Home Gatti Lavare il gatto senza acqua: ecco tutti i consigli

Lavare il gatto senza acqua: ecco tutti i consigli

CONDIVIDI

Come mantenere il gatto pulito senza bagnarlo: tutti i trucchi e i consigli utili per lavare il gatto senza bisogno dell’acqua.

gatto pulizia

Se hai un gatto ti sarai sicuramente reso conto che questi animali non amano l’acqua: sembrano addirittura essere allergici solo all’idea di entrarci in contatto!
Per questo motivo, potresti trovare interessante scoprire quali sono i consigli e i trucchi utili per lavare il gatto senza acqua, curandoti della sua pulizia senza dovergli fare il bagno.

Fermo restando che il gatto è un animale molto pulito, che si cura della sua igiene in maniera del tutto autonoma, ci sono alcuni casi in cui il gatto che si pulisce da solo non riesce a fare abbastanza: come fare se il gatto è troppo sporco e vogliamo evitare di fargli il bagno?

Igiene dei gatti: quando il gatto si pulisce da solo

Come tutti sanno, i gatti sono animali molto puliti e dedicano gran parte della giornata a leccarsi e prendersi cura del proprio pelo: anzi, è proprio questa loro abitudine a rendere così frequente il fenomeno delle palle di pelo, soprattutto nel periodo della muta stagionale felina.

Il gatto trascorre anche 4 ore al giorno a lavarsi, grazie alla sua lingua ruvida che gli permette di pulire e lucidare il pelo quasi lungo tutto il corpo.
Ci sono, però, alcune parti come gli occhi, le orecchie e la bocca che non riescono a pulire da soli: è proprio per questi punti che bisogna intervenire, imparando le regole fondamentali per lavare il gatto con o senza acqua.

Potrebbe interessarti anche >>> Come mantere il cane pulito tra un bagno e l’altro

Il gatto è troppo sporco: come fare?

paura dell'acqua nel gatto

Se il tuo è uno di quei gatti abituati ad uscire all’aperto durante il giorno, può capitare che rientri a casa davvero troppo sporco. Per lavare il gatto senza bagnarlo, puoi ricorrere ad alcuni prodotti specifici adatti all’igiene dei felini domestici:

  • Shampoo a secco > puoi trovarlo in tutti i negozi di animali ed è particolarmente adatto per i gatti che hanno paura dell’acqua. Forma sul pelo una specie di schiuma, da rimuovere poi con la spazzola.
  • Salviette umide > se hai bisogno di pulire il gatto e non hai tempo o modo di reperire un prodotto specifico, puoi usare delle salviettine per bambini. Usale con calma e delicatezza nel verso in cui il tuo amico a quattro zampe solitamente si lecca.
  • Spazzola > spazzolare il gatto, così come occuparsi della sua pulizia, è fondamentale perchè ti aiuta a instaurare con lui un rapporto di fiducia e inoltre aiuta a eliminare il pelo morto e prevenire i parassiti dei gatti.

Come pulire occhi, orecchie e bocca del gatto

gatto e padrone

Abbiamo accennato alle zone difficili da pulire, quelle che i gatti non riescono a raggiungere da soli leccandosi. Vediamo come fare per aiutare il gatto a mantenere pulite anche queste zone:

  • Orecchie > non è facile mantenere pulite le orecchie del gatto perchè sono molto delicate. Utilizza uno spray specifico oppure fatti spiegare dal veterinario come usare una garza allo scopo.
  • Occhi > a volte capita che gli occhi del gatto siano sporche di residui appiccicosi, che potrai togliere con delicatezza usando una garza pulita o un panno umido.
  • Bocca > l’igiene orale è fondamentale per i gatti, ma spesso i padroni tendono a trascurarla. Assicurati di pulirgli denti e cavo orale con dentifricio specifico, dagli giochini da mordere e cibo secco per prevenire la formazione del tartaro.

Potrebbe interessarti anche >>> Igiene orale del cane: come mantenere denti e bocca puliti

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI