Home Curiosita I gatti riconoscono davvero gli altri gatti? Cosa dicono gli esperti

I gatti riconoscono davvero gli altri gatti? Cosa dicono gli esperti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:02
CONDIVIDI

Li vedete giocare e litigare tra di loro, ma siete sicuri che i gatti riconoscono davvero gli altri gatti? Scopriamo insieme cosa dicono gli esperti.

i gatti riconoscono davvero gli altri gatti
I gatti riconoscono davvero gli altri gatti? Cosa dicono gli esperti (foto Pixabay)

I gatti come gli altri animali vedono il mondo diversamente dall’essere umano. I gatti usano metodi diversi rispetto al cane, anche per riconoscere tutto ciò che li circonda, compreso altri gatti.

Vediamo se i felini riconoscono davvero gli altri gatti rispetto ad altri animali oppure se per questi amati animali domestici tutto il mondo è felino.

I gatti riconoscono davvero altri gatti?

felini
I gatti riconoscono davvero altri gatti? (foto Pixabay)

Per capire se i gatti sono in grado di riconoscere altri gatti e se fanno la differenza tra loro e l’uomo potremmo osservare il loro comportamento.

A differenza dei cani che fanno capire molto con le loro azioni, i gatti difficilmente fanno capire attraverso i loro comportamenti se capiscono che stanno interagendo con l’essere umano o con un altro gatto.

Ciò non significa che non è in grado di distinguerli, ma solo che è difficile percepire attraverso le sue azioni se il felino capisce le differenze tra l’uomo e altri gatti e decide di non cambiare comportamento, oppure se davvero non riconosce la differenza.

È risaputo che i sensi dei gatti influenzano molto la loro vita. Differentemente dall’essere umano che riconosce quando si trova davanti un altro uomo, un cane o un gatto, il felino non usa gli occhi per identificare gli altri esemplari, ma bensì il naso. Bisogna dire che comunque nonostante ciò, gli odori che ci sono in un ambiente influenzano molto le percezioni dei gatti.

Infatti, per esempio, la gatta riconosce i suoi cuccioli dal loro odore che è unico alla nascita e si prende cura di loro. Ma quando i piccoli vengono svezzati o vengono adottati la mamma potrebbe non riconoscerli più. Questo perché quando un gattino cambia ambiente, anche il suo odore cambia e non è più identificabile, nemmeno dalla propria mamma.

Ma anche se la gatta non riconosce il suo gattino, capisce dal suo odore che è un gatto? Non ci sono ancora risposte su questo argomento.

Alcuni scienziati ritengono che i felini possano, già da piccoli, imparare a riconoscere un odore di famiglia e che potrebbero percepire i loro ”parenti” anche se non si sono mai visti prima.

Nonostante i gatti sembrano possedere questa capacità, però il loro comportamento non è tanto differente da farci capire se riescono a riconoscere gli altri felini oppure no.

I gatti potrebbero riconoscere la voce della mamma

gatta e gattini
I gatti potrebbero riconoscere la voce della mamma (foto Pixabay)

Mentre, sembra che i gatti possano perdere qualsiasi riconoscimento dei profumi dei propri simili, potrebbero non perdere la memoria della loro voce, almeno non subito.

Infatti gli esperti hanno riprodotto la registrazione della madre di un gattino e di un insieme di altri gatti con l’altoparlante e hanno dichiarato che i gatti sembravano ascoltare più intensamente quando sentivano la voce della loro madre e si sono avvicinati, rimanendo molto a lungo, all’altoparlante.

Ciò dimostra che i felini riconoscono la voce della propria mamma. Al di fuori di questa ricerca non ce ne sono altre che possono aiutarci a capire se il gatto riconosce davvero gli altri gatti e non sapremo se ce ne saranno altre.

Infondo i felini sono così misteriosi e testardi, che no lasceranno mai all’essere umano di entrare nelle loro teste per capirli. Ma possiamo dire che uno dei motivi per cui amiamo così tanto i gatti è proprio la loro testardaggine e la loro indipendenza!

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.