Home Curiosita Differenza tra Munchkin e Gatto Bambino: scegliere la razza giusta per te

Differenza tra Munchkin e Gatto Bambino: scegliere la razza giusta per te

La differenza tra Munchkin e Gatto Bambino, due gatti con tantissime caratteristiche simili ma inevitabilmente tanto diversi. Vediamo quali.

munchkin
(Foto AdobeStock)

Vuoi scoprire la differenza tra Munchkin e Gatto Bambino? Sei indeciso proprio tra queste due razze di gatto? Prima di adottare un gatto e portarlo a casa cerca di capire bene quale razza è adatta a te.

In che modo? Informati su carattere, stile di vita e caratteristiche delle due razze che ti lasciano titubante.

Scoprire qualcosa in più sulle due razze rimaste in ballottaggio ti aiuterà a risolvere il tuo dubbio. Perciò leggi nei prossimi paragrafi la spiegazione sulla differenza tra Munchkin e Gatto Bambino.

Differenza tra Munchkin e gatto Bambino

La differenza tra Munchkin e gatto Bambino ovviamente c’è ma bisogna saperla cogliere se non siamo esperti di razze feline.

gatto bambino
(Foto AdobeStock)

Conoscere le origini delle due razze di gatto è il modo migliore per riuscire a capire la differenza tra Munchkin e gatto Bambino.

Le origini di ogni razza felina sono fondamentali per poter capire la nascita e il passato del gatto che si è decisi di accogliere in casa.

Per quanto riguarda le origini del Munchkin, questa razza fu introdotta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1983.

Un’allevatrice della Louisiana, di nome Sandra Hochenedel, scoprì un gatto con questa particolare caratteristica delle zampe molto corte.

Successivamente la razza iniziò a guadagnare popolarità negli anni ’90, proprio perché oggetto di controversie.

Alcuni credevano che le sue condizioni genetiche potessero essere un segno di grave malattia spinale. Tuttavia nel tempo si è visto come il gatto Munchkin non sia così diverso dagli altri gatti, tranne che per il suo aspetto.

Per quanto riguarda invece la storia del gatto Bambino, si tratta di un felino di origini americane, nato dall’incrocio del Munchkin e lo Sphynx canadese senza pelo.

Una razza piuttosto recente creata nel 2005 da Stephanie e Pat Osborne che avevano intenzione di creare un gattino piccolo, senza pelo e tanto vivace.

Ragion per cui gli fu poi assegnato il nome Bambino, proprio per il suo aspetto di eterno cucciolo. Altre differenze tra Munchkin e gatto Bambino, sono da constatare nell’aspetto fisico, in particolare per le seguenti caratteristiche:

  • testa: il Munchkin ha la testa a forma di triangolo equilatero e con muso sottile, ma non appuntito e guance ben sviluppate; la testa del gatto Bambino è cuneiforme, più lunga che larga;
  • occhi: il Munchkin possiede occhi grandi, a forma di noce e leggermente obliqui, sono ben distanziati; gli occhi del gatto Bambino sono grandi rotondi e distanziati;
  • mantello: il mantello del Munchkin può essere corto o lungo ma a prescindere dalla lunghezza è setoso. Ci sono molti colori accettati nello standard di razza: tigrato, tigrato e bianco, blu, cannella, caffè, cioccolato, crema, nero, argento. Inoltre è possibile trovarne anche di diverse combinazioni, dai toni del marmo ai tricolori; il mantello del gatto Bambino riguarda solamente una peluria morbida simile alla pelle scamosciata di colore crema, nero o bianco ( i principali) ma può essere di qualsiasi colore.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto Munchkin, il felino dalle gambe corte: caratteristiche e curiosità

Caratterialmente il Munchkin è un micio vivace a cui piace cacciare, saltare, correre ovunque e arrampicarsi, nonostante le sue gambe corte.

Interagisce con gli altri animali come se non sapesse di essere molto più piccolo, ama mettersi in discussione e competere.

Il Munchkin è un gattino amorevole e dolce con i suoi proprietari, ama essere coccolato e non sopporta di restare da solo.

È una razza di gatto che apprende molto facilmente e altrettanto facile risulta addestrarlo. Ha un modo piuttosto bizzarro di giocare, ovvero ama nascondere gli oggetti del suo padrone.

Il gatto Bambino invece è un animale nato per le coccole, infatti adora stare in grembo al suo padrone.

È molto affettuoso, sia con gli adulti che con i bambini, e adora stare in compagnia anche di cani e altri gatti. Si tratta di una razza intelligente, vivace ma anche con un temperamento tranquillo e coccoloso.

Il Gatto bambino a differenza del Munchkin risulta più delicato a causa del manto, infatti soffre per le temperature rigide ed inoltre essendo più affettuoso e fiducioso con tutti è più pericoloso lasciarlo solo all’aperto.

Come abbiamo potuto leggere, una sostanziale differenza tra Munchkin e gatto Bambino a livello caratteriale non è affiorata.

Perciò se ancora non sei convito, puoi approfondire l’argomento leggendo il nostro articolo “Adottare un Munchkin”.

Somiglianze tra Munchkin e gatto Bambino

La somiglianza tra Munchkin e gatto Bambino, come abbiamo potuto vedere, a livello caratteriale è piuttosto evidente come è evidente anche quella fisica.

gatto munchkin
(Foto AdobeStock)

Vediamo in cosa consistono le somigliane Munchkin e gatto Bambino:

  • taglia: il Munchkin, è di taglia medio-piccola e pesa da 2,5 a 4 kg. Hauna struttura longilinea e si muove molto agilmente, lo stesso possiamo dire per il gatto Bambino;
  • zampe: entrambi hanno le zampe corte e robuste. Muscolatura soda ed evidente su tutti e quattro i corti arti.
  • naso di lunghezza media;
  • orecchie: il Munchkin ha le orecchie larghe e ben dritte, di media lunghezza e con le punte leggermente arrotondate; le orecchie del gatto Bambino sono grandi attaccate in posizione verticale con le punte arrotondate;
  • coda: entrambi hanno la coda lunga, spessa alla base, si assottiglia in una punta arrotondata. proporzionata alla lunghezza del corpo, ripiegata sulla schiena affusolata e ondulata.

Questi i punti in comune che queste due razze hanno e trattandosi di diverse analogie, anche per quanto riguarda la cura del corpo potrà essere trattata allo stesso modo.

Tuttavia se ti interessa approfondire l’argomento puoi leggere il nostro articolo sulla “Cura del Munchkin”.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ettore D’Andrea