Home News Fattori di stress nel gatto: 8 cose che non ti aspetti

Fattori di stress nel gatto: 8 cose che non ti aspetti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30
CONDIVIDI

I gatti sono animali che soffrono molto i cambiamenti e le situazioni inaspettate: ecco 8 fattori di stress nel gatto che non avevi considerato.

fattori stress gatto
Fattori insoliti di stress nel gatto (Foto Adobe Stock)

Un gatto stressato non è certo semplice da gestire, soprattutto quando non si riesce a capire esattamente che cosa stia scatenando l’ansia nel tuo amico a quattro zampe. Aggiungi il fatto che, sfortunatamente, numerosi segnali di ansia felina causano ulteriori problemi e fastidi sia a micio che alla sua famiglia umana (ad esempio, la pipì fuori dalla lettiera).

Ecco che comprendere quali possano essere le cause scatenanti dello stato ansioso del gatto diventa fondamentale per poterle rimuovere e rassenerare in questo modo l’umore di micio e, di conseguenza, l’atmosfera dell’intera famiglia: il problema è che a volte alcuni fattori di stress nel gatto sono davvero inaspettati!

Scopriamo assieme in questo articolo 8 fattori scatenanti di stress nel gatto che possono sorprendentemente innervosire il tuo amico felino.

Prima di continuare, potresti voler approfondire il tema dei sintomi di ansia e stress nel gatto.

Stress nel gatto: cause e fattori che probabilmente non conosci

segnali salute gatto
8 fattori stressanti nel gatto (Foto Unsplash)

Come accennato in apertura, i gatti sono animali molto inclini allo stress: di natura predatoria e cacciatrice, ma allo stesso tempo essi stessi potenziali prede di animali più grandi, non possono che essere molto reattivi a qualsiasi segnale provenga dall’ambiente che li circonda.

Se un gatto è minacciato da qualcosa di spiacevole, pericoloso, diverso dal solito nel suo ambiente abituale il suo organismo secerne immediatamente una scarica di cortisolo, detto anche ormone dello stress: questo ormone prepara il corpo di micio alla lotta o alla fuga.

In alcuni casi lo stress felino dipende da fattori effettivamente pericolosi e spaventosi, ad esempio un cane che ringhia o dei fuochi d’artificio. In altri casi, basta un semplice cambiamento nella sua abituale routine a sconvolgerlo e infastidirlo, ad esempio la lettiera che non è pulita come lui vorrebbe.

Attenzione però: lo stress dei gatti non è un aspetto da sottovalutare. Un gatto sottoposto a stress cronico può sviluppare problemi di salute anche gravi, come malattie del tratto urinario, dimagrimento eccessivo o infezioni di vario tipo. Ecco perché bisogna conoscere i principali fattori di stress nel gatto, ma anche quelli più sorprendenti e inaspettati.

8 cose sorprendentemente stressanti per i gatti

Buttare il gatto fuori dal letto
Anche la noia può stressare micio (Foto Unsplash)

Creature abitudinarie e assolutamente contrarie al cambiamento, i gatti devono essere tenuti più possibile in una routine quotidiana costante e rassicurante per non subire danni causati dallo stress. Di seguito, alcune fonti di stress inaspettate per i nostri amici felini.

1. La noia

Una delle cause meno note di stress felino, soprattutto nei gattini cuccioli, è la noia e la mancanza di socializzazione nelle prime settimane di vita. Se un gattino non riceve adeguati stimoli in termini di socializzazione in questa prima fase, potrebbe risentirne per il resto della sua vita: un cucciolo di gatto dovrebbe entrare in contatto con altri gatti, altri animali domestici, persone di ogni età, giocattoli e oggetti di varie forme e dimensioni.

Come aiutare micio >>> se il gattino non ha avuto una socializzazione soddisfacente, assicurati che nel suo ambiente avvengano pochi cambiamenti e aiuta il gatto ad adattarsi pian piano a quelli inevitabili.

2. Persone nuove o partenze improvvise

Per i gatti un cambiamento all’interno della famiglia è fonte di stress: che si tratti di persone che lasciano il nucleo familiare (lutti, divorzi, traslochi dei figli) o di persone che arrivano in famiglia (bebé, matrimoni, nonni che si trasferiscono a casa) i cambiamenti legati al nucleo familiare costituiscono la principale fonte di stress per un gatto.

Come aiutare micio >>> anche se alcuni cambiamenti sono inevitabili in esempi come quelli elencati, cerca di mantenere comunque i principali punti fermi nella routine quotidiana del tuo amico a quattro zampe. Mantieni orari fissi per la pappa e assicurati che abbia sempre un posticino tranquillo e sicuro dove rifugiarsi.

3. Nuovi profumi

Decisamente inaspettato è il terzo dei fattori di stress nel gatto che elenchiamo oggi: una nuova candela profumata, un detergente per i pavimenti, un nuovo deodorante o addirittura i vestiti appena lavati con un detersivo diverso dal solito possono farti sentire bene… ma il tuo gatto non la pensa così! I nuovi odori sono un vero problema per micio, che ha un olfatto decisamente più sviluppato del nostro e pertanto ne subisce maggiormente gli effetti.

Come aiutare micio >>> evita i profumi agrumati che sembrano essere i più stressanti per il gatto, considera l’utilizzo di detergenti senza profumo e mantieni la casa arieggiata aprendo regolarmente le finestre quando fai le pulizie.

4. Specchi

Ti sei probabilmente chiesto se i gatti si vedono allo specchio: ebbene, micio vede un altro gatto riflesso ma non riesce a comprendere che si tratta di se stesso. Lo specchio stressa il gatto perché in esso vede un altro micio che sta entrando nel suo territorio.

Come aiutare micio >>> l’ideale sarebbe evitare più possibile di far entrare il gatto nelle stanze dove ci sono specchi o cercare di mettere gli specchi ad un’altezza che sia fuori dalla visuale di micio.

gatti stressati litigano
Spesso i gatti stressati litigano (Foto Adobe Stock)

5. Conflitti tra gatti

Spesso siamo convinti che i nostri gatti stiano solo giocando, in realtà le famiglie in cui ci sono più gatti dovrebbero sapere che il conflitto tra felini domestici è un problema molto comune, soprattutto se vengono condivisi bisogni essenziali come la lettiera o le ciotole. Tale condivisione può sfociare in una vera e propria guerra per le risorse, che stressa moltissimo i nostri amici pelosi.

Come aiutare micio >>> bisogna avere più lettiere e più ciotole sia per l’acqua che per il cibo. L’ideale è una per gatto, più una. Se i conflitti si fanno più aspri mentre i gatti mangaino chiedi aiuto al tuo veterinario: a volte, basta semplicemente dare da mangiare ai gatti di casa separatamente per calmare i gatti stressati.

6. Distrazioni dall’esterno

Può capitare (è stato osservato in alcune ricerche scientifiche) che i gatti abbiano difficoltà ad utilizzare la lettiera perché posizionata nel luogo sbagliato della casa, come ad esempio accanto a una finestra da cui entrano rumori, voci e sguardi indiscreti. Il caos e le distrazioni provenienti dall’esterno possono essere fonte di stress anche forte per micio.

Come aiutare micio >>> ancora una volta, bisogna assicurarsi che micio possa avere a disposizione un luogo tranquillo e sicuro dove fare i bisogni, più possibile lontano dai rumori provenienti dall’esterno. Alcuni gatti amano anche la musica classica, che può essere utilizzata per distrarre micio da suoni stressanti.

7. Un cambiamento nella tua vita lavorativa

Se nella tua vita arriva un nuovo lavoro che ti porta a cambiare turni o a rientrare più tardi del solito, il tuo gatto potrebbe subire lo stress di questi cambiamenti. Abbiamo notato qualcosa di simile anche durante il lockdown, tra le conseguenze che la quarantena ha avuto sui gatti.

Come aiutare micio >>> se possibile, facilita il passaggio del gatto alla nuova routine abituandolo a poco a poco ai nuovi orari. Se sei costretto a stare fuori più tempo di prima, ritagliati del tempo per giocare con lui quando rientri a casa.

8. Troppo affetto

Sfortunatamente, a volte siamo proprio noi la causa principale di stress per il nostro gatto: del tutto inconsciamente, tendiamo ad essere troppo affettuosi nei suoi confronti e a cercare di accarezzarli, abbracciarli, prenderli in braccio e coccolarli anche quando a loro proprio non va. Non dimenticare che molti gatti si accontentano di una grattatina dietro le orecchie, mentre altri gatti tendono ad essere più affettuosi e coccoloni.

Come aiutare micio >>> impara ad amare il tuo gatto senza interferire con le sue necessità. Osserva le sue reazioni e il suo linguaggio del corpo per capire se quello è il momento giusto per fargli le coccole o se preferisce essere lasciato in pace.

Potrebbe interessarti anche:

Chiara Burriello