Home Gatti Razze di gatti American Wirehair: carattere, prezzo, salute, cuccioli, aspetto

American Wirehair: carattere, prezzo, salute, cuccioli, aspetto

Scheda completa sull’American Wirehair: ecco tutto quello che c’è da sapere su questa razza di gatto, da origini a Very Important Cat.

American Wirehair
(Foto Adobe Stock)

Signore e signori, ecco a voi l’American Wirehair. Gli esemplari di questa razza hanno origini molto recenti e presentano numerose peculiarità, sia fisiche che caratteriali. Scopriamo tutto ciò che riguarda l’affascinante e sorprendente mondo di questo incantevole felino.

Informazioni generali sulla razza

Apriamo la nostra scheda completa sull’American Wirehair con una carrellata di notizie e informazioni da conoscere assolutamente su questo gatto.

American Wirehair
(Foto Adobe Stock)
  • Soprannome: Americano a pelo ruvido
  • Origine: Stati Uniti
  • Vita media: 14-18 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 3-7 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: sì
  • Tendenza ad ingrassare: sì
  • Tendenza a miagolare: no
  • Tendenza a soffrire la solitudine: no
  • Clima: si adatta bene a ogni tipo di clima ma risulta molto sensibile al sole
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un American Wirehair

Stai pensando di accogliere un American Wirehair nella tua casa e nel tuo cuore, e vuoi sapere qual è il costo di un esemplare di questa razza? Il prezzo per questo micio è compreso tra i 1000 e i 1500 euro.

Si tratta di una cifra piuttosto elevata, in virtù della rarità di tali mici, oltre che delle loro origini particolari e molto recenti.

Per quanto riguarda i costi di mantenimento dell’American Wirehair, si aggirano intorno ai 40 euro al mese.

Habitat e stile di vita ideale

L’American Wirehair è un gatto che ama giocare e risulta tendente all’obesità. Per queste due ragioni, sarebbe ideale allestire uno spazio esterno in cui il micio possa correre, saltare e arrampicarsi.

Sebbene l’Americano a pelo ruvido, grazie al suo folto manto, non soffra particolarmente le basse temperature, sarebbe meglio non esporlo ai raggi del sole, poiché la sua cute molto sensibile potrebbe ustionarsi.

Se non si dispone di un’area verde, adeguatamente posta in sicurezza – a maggior ragione per la tendenza alla fuga di questo micio -, è fondamentale ricorrere ad un arricchimento ambientale per il proprio amico a quattro zampe, con tiragraffi, giochi e percorsi.

American Wirehair: origini e storia della razza

Come si può facilmente intuire dal nome, l’American Wirehair proviene dall’America, e più precisamente dagli Stati Uniti. La storia di questa razza è costellata da numerosi episodi interessanti: scopriamo quali.

American Wirehair
(Foto Adobe Stock)

Il primo esemplare di americano a pelo ruvido è nato nel 1996 a New York, da due American Shorthair.

Il proprietario dei mici, di fronte a un gattino dal manto così particolare, lo affidò alle cure di un’allevatrice, che studiò per individuare la mutazione genetica alla base del suo peculiare aspetto.

Ben presto, la donna si rese conto che questo felino presentava un gene dominante totalmente diverso da quello dei Rex. Così, iniziò a lavorare per cerare il primo allevamento di American Wirehair.

Aspetto e caratteristiche fisiche

Grazie al suo splendido aspetto, l’American Wirehair è in grado di far cadere ogni essere umano… alle sue zampe! Elenchiamo tutte le peculiarità fisiche di questo micio.

American Wirehair.(Foto Pixabay)
(Foto Pixabay)

Corpo

Il corpo dell’Americano a pelo ruvido è rettangolare, longilineo e muscoloso. Di taglia media, il peso di questo gatto è compreso tra i 3 e i 7 kg, per una lunghezza che oscilla tra 30 e 35 cm.

Testa

La testa dell’American Wirehair presenta un muso squadrato, con orecchie ampie e occhi grandi e ben distanziati tra loro.

Il loro colore può assumere tutte le sfumature, purché risultino in armonia con il colore del pelo del gatto.

Manto

La caratteristica principale di questa razza è il mantello. Pur essendo corto, il pelo dell’American Wirehair, è molto folto e denso. Infatti, è composto da tre diversi strati: uno di copertura, uno secondario e il sottopelo.

Il mantello di questo micio è riccio, crespo e ruvido. I peli possono presentare una forma ricurva, che si arriccia sulle estremità.

Per quanto riguarda il colore del pelo, esso può assumere svariate tonalità, tra cui: blu, rosso, oro, argento, crema e bianco. I motivi del manto possono essere bicolore, tricolore, tigrato e solido.

Zampe

Le zampe dell’American Wirehair sono di media lunghezza, robuste e ben proporzionate rispetto al resto del corpo.

Carattere dell’American Wirehair

Oltre all’aspetto incantevole e inconfondibile, l’American Wirehair ha un carattere a cui è impossibile resistere. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul suo temperamento.

L’Americano a pelo ruvido è affettuoso e dolce, ma anche estremamente attento e intelligente. Curioso e perspicace, ama dedicarsi al gioco e alla caccia, oltre che all’esplorazione del mondo circostante.

Ama la compagnia degli esseri umani, ma al tempo stesso risulta un micio autonomo e indipendente, che sa badare a se stesso.

Compatibilità con bambini e altri animali

American Wirehair come amico a quattro zampe per i più piccoli sì o no? La risposta è assolutamente affermativa.

Questo piccolo felino domestico, infatti, ha un carattere molto equilibrato, paziente e tranquillo.

Si tratta di un compagno ideale anche se in casa vivono altri membri della sua stesa specie.

La convivenza con un cane non è sconsigliata. Tuttavia, occorrerà prestare la massima attenzione durante i primi incontri tra pelosetti, senza forzare i tempi.

Se, invece, in casa ci sono animali che l’American Wirehair potrebbe percepire come prede, tra cui roditori e uccellini, meglio rinunciare all’adozione di un esemplare di questa razza, per non metterli in pericolo.

Salute e cura dell’American Wirehair

L’American Wirehair è un micio longevo: la sua durata media della vita, infatti, è compresa tra i 14 e i 18 anni.

Tuttavia, esistono una serie di patologie, di natura ereditaria e non, cui gli esemplari di questa razza risultano maggiormente predisposti. Tra le malattie comuni dell’American Wirehair ci sono:

  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Displasia dell’anca;
  • Disturbi cutanei.

Come prendersi cura dell’American Wirehair? Poiché, come abbiamo visto, gli esemplari di questa razza risultano esposti a problemi della pelle per via della sua delicatezza, occorre prestare particolare attenzione al benessere e all’igiene della cute.

La pelle di questo gatto è tendenzialmente grassa e sensibile. Per questo, è necessario lavare il micio una volta al mese, con prodotti appositamente formulati per la sua pulizia.

Si sconsiglia di spazzolarlo troppo spesso, per non rischiare di spezzare i peli. Infine, è bene ispezionare frequentemente le orecchie del micio, poiché tendono a secernere una abbondante quantità di cerume.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare all’American Wirehair? Vediamo quali alimenti non possono mancare nella dieta di questo gatto, per mantenerlo forte e in salute.

american wirehair
(Foto Adobe Stock)

Come abbiamo anticipato, si tratta di un micio predisposto all’accumulo di peso in eccesso. Per questo, è importante somministrare al proprio amico a quattro zampe alimenti sani e bilanciati, oltre che favorire il movimento e l’attività fisica.

Tra i nutrienti essenziali che non possono mancare nella sua alimentazione, ci sono: proteine animali e vegetali, carboidrati, grassi, vitamine, sali minerali e acqua.

Riproduzione e cuccioli

Stai pensando di far accoppiare il tuo American Wirehair? Allora dovresti conoscere assolutamente tutto quello che c’è da sapere su riproduzione e cuccioli di questa razza.

americano a pelo ruvido
(Foto Adobe Stock)

Lo standard ammette l’accoppiamento tra esemplari di Americano dal pelo ruvido, oltre che tra American Shorthair.

Molto spesso, infatti, sono stati incrociati esemplari delle due razze per garantire alle future generazioni di mici un patrimonio genetico più vario, che li proteggesse dall’insorgenza di malattie di natura ereditaria.

La gestazione dell’American Wirehair ha una durata di circa 64 giorni, al termine dei quali vengono alla luce da due a quattro cuccioli, che continueranno a crescere fino ai 4 anni di vita.

Nomi per il tuo American Wirehair

Hai deciso di adottare un American Wirehair? Dopo aver progettato accuratamente gli spazi destinati al micio, non ti resta che scegliere il nome più adatto a lui.

americano a pelo ruvido
(Foto Adobe Stock)

Il primo consiglio da seguire è quello di prediligere appellativi corti, perché risultano più facilmente memorizzabili dal gatto.

Per far sì che il nome possa realmente rispecchiare le caratteristiche del tuo amico a quattro zampe, improntalo su una peculiarità dell’animale che lo rende davvero unico e speciale.

Se sei alla ricerca di proposte e suggerimenti, in questo articolo potrai trovare oltre 6500 nomi di gatto femmina e maschio. Tra gli appellativi più in voga per l’American Wirehair ci sono:

  • Femmine: Venus e Mildred;
  • Maschi: Noah e Jonas.

Curiosità sull’American Wirehair

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa con una carrellata di imperdibili curiosità sull’American Wirehair.

americano a pelo ruvido
(Foto Adobe Stock)
  • Questo micio è poco conosciuto e scarsamente diffuso in Europa, sia per via della sua rarità che per il suo prezzo elevato. Negli Stati Uniti, invece, si tratta di un esemplare più presente e apprezzato da tutti gli amanti dei felini;
  • Gli americani descrivono il temperamento di questo micio come “easy going“: infatti, si tratta di un felino domestico rilassato, tranquillo e che si adatta facilmente a diversi stili di vita;
  • Sebbene l’American Wirehair presenti un pelo ruvido e riccio simile a quello del Devon Rex, il gene alla base di questo mantello così peculiare è differente tra le due razze;
  • Nonostante il manto del gatto sia composto da tre diversi strati, la sua cute risulta ugualmente sensibile al sole. Quindi, è bene fare attenzione alle scottature!

Laura Bellucci