Home Curiosita Adottare un Ragdoll: i motivi per farlo e il suo padrone ideale

Adottare un Ragdoll: i motivi per farlo e il suo padrone ideale

Adottare un Ragdoll: tutto ciò che serve conoscere per convivere con questo gatto e soprattutto per capire se sei il padrone ideale.

ragdoll
(Foto AdobeStock)

Molto spesso si affronta con ingenuità e superficialità l’adozione di un gatto, cosa invece da non sottovalutare in quanto ogni razza ha le sue esigenze, il proprio carattere e il proprio stile di vita.

Perciò se si intende procedere con l’adozione di un gatto, in questo caso di razza Ragdoll occorre farsi diverse domande in merito al temperamento di questo micio.

Chiedersi se la razza che si vuole adottare è quella giusta per le proprie esigenze e viceversa. Scopriamo perciò se adottare un Ragdoll è la scelta più giusta per te.

Adottare un Ragdoll: carattere e proprietario ideale

Conoscere le caratteristiche fisiche del gatto che si è decisi di adottare non basta per capire se è il gatto giusto per noi.

ragdoll
(Foto AdobeStock)

Occorrerà andare più a fondo nella conoscenza anche del carattere del micio. Anteporre le sue esigenze e il suo stile di vita è sicuramente un atto d’amore, ma non sano per il padrone.

Ecco perché è importante riuscire ad avere una buona connessione che porti ad una sana convivenza tra padrone e animale, senza alcun sacrificio.

Perciò se si è decisi ad adottare un Ragdoll, in questo articolo andremo a descrivere il carattere e e lo stile di vita di questa razza.

Il Ragdoll possiede un’indole docile e tranquilla, l’estrema docilità di alcuni individui ha portato al mito che questa razza sia resistente al dolore.

Questo gatto è un ottimo compagno per bambini con i quali difficilmente si arrabbia e soprattutto risulta essere il compagno ideale per gli anziani, in quanto ama trascorrere il tempo sul divano accoccolato accanto al padrone.

Ha bisogno infatti del suo padrone con cui scambiarsi affetto e attenzioni, questo ci fa anche capire che non ama restare da solo.

Ragion per cui il suo padrone ideale deve avere molto tempo da dedicargli. Il Ragdoll è anche detto il gatto-cane, in quanto spesso e volentieri assume comportamenti tipici del cane e addirittura tende a seguire il suo padrone proprio come farebbe un cane.

Per il Ragdoll il luogo ideale dove vivere è una casa con una famiglia che si curi di lui e lo coccoli restando al centro dell’attenzione di tutti.

Ovviamente però come la maggior parte dei gatti, odia il caos e il rumore, necessità perciò di un ambiente tranquillo dove potersi isolare di tanto in tanto.

Inoltre possiede una grande capacità di adattamento e non crea alcun problema.

Potrebbe interessarti anche: Differenza tra Birmano e Ragdoll: come distinguerli e quale razza scegliere

Stile di vita del Ragdoll

Anche conoscere lo stile di vita di del Ragdoll è fondamentale per essere certi della scelta della razza giusta per noi.

[caption id=”

Il Ragdoll si adatta alla vita in appartamento senza alcuna difficoltà. È gatto molto calmo e di buona compagnia non ha paura degli estrani ma anzi è fin troppo fiducioso.

A tal proposito si consiglia di non lasciarlo all’esterno in quanto potrebbero rubarlo. Essendo di temperamento docile non si opporrebbe affatto.

Il Ragdoll pur essendo un gatto tranquillo e socievole talvolta necessita dei suoi spazi e un luogo dove appartarsi.

Questa razza di gatto ha la tendenza ad essere troppo pigro, per questo motivo occorre invogliarlo a muoversi, arricchendo il suo ambiente con mensole, giochi e tiragraffi.

Se tutte queste informazioni ancora non ti hanno ancora convinto e non sei sicuro sulla scelta di adottare questa razza di gatto, in questo articolo troverai tante curiosità sul Ragdoll e anche tanti suggerimenti per il nome da dare al cucciolo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ettore D’Andrea