Home Gatti Come abituare il gatto a farsi spazzolare: i passaggi da seguire

Come abituare il gatto a farsi spazzolare: i passaggi da seguire

Alcuni felini possono rifiutarsi di essere pettinati, cosa possiamo fare? Ecco alcuni consigli su come abituare il gatto a farsi spazzolare.

abituare il gatto a farsi spazzolare
(Foto Adobe Stock)

I felini sono animali indipendenti e si dedicano personalmente alla pulizia del loro corpo. Tuttavia per prevenire boli di pelo, sarebbe opportuno almeno 2-3 volte a settimana pettinare e spazzolare i proprio amici a quattro zampe.

Però effettuare una spazzolatura al Micio non è così semplice, molti felini possono rifiutarsi di essere pettinati. A tal proposito, qui di seguito vi daremo alcuni consigli su come abituare il gatto a farsi spazzolare.

Abituare il gatto a farsi spazzolare: ecco come fare

Alcuni gatti amano essere spazzolati, tuttavia non tutti i proprietari di felini sono così fortunati.

spazzolare il gatto
(Foto Adobe Stock)

Infatti molti dei nostri amici a quattro zampe, potrebbero odiare così tanto la toelettatura umana, diventando persino aggressivi nel momento in cui ci si avvicina a loro per maneggiarli.

Cosa bisogna fare allora? La maggior parte dei gatti che non si fanno spazzolare, o hanno avuto brutte esperienze di tolettatura in passato o presentano un pelo molto arruffato che gli causa dolore. In questo ultimo caso sarebbe opportuno portare il Micio dal veterinario e da un toelettatore professionista.

Qualsiasi sia la ragione per cui il gatto non si faccia spazzolare, ha fatto si che l’animale abbia un’associazione negativa verso la toelettatura. Per questo motivo la prima cosa da fare è formare un’associazione positiva tra il felino e la tolettatura, nello specifico tra la spazzola e il Micio.

Per fare ciò è necessario utilizzare il rinforzo positivo, quindi munitevi di un bocconcino e di tanta pazienza. Dopodiché far annusare la spazzola al Micio e premiare quest’ultimo ogni qual volta si avvicini all’oggetto o si strusci ad esso.

Dato che sono presenti in commercio molti tipi di spazzole per felini, è consigliato utilizzare qualsiasi spazzola per comprendere quale sia quella “amata” dal proprio felino.

Potrebbe interessarti anche: Come insegnare al gatto a pulirsi: i metodi da seguire

pettinare micio
(Foto Adobe Stock)

Dopo che il gatto abbia preso confidenza con l’oggetto della toelettatura, possiamo iniziare con l’abituare il Micio ad essere spazzolato.

Inizialmente accarezziamo il nostro amico a quattro zampe, in modo tale da percepire se è il momento di toccarlo, se il felino non si lamenta o non diventa aggressivo, possiamo passare con l’utilizzo della spazzola, senza mai mantenere il gatto. Il principale momento in cui il felino potrebbe lasciarsi maneggiare è dopo aver mangiato.

Passiamo poi la spazzola sul corpo del felino delicatamente e lentamente, concentrandoci su una zona alla volta, partendo dalla schiena. Quando il nostro amico peloso risponde positivamente alla spazzolatura, possiamo dirigere la spazzola sulle altre parti del corpo, come la pancia e la parte posteriore.

Nel caso in cui il felino presenti segni di disagio, è necessario interrompere la sessione di toelettatura. Solitamente i nostri amici a quattro zampe tollerano la spazzolatura per un minuto, tuttavia iniziamo con 30 secondi per poi allungare il tempo.

Potrebbe interessarti anche: Come spazzolare il gatto nel modo giusto: i consigli migliori

Non dimentichiamo mai di premiare il nostro felino ogni qual volta si lasci spazzolare senza problemi. Con il tempo e la pazienza, vedrete che non sarà difficile abituare il gatto a farsi spazzolare.