Home Gatti Differenza tra Kinkalow e American Curl: quale razza felina scegliere

Differenza tra Kinkalow e American Curl: quale razza felina scegliere

Scopriamo insieme qual è la differenza tra Kinkalow e American Curl, per imparare a distinguere queste due razze feline.

differenza american curl kinklow
(Foto Instagram)

I mici che avremo modo di conoscere meglio all’interno di questo articolo sono accomunati da numerosi aspetti. Tuttavia, appartengono a due razze ben distinte. Ecco in cosa consiste la differenza tra Kinkalow e American Curl e come capire quale pelosetto è più adatto a noi.

Similarità tra le due razze

Prima di esplorare la differenza tra i due gatti, scopriamo quali aspetti condividono Kinkalow e American Curl.

kinkalow
Esemplare di Kinkalow (Foto Adobe Stock)

Impossibile non notarlo: il primo fattore che accomuna entrambi i pelosetti è una peculiarità fisica decisamente riconoscibile. Quale?

Le orecchie, dalla forma piegata all’indietro. Il loro bizzarro aspetto è frutto di una mutazione genetica naturale, che condividono i due felini.

La ragione? Si tratta di gatti imparentati tra loro: il gatto Kinkalow, infatti, è frutto dell’incrocio tra American Curl e Munchkin.

Anche il mantello dei due mici è simile. In entrambi i casi, infatti, lo standard ammette qualsiasi colorazione e motivo.

Dal punto di vista caratteriale non mancano le analogie tra i due pelosetti. Infatti, entrambi risultano affettuosi e amichevoli. Per questo, vanno perfettamente d’accordo sia con i piccoli umani che con gli altri animali, siano essi cani o gatti.

Potrebbe interessarti anche: Differenza tra gatto Highlander e American Curl: come distinguere i due mici

Differenza tra Kinkalow e American Curl

Infine, non ci resta che scoprire qual è la differenza tra Kinkalow e American Curl.

american curl
Esemplare di American Curl (Foto Adobe Stock)

Ciò che dal punto di vista fisico permette di distinguere in maniera evidente i due felini è la stazza.

Il Kinkalow, infatti, è un micio di dimensioni ridotte, che può arrivare a pesare massimo 3 kg.

Del resto, discende dal Munchkin, da cui ha ereditato statura minuta e la lunghezza delle zampe più corta rispetto agli altri mici.

Potrebbe interessarti anche: Adottare un American Curl: tutte le ragioni e il padrone ideale

Non mancano delle distinzioni caratteriali tra i due gatti. A differenza del micio nano, che tende a soffrire la solitudine, l’American Curl ha un temperamento più autonomo e indipendente.

Una ulteriore differenza tra American Curl e Kinkalow? Il primo è un pelosetto silenzioso; l’altro, invece, è estremamente loquace e si esprime con miagolii sonori e vigorosi.

Infine, è possibile distinguere le due razze anche sul piano della salute. L’American Curl non presenta particolari patologie comuni nella razza, al contrario del micio nano che – a causa della sua stazza ridotta – rischia di sviluppare lesioni spinali.

Se tra i due gatti preferisci il Kinkalow, non perderti questo articolo con tutte le informazioni da conoscere prima di adottarlo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci