Home Gatti Perché il gatto miagola quando vede il padrone? 6 motivi principali

Perché il gatto miagola quando vede il padrone? 6 motivi principali

CONDIVIDI

Il tuo micio miagola quando ti vede e non sai cosa vuole comunicarti? Ecco 6 possibili spiegazioni al suo miagolio: sta a noi capire qual è il suo messaggio.

Il gatto miagola al padrone: cosa vuole dirci?

Oltre ad essere un animale indipendente e molto espressivo attraverso il corpo, il gatto riesce a far capire i suoi stati d’animo anche con i miagolii. Sta a noi riconoscere le sue esigenze quando ci viene incontro emettendo quel piacevole, ma talvolta insistente, verso sottile. Il micio può essere spinto da varie motivazioni a comportarsi così: vuole di certo farci capire qualcosa, e se non dovessero bastare i movimenti del suo flessuoso corpo e della coda, si aiuta con il miagolio. Ecco quali sono le principali motivazioni alla base del verso del gatto quando ci vede.

Il linguaggio del gatto

Man mano che la convivenza procede, noteremo che il nostro micio adotta dei metodi sempre più chiari per farci capire quali sono le sue esigenze. Essendo un animale molto intelligente il gatto ha capito che a un movimento del corpo o le movenze della coda corrispondono delle azioni da parte nostra. Il miagolio fa parte di questo linguaggio e di certo vuole spronarci a fare qualcosa per lui, attirando la nostra attenzione con un suono persistente e spesso assordante.

I miagolii del gatto

Il verso non è sempre lo stesso, ma varia a seconda del tipo di comunicazione che vuole darci. E’ importante saper riconoscere il segale inviatoci dal nostro amico a quattro zampe. Naturalmente il micio varia il volume e modula il tipo di miagolio a seconda delle sue esigenze e aspettandosi un’azione di risposta da parte nostra: che sia un gesto o un’azione nei suoi confronti, oppure gelosia e minaccia, ecco quali sono i significati del verso del gatto.

Ci sta salutando

Simile al trillo improvviso di un telefono, il gatto ci vede e si avvicina con un verso squillante. E’ il suo modo di salutarci: è felice di vederci e vuole farcelo sapere, soprattutto se questo accade dopo varie ore di assenza. E’ il modo in cui il gatto ci dimostra il suo affetto.

Ha fame

Il miagolio breve, simile a un lamento, è un verso dal suono strascicato ma veloce. Esso nasce quando il gatto ha fame e che vorrebbe subito che le sue esigenze siano soddisfatte. I gatti sono animali estremamente abitudinari e spesso, nella frenetica vita quotidiana, possiamo dimenticare le sue esigenze. Siamo proprio sicuri di aver riempito la ciotola della sua pappa?

LEGGI ANCHE: Il nostro gatto miagola spesso: cosa vuole dirci?

Sta male

Talvolta il miagolio può essere sfogo di un malessere interiore e di uno stato fisico compromesso. Se il gatto sta male il verso è basso, piuttosto cupo e soprattutto prolungato. Il miagolio del dolore somiglia molto al lamento dell’umano che vuole attirare l’attenzione per richiedere aiuto. Appena riconosciamo questo verso particolare cerchiamo di capire cosa abbia e, in caso proprio non vi riuscissimo, è consigliabile chiamare subito il veterinario.

Vuole parlare

Molti padroni di gatti ammettono di fare delle belle e lunghe chiacchierate col proprio micio. Di certo si tratta di un dialogo molto particolare, nel quale il gatto risponde al suono della voce del padrone con miagolii brevi e squillanti. E’ il loro modo di stare in contatto con noi e farci sapere quanto è bello trascorrere del tempo in nostra compagnia.

Vuole spronarci a fare qualcosa per lui

Il miagolio può anche spronarci a fare qualcosa per lui: una passeggiata col gatto potrebbe essere la richiesta, oppure ci sta chiedendo di lasciarlo libero di fare qualcosa che normalmente gli impediamo. Insomma quando il gatto vuole che facciamo qualcosa per lui o non vuole rinunciare a compiere un’azione che a noi solitamente non va bene, come ad esempio salire sul tavolo o sul letto, ecco che inizia a brontolare.

Si annoia a stare solo

Quante volte ci è capitato di richiudere la porta alle nostre spalle e sentire una sorta di pianto da parte del nostro micio? Ecco, questo è uno dei modi che ha per esprimere la noia o addirittura la sofferenza dell’essere lasciato solo. Sebbene siano animali molto indipendenti, spesso non amano la solitudine e non vorrebbero essere lasciati soli in casa per troppe ore. Quando questo è inevitabile, possiamo ovviare al problema con altre ‘misure’: riempire la casa di diversivi e giochini per il gatto che troviamo facilmente in commercio. Insomma creargli delle distrazioni che gli facciano sentire meno la nostra mancanza.

Un ultimo consiglio utile

Se nessuno di questi motivi precedentemente elencati sembra essere quello giusto, è probabile che ci sia qualcosa ‘sotto’ di più serio. Se notiamo che il gatto continua a miagolare incessantemente quando ci vede ma non riusciamo a capirne la ragione, chiediamo il parere dell’esperto o di un etologo. Per lui sarà più semplice analizzare il nostro caso e trovare una soluzione al nostro problema ‘assordante’.

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI