Home Gatti Come allontanare i gatti randagi: dal giardino e non solo

Come allontanare i gatti randagi: dal giardino e non solo

Vuoi tenere lontano i felini dalla tua casa o dal tuo giardino? Ecco come allontanare i gatti randagi e quelli del vicino.

come allontanare i gatti randagi
(Foto Pixabay)

Sebbene i felini siano diventati, come i cani, animali domestici, possiamo facilmente trovare per strada gatti randagi.

Questi ultimi possono essere felini abbandonati o che hanno sempre vissuto in libertà per le strade della città. Tuttavia i felini randagi possono, molto spesso per cibarsi, aggirarsi per il vostro giardino o la vostra casa, lasciando anche qualche “ricordino”.

Per evitare che ciò accada, vi proponiamo alcune soluzioni su come allontanare i gatti randagi, ricordandovi che la soluzione migliore sarebbe adottarli!

Allontanare i gatti randagi dal giardino: consigli utili

I gatti sono animali liberi e indipendenti, per questo motivo possiamo facilmente vederli in giro per strada, ma non solo.

Avvelenamento da limone nel gatto (Foto Adobe Stock)
(Foto Adobe Stock)

Infatti sia i gatti randagi che quelli del vicino, possono facilmente passeggiare anche nel nostro giardino o sul nostro balcone magari in cerca di cibo.

Ma come possiamo allontanarli? Ecco alcuni consigli semplici e non dannosi per il micio, che possono aiutarvi a tenere lontani i gatti dalla vostra proprietà.

Utilizzare agrumi

Ci sono alcuni odori che i gatti non sopportano affatto. Tra questi profumi ci sono proprio quelli degli agrumi: limone, mandarino, arancia.

Quindi per allontanare i felini basta semplicemente mettere le bucce degli agrumi sul balcone o nei posti dove il micio è più attratto. Inoltre potreste strofinare le bucce anche sui vasi in modo tale che il micio non vi distrugga le piante.

Ovviamente l’odore dopo qualche giorno svanisce, quindi è opportuno posizionare o strofinare nuove bucce di agrumi ogni 3-4 giorni.

Potrebbe interessarti anche: Come tenere lontano il gatto dai vasi: tecniche e consigli

Utilizzare le piante

Oltre agli odori, ci sono anche alcune piante che tengono lontani i gatti. Per esempio: la lavanda, il geranio, il timo, la calendula.

Basta semplicemente mettere queste piante sul balcone o piantarle nel giardino. Renderanno la vostra proprietà più bella e allontaneranno i felini.

Bottiglie piene d’acqua

Una curiosità che può essere molto utile per non far avvicinare i gatti alla vostra proprietà, è quella di utilizzare le bottiglie d’acqua.

Perché i gatti hanno paura delle bottiglie d acqua
(Foto Adobe Stock)

Si dice che i gatti si spaventino dinanzi alle bottiglie di plastica piene d’acqua in quanto vedono il loro riflesso. Per questo potrebbe essere utile, appoggiare alcune di esse davanti all’ingresso del giardino o della vostra abitazione.

Utilizzare delle reti e dell’irrigatore

L’utilizzo delle reti potrebbe essere molto efficace per allontanare i gatti dal giardino o dal balcone. Potreste applicare queste reti appunto sul balcone o anche intorno al vostro giardino.

Inoltre per chi ha quest’ultimo potrebbe essere utile anche l’utilizzo di un irrigatore automatico. In modo tale che, quando si avvicina il micio, l’irrigatore spruzza acqua e allontana il gatto.

Potrebbe interessarti anche: Come rendere il balcone sicuro per il gatto

Carta stagnola e Cd

Ci sono anche altri metodi, non pericolosi per i gatti, che possono tenere lontani questi ultimi dalle vostre proprietà, essi sono la carta stagnola e i Cd.

È possibile mettere la prima nei posti in cui il micio si avvicina o attaccare i Cd sugli alberi o nei posti dove i felini passano frequentemente.

Marianna Durante