Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione dell’Angora Turco: consigli su alimenti, dosi e frequenza

Alimentazione dell’Angora Turco: consigli su alimenti, dosi e frequenza

Alimentazione dell’Angora Turco, una dieta sana e bilanciata per tenere in una forma perfetta questa elegante razza di gatto.

angora turco
(Foto AdobeStock)

Nell’articolo di oggi andremo a vedere nello specifico, l’alimentazione dell’Angora Turco, la frequenza dei pasti e le quantità necessarie al fabbisogno giornaliero che occorrono a questa razza di gatto.

Tutte notizie fondamentali se si vuole adottare un gatto d’Angora Turco che necessita di un riguardo particolare in merito alla sua dieta.

Cosa dare da mangiare all’Angora Turco

Innanzitutto occorre sapere nello specifico quali sono gli alimenti di cui l’Angora Turco può beneficiare e solo dopo ci andremo ad occupare delle dosi.

alimentazione angora turco
(Foto AdobeStock)

Partiamo dal fatto che è un errore enorme pensare che i gatti si nutrano tutti allo stesso modo e nelle stesse quantità.

Ogni razza presenta caratteristiche diverse che possono portare a necessità altrettanto differenti.

Quindi prima di intraprendere l’adozione di una razza in particolare, sarà necessario informarsi sulle particolari esigenze della razza che si è scelti.

Perciò se hai deciso di scegliere un gatto di questa razza, in questo articolo potrai scoprire qual è l’alimentazione dell’Angora Turco e quali le dosi e la frequenza con cui nutrirlo.

L’alimentazione dell’Angora Turco come quella di tutti i gatti si basa principalmente su proteine di origine animale, tuttavia sono incluse anche le proteine di origine vegetali, i carboidrati e i grassi.

La cosa importante è che si tratti di un’alimentazione completa e bilanciata.

Naturalmente sono validi i prodotti presenti in commercio come pure i pasti preparati in casa, facendo attenzione che la dieta somministrata contenga i seguenti valori nutritivi:

  • le proteine ​​animali costituiscono la maggior parte della dieta del gatto (per gli animali adulti almeno il 26%, per i gattini almeno il 30%) sono basilari in quanto utili alla formazione e al mantenimento dei muscoli, degli altri tessuti, del sangue ma anche per la rigenerazione e la conservazione delle cellule corporee e dei tessuti;
  • la quantità di grasso nel mangime non supera il 10%. Tuttavia sono fonte di energia necessaria e sono i principali responsabili per il trasporto di sostanze nel corpo oltre che per il supporto e lo sviluppo delle articolazioni e del sistema nervoso.

Per coloro invece che hanno il tempo e le possibilità di preparare in casa i pasti, al proprio Angora Turco, potrà utilizzare i seguenti alimenti:

  • carne magra (pollo, tacchino, manzo);
  • pesce (salmone, tonno, trota, sgombro);
  • frattaglie (fegato, polmoni, cuore, stomaco, ecc.);
  • prodotti a base di latte fermentato, probiotici;
  • frutta e verdura fresca;
  • integratori vitaminici e minerali (compresi gli acidi grassi che hanno un effetto benefico sulla pelle).

Utilizzando, prodotti freschi e di qualità non sarà difficile elaborare delle gustosissime ricette per gatti.

Ricordandoci che la carenza di nutrienti incidono molto sullo sviluppo sano delle articolazioni. Al contrario una sovra alimentazione potrebbe portare al sovrappeso del gatto.

Potrebbe interessarti anche: Dieta BARF per il gatto: cos è, quali cibi, i pro e i contro per il micio

Alimentazione dell’Angora Turco: dosi e frequenza dei pasti

Esistono alcune razze come l’Angora Turco che purtroppo essendo un po’ più pigri e sedentari hanno la tendenza a mettere su peso.

angora turco mangia
(Foto AdobeStock)

Ogni razza di gatto necessita di un piano alimentare individuale, basato sulle esigenze dell’animale e anche sulle sue attività.

Perciò si dovranno prendere in considerazione alcuni fattori fondamentali per avere un quadro ben preciso di quanto e di cosa abbia bisogno l’Angora Turco a livello nutrizionale.

I fattori da dover osservare per poter apportare una dieta sana ed equilibrata al proprio Angora Turco sono i seguenti:

  • età (giovane/anziano);
  • stile di vita (pigro/atletico);
  • condizioni di salute del gatto;
  • genere (maschio/femmina).

Presi in considerazione questi fattori è opportuno non generalizzare, in quanto ogni gatto ha la sua vita e di conseguenza le proprie attitudini.

Anche se nel caso dell’Angora Turco si tratta di un gatto piuttosto pigro che tende a consumare poche calorie.

Ragion per cui onde evitare che possa prendere peso, gli esperti consigliano di somministrare tra i 100 e i 200 mg di cibo al giorno. I pasti andranno suddivisi in mattino e sera.

Tuttavia se il gatto dovesse reclamare altro cibo, sarà meglio non aggiungere ma suddividere i due in più dosi giornaliere.

Somministrare una quantità eccessiva di cibo al tuo Angora Turco, non farà la sua felicità bensì la sua rovina, in quanto l’ossatura di questa razza, essendo sottile, non reggerebbe i chili di troppo.

Se ti va di approfondire l’argomento sulla salute di questa razza. Ti consigliamo l’articolo relativo alle malattie dell’Angora Turco.

Raffaella Lauretta