Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare l’aneto? Benefici e rischi di questa erba per...

Il gatto può mangiare l’aneto? Benefici e rischi di questa erba per il Micio

Desideri aggiungere un “condimento” al solito cibo del tuo amato felino? Vediamo insieme se il gatto può mangiare l’aneto.

gatto può mangiare aneto
(Foto Adobe Stock)

Nelle nostre cucine sono presenti molte erbe aromatiche, utilizzate spesso per condire e rendere speciali alcuni piatti. L’aneto appartiene a questa categoria e viene spesso utilizzato come condimento di patate, pesce, carne e anche per insaporire le minestre.

Tuttavia, come spesso accade, chi convive con un amico peloso, si domanda se tale erba potesse essere ottima anche per “condire” il cibo del proprio Micio. Nell’articolo seguente vedremo se il gatto può o non può mangiare l’aneto.

Il gatto può mangiare l’aneto?

L’aneto, scientificamente conosciuto come Anethum graveolens, è un’erba aromatica che possiamo trovare in tutto il mondo.

aneto
(Foto Pixabay)

Tale erba viene utilizzata sia fresca che essiccata, per dare un sapore unico a piatti come: zuppe, minestroni, carne e pesce. Molte persone tendono a coltivare in casa l’aneto, in quanto è molto benefica per la salute umana.

Tuttavia chi condivide la propria vita con un felino, potrebbe facilmente chiedersi se tale erba potesse essere dannosa per la salute di Micio.

E’ opportuno sapere che l’aneto non è un’erba velenosa per il nostro amico a quattro zampe, ma contiene vitamine e antiossidanti che possono aiutare il nostro amico peloso. Tra gli antiossidanti troviamo:

  • Flavonoidi: utili per combattere malattie cardiache o del cervello del Micio;
  • Tannini: utili per rafforzare il sistema immunitario del felino;
  • Terpenoidi: utili per proteggere il nostro amico a quattro zampe dalle malattie che possono colpire cuore, fegato e altri organi importanti per la sopravvivenza del gatto.

Inoltre l’aneto può essere utile per regolare i livelli di zucchero nel sangue del nostro amato felino.

Tuttavia, essendo il gatto, carnivoro obbligato, è opportuno dare al felino l’aneto con cautela e chiedendo sempre prima consiglio al proprio veterinario.

Aneto al gatto: i rischi

Come detto in precedenza i gatti sono carnivori obbligati, quindi la loro dieta si basa principalmente sull’assunzione di carne. Sebbene l’aneto non sia tossico per i nostri amici a quattro zampe, una grande quantità di tale erba può creare problemi alla salute del felino, come:

Ciò perché i gatti non presentano gli enzimi necessari per digerire le verdure e la frutta. Inoltre il nostro amico a quattro zampe potrebbe presentare anche un’allergia a questo tipo di erba.

Potrebbe interessarti anche: Diabete nel gatto: sintomi, cause e come prendersi cura di lui

Come e quale tipo di aneto posso dare al gatto

Appurato che l’aneto non sia un’erba tossica per il felino e che sebbene abbia molti benefici per quest’ultimo, bisogna fare attenzione alle quantità, come possiamo dare questa erba al Micio?

Brodo per il gatto
(Foto Adobe Stock)

Come ogni altro tipo di erba, l’aneto presenta lo stelo, le foglie, i semi e i fiori. Le parti “sicure” per il nostro amico a quattro zampe sono le foglie, che possono essere sia fresche che secche e i fiori.

Mentre lo stelo e i semi possono essere pericolosi per il felino, in quanto sono più difficili da digerire e possono provocare soffocamento nel Micio. Inoltre anche l‘olio essenziale di aneto può essere dannoso per la salute del nostro amico peloso.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare l’erba cipollina? Cosa c’è da sapere

Ma come possiamo dare l’aneto al Micio? Una volta che il veterinario di fiducia ha acconsentito all’assunzione da parte del gatto di tale erba, è possibile dare l’aneto cotto a vapore o bollito e mescolarlo nel cibo del felino. Inoltre è possibile mescolare nel pranzo di Micio anche l’aneto fresco, facendo attenzione sempre alle quantità.