Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione dello Scottish Straight Longhair: dosi e frequenza pasti

Alimentazione dello Scottish Straight Longhair: dosi e frequenza pasti

Alimentazione dello Scottish Straight Longhair, tutto ciò che devi sapere per assicurare una vita sana e longeva al tuo gatto.

Scottish Straight Longhair
(Foto AdobeStock)

I nostri amici felini, proprio come noi, hanno bisogno di fare attenzione a quelle che sono le loro abitudini alimentari.

Anche se non a parole, il nostro micio, ci chiede di diversificare ed integrare la sua alimentazione con prodotti nutrienti e sani.

Questo tipo di cura alimentare, se giustamente equilibrata, permetterà al nostro gatto, di essere in perfetta forma e di conservare il suo fascino misterioso.

In questo articolo, in particolare modo, parleremo dell’alimentazione dello Scottish Straight Longhair, una razza di gatto di origini scozzesi.

Cosa dare da mangiare allo Scottish Straight Longhair

Quando si decide per l’adozione di un gatto di razza, occorre fare molto attenzione a raccogliere le giuste informazioni sul tipo di dieta.

pollo crudo
Ricette per gatti: pollo crudo.(Foto AdobeStock)

Lo Scottish Straight Longhair è un gatto di taglia media, con un peso che oscilla tra i 4/6 kg. Presenta un’ossatura media ricoperta da una buona muscolatura, ha un aspetto robusto ma tondeggiante.

Si tratta di una razza a cui piace mangiare e occorre stabilire dei limiti, senza mai cedere alle sue richieste e senza mai esagerare con le porzioni.

Gli esperti suggeriscono di suddividere i pasti in più porzione, di incentivare l’animale al movimento cercando di mettere a disposizione un’area ambientale arricchita di giochi e passatempi, come mensole e tiragraffi per gatti.

Per quanto concerne l’alimentazione dello Scottish Straight Longhair poco importa se vengono utilizzati mangimi reperibili in commercio o se vengono preparate delle gustose ricette per gatti fai da te in casa.

ciò che importa e che vengano rispettati i valori nutrizionali, la qualità dei prodotti freschi e una buona igiene nella preparazione.

Gli alimenti da utilizzare per eventuali ricette per gatti, sono: pollo, tacchino, manzo, salmone, tonno, trota, sgombro, frutta e verdura fresca, prodotti a base di latte fermentato, probiotici.

Senza escludere alimenti come frattaglie, fegato e muscoli, ricchi di nutrienti essenziali per il benessere dell’animale, tra cui:

Mentre per quanto riguarda il grasso non deve superare il 10%.

Inoltre è fondamentale che siano presenti proteine animali, come anche minerali e vitamine quali: calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio e cloro e vitamine come ferro, potassio, calcio, magnesio, rame, zinco e selenio, vitamina E, C, D, e K.

Il discorso delle vitamine è particolare e va affrontato con il veterinario che ha in cura il gatto.

Potrebbe interessarti anche: Ricette per il gatto: il pollo come ingrediente principale

Alimentazione dello Scottish Straight Longhair: dosi e frequenza dei pasti

Lo Scottish Straight Longhair, come abbiamo potuto capire necessità di una dieta equilibrata a causa della tendenza ad ingrassare.

Scottish Straight Longhair
(Foto AdobeStock)

Per questa razza di gatto occorre razionare il cibo ed adattare la dieta a seconda dell’età, lo stato di salute, il sesso e il peso.

Gli esperti consigliano di somministrare i pasti in base all’età del gatto, ovvero iniziando nei primi mesi di vita del gatto con 3 e 4 porzioni al giorno, da 25 a 30 grammi ciascuna.

Passando poi a consumare ogni giorno 160 gr di alimento umido o in alternativa del cibo secco (crocchette).

Per quanto riguarda i gatti che superano i 7 anni di età e che sono considerati anziani, la dieta è la stessa di un gatto adulto, ovviamente tenendo presente lo stato di salute e lo scarso movimento.

Se vuoi approfondire l’argomento sulla salute di questa razza. Ti consigliamo l’articolo relativo alle “Malattie dello Scottish Straight Longhair”.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ettore D’Andrea