Home Cani Revertor per cani: cosa è importante sapere per il proprio fido

Revertor per cani: cosa è importante sapere per il proprio fido

Revertor per cani, una soluzione importante per la salute degli amici a quattro zampe. Vediamo insieme di che cosa si tratta e quando può diventare indispensabile per aiutarli.

Revertor per cani
(Foto Pixabay)

Durante la loro vita insieme a noi, gli amici a quattro zampe possono attraversare dei momenti difficili, come quando hanno la sfortuna di combattere disturbi o patologie molto gravi. Può anche succedere che i nostri cani debbano affrontare importanti interventi chirurgici e, in quel caso, si può optare per alcune soluzioni pratiche. Parliamo di revertor per cani e del suo utilizzo per aiutare le loro vite.

Revertor per cani: cos’è e come funziona

Quando fido deve affrontare l’intervento chirurgico o un’operazione difficile, può essere necessario un particolare farmaco in grado di aiutarlo. Vediamo in che modo e leggiamo più approfonditamente qui nell’articolo.

Fido e il revertor
(Foto Pexels)

L’amato fido può attraversare, con più o meno difficoltà, dei cambiamenti importanti che lo obbligano a subire delle operazioni complesse. Nel momento in cui il cane si ritrova nella sala operatoria, ovviamente il medico veterinario dovrà procedere a fargli l’anestesia.

Quando l’intervento chirurgico è terminato, l’animale va risvegliato e il medico, per farlo, utilizzerà il metodo di iniezione di alcuni farmaci, come il revertor. Il farmaco revertor è, precisamente, una soluzione di un principio attivo, l’atipamezolo cloridrato, che va iniettata sia nei cani che nei gatti.

Questo farmaco utile può essere acquistato in flaconi proprio nelle farmacie. Il principio antipamezolo cloridrato, in effetti, viene scelto per contrastare l’effetto sedativo degli anestetici utilizzati per addormentare il peloso. Il revertor, quindi, viene scelto per svegliare il cane dopo l’anestesia.

La soluzione a base di antipamezolo cloridrato agisce in modo da contrastare i due farmaci utilizzati per effettuare l’anestesia in fido, medetomidina e dexmetomidina. Revertor per cani, in sintesi, impedisce ai recettori del sistema nervoso di diminuire la loro attività.

Perché e in che dosi si usa il revertor per cani

Dobbiamo sapere che il farmaco revertor può essere somministrato soltanto dal medico che deve preparare l’animale per l’intervento chirurgico.

Questo farmaco va iniettato per via intramuscolare, ovvero si pratica l’iniezione con l’ago nel muscolo e non nelle vene, di solito nella parte posteriore della coscia, motivo per cui si necessita di mano ferma e di una buona esperienza.

Il revertor per cani si trova in monodose per ogni singola iniezione e va somministrato all’animale dai 15 ai 60 minuti dopo la somministrazione dei due farmaci per l’anestesia.

Potrebbe interessarti anche: Farmaci beta bloccanti nel cane, cosa sono? Eventuali effetti avversi

Fido e il revertor: precauzioni e possibili effetti collaterali

É molto importante prestare attenzione al dosaggio ed essere responsabili con questo farmaco per il cane che ha subìto l’intervento chirurgico. Ci sono alcune precauzioni da prendere per assicurarsi che vada tutto bene post operazione e potrebbero anche verificarsi degli effetti indesiderati. Vediamo meglio qui.

La cura per i cani
(Foto Unsplash)

Ci sono delle informazioni da conoscere per poter somministrare correttamente e senza rischi il farmaco revertor al cane.

Tra le prime cose, bisogna sapere che il revertor va somministrato nella dose prevista e che agisce bene soltanto con gli anestetici che abbiamo detto, medetomidina e dexmetomidina, perché con altri tipi potrebbe causare effetti collaterali, come le convulsioni nel cane.

Una medicina così particolare va maneggiata con cautela e sempre con i guanti, evitando assolutamente il contatto con pelle, mucose e occhi dell’animale. Nel caso uno di questi incidenti dovesse verificarsi, ci si deve recare urgentemente dal medico. É importante sapere che il revertor non va mai somministrato ai cani in gravidanza o allattamento.

É bene sapere che un dosaggio eccessivo del revertor può provocare gravi problemi, come tremori muscolari, tachicardia nel cane, vomito, ipersalivazione, l’emissione di suoni strani, e iperattività; questi e altri sintomi, come l’effetto ipotensivo, solitamente dovrebbero durare non più di 15 minuti.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G