Home Gatti Perché i gatti si comportano come i cani? Scopriamolo

Perché i gatti si comportano come i cani? Scopriamolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:31
CONDIVIDI

Può capitare di vedere il proprio micio riportare la palla come fa Fido. Ma perché i gatti si comportano come i cani? Scopriamolo insieme.

perché i gatti si comportano come i cani
(Foto Adobe Stock)

Gli animali domestici più popolari nel mondo sono i cani e i gatti, in quanto hanno la capacità di creare legami abbastanza forti con gli esseri umani. I cani e i gatti presentano alcune caratteristiche che li accomunano, come: utilizzare il linguaggio del corpo per comunicare con il proprio umano o con gli altri animali, utilizzare il senso dell’olfatto per familiarizzare e girare su loro stessi prima di rannicchiarsi per dormire.

Oltre a ciò però cani e gatti, sono molto differenti anche caratterialmente. Ciò nonostante alcuni felini a volte possono comportarsi proprio come i loro amici cani, come mai? Scopriamo insieme qui di seguito perché i gatti si comportano come i cani.

I gatti si comportano come i cani: ecco perché

gatto e cane
(Foto Adobe Stock)

I gatti sono animali molto intelligenti e astuti, e hanno capito, nel corso degli anni vissuti come animali domestici, che rendere il proprio umano felice rende anche loro felici. Proprio per questo alcuni gatti possono comportarsi come i cani.

Infatti possiamo notare come alcuni gatti si avvicinano al proprio umano quando vengono chiamati, solo perché sono a conoscenza che quest’ultimo li coccola o gli offre qualche biscotto come premio, proprio come si fa solitamente per addestrare un cane. Inoltre ci sono anche felini che riportano il proprio gioco al loro umano, solo per ricevere gratificazioni ed eventuali premietti.

Nonostante alcuni gatti si comportino come cani solo per ricevere in cambio l’attenzione del proprio umano, ci sono anche gatti che presentano questo comportamento in quanto sono cresciuti in famiglia con i cani. Inoltre ci sono alcune razze di gatti che presentano proprio un carattere socievole come i loro amici a quattro zampe, e che per questo amano giocare e stare con i loro padroni proprio come i cani. Un esempio di tali razze sono il Ragdoll e il Maine Coon.

Potrebbe interessarti anche: Perché i cani si comportano come i gatti: la verità

Il gatto si comporta come un cane: ecco i segnali

gatto pallina
(Foto Adobe Stock)

Chi convive con un gatto sa benissimo come fargli indossare qualcosa possa essere un lavoro davvero faticoso, ma ci sono gatti che, proprio perché si comportano come cani, si lasciano facilmente mettere il guinzaglio per andare a spasso.

Un altro segnale che vi può far capire che magari il vostro gatto si stia comportando come un cane, è il suo riportarvi la pallina mentre sta giocando. Questo è un gesto, come sappiamo solo dei cani, in quanto nonostante al gatto possa piacere giocare con la pallina perché la considera ”preda”, difficilmente un felino ”normale” la restituirebbe, in quanto sarebbe come restituire la sua preda.

Infine, è risaputo che i gatti, essendo animali indipendenti, difficilmente si attaccherebbero morbosamente al loro umano, cosa che accade facilmente con i cani. Eppure ci sono alcuni gatti, soprattutto quelli che sono sempre in casa e non hanno la possibilità di vedere e conoscere l’esterno, che vivono così attaccati ai loro umani, tanto da soffrire di ansia da separazione.

Potrebbe interessarti anche: Anche il gatto soffre di ansia da separazione

Marianna Durante