Home Gatti Il gatto fa l’occhiolino: perché e cosa significa questo comportamento

Il gatto fa l’occhiolino: perché e cosa significa questo comportamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:04
CONDIVIDI

Tra i misteri del comportamento felino c’è sicuramente il perché il gatto fa l’occhiolino: dietro questo gesto che ispira simpatia ci sono motivazioni profonde tutte da scoprire.

gatto fa occhiolino
Quando il gatto fa l’occhiolino: significato e reazioni (Foto Pixabay)

Chi ha un micio in casa, o magari più di uno, ha sicuramente familiarità con un comportamento felino simpatico e molto frequente: vedere il gatto che fa l’occhiolino non è cosa rara, anzi, i gatti fanno molto spesso l’occhiolino ai proprietari che probabilmente si domandano il significato di questo gesto dei loro amici a quattro zampe.

Di solito, l’occhiolino del micio domestico è accompagnato da segnali positivi come forti e rumorose fusa con tanto di posizione di relax: ecco perché nell’immaginario popolare questo gesto del gatto viene solitamente collegato a un modo per esprimere amore e affetto verso l’umano preferito del pelosetto.

In realtà, il significato che avrebbe l’occhiolino dei gatti è ancora più profondo: scopriamolo insieme in questo approfondimento.

Perché il gatto fa l’occhiolino al padrone? La spiegazione scientifica

occhiolino gatto
Tutto ciò che vuoi sapere sull’occhiolino del gatto (Foto Pixabay)

La spiegazione del perché il gatto fa l’occhiolino va quindi oltre il semplice modo che micio utilizza per dire “ti voglio bene”: secondo il ricercatore del dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università della California Devis, il dr. Mikel Delgado, il gatto chiude gli occhi momentaneamente per comunicare la sua piena fiducia nella persona che ha accanto.

Fare l’occhiolino significa chiudere gli occhi per un instante, lasciando perdere per un attimo la costante abitudine che hanno i gatti a mantenersi vigili e attenti su tutto ciò che accade nell’ambiente circostante: un atto di estremo relax che può permettersi soltanto se sa di potersi affidare completamente all’umano con il quale si trova in quello specifico momento.

Con quello che a noi sembra un simpatico e innocuo gesto di affetto e confidenza, il gatto trasmette quindi un importante messaggio di totale fiducia verso il proprietario: è come se dicesse “quando sono con te, sono talmente al sicuro che posso abbassare completamente la guardia”. Si tratta di un gesto dal valore simile a quello del gatto che mostra la pancia, abbandonandosi completamente.

Ciò a cui bisogna fare attenzione, ma spesso è qualcosa che non tutti sanno, è il comportamento umano di reazione all’occhiolino del micio: fissare l’animale negli occhi potrebbe essere mal interpretato dal gatto, che potrebbe pensare a un atteggiamento di sfida da parte dell’umano. Se così fosse, il gatto potrebbe scappare o peggio ancora attaccare, sentendosi non più al sicuro.

Quale sarebbe, allora, la miglior reazione da mettere in pratica quando il gatto fa l’occhiolino?
Secondo i ricercatori dell’Università californiana la cosa migliore è allungare una mano delicatamente verso l’animale, lasciandogliela annusare. Sarà il gatto a decidere se allontanarsi o, al contrario, se ha voglia di restare ed essere coccolato.

Una curiosità: fare l’occhiolino al gatto può essere un buon modo per avvicinare un micio estraneo oppure randagio e conquistare la sua fiducia. Guardatelo strizzando delicatamente gli occhi, se micio risponde con un occhiolino vi sta dando il segnale di via libera e potrete accarezzarlo.

Infine, non sottovalutate l’ipotesi secondo cui l’occhiolino del gatto sia un sintomo di un problema fisico: se l’animale chiude continuamente gli occhi e sbatte velocemente le palpebre potrebbe esserci una malattia oculare in corso tra cui la congiuntivite felina, la presenza di un corpo estraneo, un’ulcera corneale, un recente trauma o il glaucoma nel gatto.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI