Home Gatti I gatti non vanno d’accordo: perché e cosa fare a riguardo

I gatti non vanno d’accordo: perché e cosa fare a riguardo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:10
CONDIVIDI

Per chi possiede più gatti, è facile notare che i felini a volte non vanno d’accordo. Vediamo insieme perché i gatti litigano tra di loro e cosa bisogna fare a riguardo.

i gatti non vanno d accordo
I gatti non vanno d’accordo: perché e cosa fare a riguardo (foto iStock)

Avete adottato due o più gatti e avete osservato che non vanno d’accordo tra di loro? Le ragioni dei loro combattimenti possono essere molte e per risolvere il problema è opportuno sapere quale sia la causa del loro litigio.

Vi spiegheremo in questo articolo le varie cause dei litigi tra gatti e soprattutto vi offriremo soluzioni per aiutarvi a portare pace nella vostra amata casa.

I gatti non vanno d’accordo: le varie cause

gatti non vanno d accordo
I gatti non vanno d’accordo (foto iStock)

È importante sapere che non tutte le lotte tra gatti sono dei veri e propri litigi, ma come accade soprattutto con i gattini sono semplici giochi tra di loro.

Finché non udiate dei lamenti di uno dei felini, non dovete assolutamente preoccuparvi, anche se notate che il combattimento diventa più intensivo. Ma a volte può capitare che litigano davvero, vediamo quali possono essere i motivi e cosa fare a riguardo.

Conoscenza tra gatti

Se avete adottato un nuovo gatto e notate che si azzuffa con quello che già è presente nella vostra casa e combattono tra di loro, state tranquilli non c’è da preoccuparsi in quanto si trovano ancora nella fase di conoscenza e il loro combattere è per loro solo il determinare il gatto alfa della casa.

Una new entry può sconvolgere la gerarchia della famiglia, per questo c’è bisogno di una lenta introduzione del nuovo micio. Ecco alcuni consigli che possono servire per una corretta introduzione.

Tecnica per introdurre un nuovo gattino

gatti
(Foto Pixabay)

Prima di tutto questa tecnica potrebbe essere seguita sia quando uno dei gatti è aggressivo o quando lo sono entrambi. Ecco i vari passaggi:

  • Separare i gatti che litigano
  • Date al nuovo micio una stanza tutta per lui, compresa di ciotole, giochi e lettiera, tutto ciò di cui ha bisogno. Tenetelo lontano dagli altri felini, in modo da calmare le acque.
  • I primi sette giorni l’unico contatto tra i gatti deve essere effettuato attraverso la porta, battendo entrambi le zampe contro quest’ultima.
  • In questa settimana poggiate un asciugamano pulito in entrambe le stanze dove sono presenti i gatti. Dopo che i felini hanno riposato e lasciato il loro profumo sugli asciugamani, scambiate queste ultime, in modo tale che ogni gatto si abitui al profumo dell’altro. Effettuate questo scambio almeno 1-2 volte al giorno.
  • In questi primi sette giorni è consigliabile, quando è possibile, far esplorare ai gatti la stanza del nuovo micio arrivato.
  • Dopo la prima settimana, per due tre giorni, ponete i felini nei loro singoli trasportini e poneteli uno di fronte all’altro ad un metro di distanza, in modo tale che si abituino a vedersi. Non preoccupatevi se noterete i gatti ringhiare. Man mano che si abituano avvicinate i trasportini.
  • Arrivati a questo punto i gatti sono pronti per incontrarsi. Ponete nella stessa stanza i due trasportini e fate uscire i gatti tenendoli sempre sotto controllo. Potrebbero presentarsi varie reazioni, i felini potrebbero ringhiare, nascondersi o combattere tra di loro. In quest’ultimo caso è necessario separarli distraendoli con giochi e riporli di nuovo nel trasportino, riprovando l’operazione il giorno dopo.

I gatti andavano d’accordo e ora no?

gattino miagola fratelli
(Foto Pixabay)

Se i vostri gatti fino ad oggi sono sempre andati d’accordo ed ora improvvisamente litigano, c’è qualcosa che non va! Vediamo le varie ragioni.

Intervento chirurgico o visita veterinaria

Solitamente quando un gatto ritorna da una visita medica o da un intervento chirurgico, ha un odore diverso da quello che ha quando è in casa. Dato che i gatti tra di loro comunicano e condividono l’odore quando sono insieme in casa, un profumo diverso potrebbe farli litigare.

È possibile evitare ciò cercando di portare entrambi i gatti lo stesso giorno dal veterinario o anche lasciare per mezza giornata il gatto che è stato fuori casa, in una stanza separato dall’altro felino. Quest’ultimo punto è necessario anche se il gatto che torna dal veterinario non è capace di difendersi.

Stress

Anche lo stress può essere motivo di litigio tra i gatti, in quanto questi ultimi sono animali che amano la prevedibilità del loro ambiente domestico. I fattori di stress nel gatto possono essere:

  • Un viaggio
  • Un nuovo animale domestico
  • Una nuova persona in casa
  • Trasferimento in una casa nuova
  • Rientro a casa dal viaggio

Non è prevedibile questa situazione nel micio, potreste evitarla mantenendo la loro routine.

Malattia

gatto
(Foto Pixabay)

Istintivamente i felini quando sono malati lo nascondono, nel momento in cui mostrano dei sintomi è perché la malattia è grave. Se uno dei vostri gatti è malato potrebbe diventare irritabile e non andare d’accordo con gli altri gatti.

Inoltre se ad essere malato è il gatto alfa, gli altri gatti potrebbero combattere per prendere il suo posto. Per questo motivo è importante riconoscere quando il proprio gatto è malato, osservando cambiamenti alimentari o abitudini della lettiera.

Conflitti di personalità

Proprio come gli esseri umani, anche i felini hanno personalità diverse e possono non andare mai d’accordo. Magari avete un gatto più vivace dell’altro, forse perché più giovane o due gatte che non vogliono per niente andare d’accordo. A questo punto bisogna avere pazienza e seguire questi piccoli consigli:

  1. Offrire spazi diversi ai gatti
  2. Dare attenzioni individuali ai gatti e giocattoli che possono distrarli
  3. Nel caso in cui i litigi siano estremi è necessario dividerli di notte e quando siete lontani da casa

Litigio per il territorio

gatti non vanno d accordo
Litigio per il territorio (foto iStock)

Quando i gatti si sentono territoriali nei confronti degli spazi da loro occupati, possono causare litigi tra di loro. Per evitare ciò è opportuno che tutti i gatti presenti in casa, abbiano una lettiera personale, che mangino in stanze diverse e che abbiano uno spazio di riposo diverso. Anche in questo caso se i litigi sono estremi è necessario dividere i gatti e fare in modo che siano separati quando sono soli in casa.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI