Home Cani Farsi prestare il cane: i social aiutano i futuri padroni a fare...

Farsi prestare il cane: i social aiutano i futuri padroni a fare pratica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:03
CONDIVIDI

Delle nuove app e social network mettono in contatto chi ha un cane con chi vorrebbe provare questa esperienza. Prestare il cane a chi vuole imparare a gestirlo: ora si può.

Farsi prestare il cane per qualche giorno
Farsi prestare il cane per qualche giorno: ora si può. (Foto Pexels)

Immaginiamo di aver sempre voluto un cane, ma di non poterlo adottare. E se si potesse provare un po’, magari per un weekend? Farsi prestare il cane di qualcuno, proprio così. O vediamola dall’altro lato: immaginiamo di essere molto impegnati o di voler andare in vacanza per pochi giorni e di non sapere a chi lasciare il nostro pelosetto. Ecco che una nuova serie di app e social network ci vengono incontro.

Potrebbe interessarti anche: Trovare un dog sitter: scegliere quello perfetto per noi e il nostro cane

Un’app per condividere il cane

anguillara laboratorio rispetto animali
Portare il cane a spasso può essere un grande divertimento. (Foto Getty Images)

Ormai esistono varie app, community e social network che intendono mettere in contatto i padroni di cani, con delle persone cui affidare i loro amici a quattro zampe.

Innanzitutto, parliamo di persone fidate, ovviamente. Che possono prendersi cura dei nostri amici cani per una passeggiata, un weekend o qualche giorno.

In fondo, è una situazione ottima per tutti: i cani hanno tanto amore in più, assieme a qualche coccola ed un po’ di esercizio fisico.

Inoltre, un cucciolo che venga affidato a una persona nuova per un po’ avrà l’occasione di socializzare ancora di più, con esperienze, luoghi e persone diverse.

I padroni dei cani avranno la sicurezza che il loro pelosetto sia tenuto da un appassionato, che non lo fa per lucro (a differenza dei pet sitter).

Inoltre potrebbe anche essere una opzione economica rispetto a lasciare il cane in pensione quando serve, e un’altra persona sarà molto felice!

E chi riceve il cane in prestito, avrà un po’ di tempo felice: anche meno di un’ora sarà un’ottima occasione per alleviare lo stress e divertirsi.

In fondo sappiamo quanto i cani possono aiutare a rendere felici le persone.

Come funzionano questi siti

Cane sul balcone è vietato? (Foto Adobe Stock)
La sicurezza è fondamentale quando parliamo di animali. (Foto Adobe Stock)

Chiunque può iscriversi a queste community, scegliendo se mettere a disposizione il proprio cane o se vogliamo prenderci cura di un pelosetto.

Scriviamo poi qualcosa su di noi e il nostro amico a quattro zampe, per poi spiegare perché abbiamo deciso di unirci a questi social.

Quello che è alla base di questi servizi è la disponibilità delle persone e la loro posizione.

A questo punto possiamo cercare degli animali da prendere in prestito, o persone cui prestare il nostro cane. Il tutto nel massimo della sicurezza.

Inoltre, è possibile sempre contattare le persone per conoscerle, magari incontrandosi una prima volta prima di procedere con l’affidamento di Fido.

In fondo, dobbiamo essere a nostro agio con l’altra persona, ma anche il nostro pelosetto dovrà essere contento di questo scambio!

Quando ci sentiremo pronti, potremo condividere l’amore del nostro amico a quattro zampe con qualcuno oltre alla nostra famiglia!

Potrebbe interessarti anche: Lasciare il cane in pensione: consigli, regole, documenti

Perché scegliere queste app

Qual è il cibo preferito del cane? (Foto Pixabay)
E se prendessimo il cane solo per un po’, per imparare a gestirlo? (Foto Pixabay)

Questo tipo di servizi è gratuito, solitamente, se non per servizi extra. Inoltre, c’è una grande attenzione verso la sicurezza, visto che parliamo di cani.

Le comunità di questo tipo si basano completamente sulla fiducia e l’amicizia: in fondo è un modo per conoscere appassionati di cani come noi.

Conoscere la persona cui affidare il cane, o che ci presta il suo cane, è fondamentale prima di procedere, per sentirsi tutti (cane in primis) a proprio agio.

Non stiamo prestando il nostro cane ad un estraneo. Deve diventare un nostro amico, in cui riponiamo fiducia.

Solitamente una persona che si offre per prendere il nostro cane è una persona che non può avere un suo cane, magari per problemi di regolamenti nel luogo in cui vive.

Altre volte, potremmo incontrare qualcuno che vuole imparare a prendersi cura di un cane, che si sente pronto a questa responsabilità.

F. B.