Home Gatti Come capire se un gatto è stato o viene maltrattato: i segni...

Come capire se un gatto è stato o viene maltrattato: i segni da osservare

Come capire se il gatto è stato o viene maltrattato? Scopriamo insieme i segnali da osservare e non sottovalutare.

capire gatto maltrattato
(Foto Adobe Stock)

Molto spesso, purtroppo, ascoltiamo notizie di maltrattamenti sugli animali, soprattutto cani e gatti. Per salvare questi piccoli esemplari indifesi è opportuno saper riconoscere quali siano i segnali che possiamo notare quando un animale viene maltrattato.

È necessario sapere che i maltrattamenti non sono solo fisici e quindi facilmente evidenti, ma possono assumere diverse forme. Vediamo qui di seguito come capire se un gatto è stato o viene ancora maltrattato.

Gatto maltrattato: riconoscere i sintomi

I gatti, come anche altri animali, purtroppo sono soggetti a maltrattamenti.

gatti randagi
(Getty Images)

Si tratta spesso di maltrattamenti fisici, che possono essere facilmente visibili, ma i nostri amati felini possono essere maltrattati anche psicologicamente.

Ma come possiamo riconoscere un gatto che è stato maltrattato o che viene ancora maltrattato? Per quanto concerne i maltrattamenti fisici ci sono molti segnali che possiamo osservare.

Un gatto maltrattato non è solo quello a cui vengono riscontrate ferite cutanee, ma anche un micio che non viene curato come si deve è maltrattato.

Quindi se notate un gatto con i seguenti segnali, molto probabilmente è stato o viene ancora maltrattato:

  • Gatto troppo magro: ciò significa che il micio non riceve abbastanza cibo;
  • Gatto disidratato: significa che il micio non ha abbastanza acqua o spazio;
  • Gatto che si gratta: significa che il manto del felino non viene curato e il micio potrebbe presentare le pulci o le zecche;
  • Gatto che zoppica: in questo caso il micio potrebbe presentare ferite, fratture o tagli che possono portarlo persino a zoppicare.

È opportuno sapere che molte malattie possono essere confuse con un maltrattamento. Per esempio un gatto magro potrebbe essere già sottoposto a cure mediche e per questo non maltrattato.

Quindi è necessario fare attenzione prima di accusare qualsiasi persona per maltrattamenti.

Potrebbe interessarti anche: Come capire se il gatto sta male: 8 segnali da non sottovalutare

Maltrattamenti psicologici

Come detto precedentemente un gatto può essere maltrattato non solo fisicamente ma anche psicologicamente.

Perché il gatto si nasconde sotto il letto
(Foto Adobe Stock)

Sebbene un felino anziano possa riprendersi da alcune situazioni spiacevoli, un gatto giovane e ancor di più un piccolo gattino possono difficilmente superare la cosa, presentando per esempio una perdita di fiducia nei confronti dell’essere umano.

I maltrattamenti psicologici più comuni sono:

  • Il gatto viene allontanato dalla mamma troppo presto;
  • Il gatto viene isolato socialmente;
  • Il gatto viene costretto a vivere in piccole gabbie;
  • Il micio viene sgridato o colpito.

Un felino che ha subito o subisce tali maltrattamenti tende ad isolarsi. Il gatto potrebbe nascondersi sotto il letto o avere persino paura di uscire al di fuori della casa.

Inoltre il micio potrebbe non avere voglia di giocare o non saperlo fare in quanto privato di tale attività nella sua età di apprendimento.

Il felino, se maltrattato, tende anche a stare sempre solo e a diventare aggressivo nel momento in cui qualcuno si avvicina a lui.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto è aggressivo e violento: ecco le 5 cause possibili

Nel caso in cui sospettiate maltrattamenti nei confronti dei felini, o nei confronti di qualsiasi altro animale, è consigliato contattare le autorità competenti.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante