Home Gatti Razze di gatti Cornish Rex: prezzo, carattere, cuccioli, cura, alimentazione

Cornish Rex: prezzo, carattere, cuccioli, cura, alimentazione

Scheda completa sul Cornish Rex: da storia a curiosità, tutto quello che c’è da sapere su questa razza felina dal pelo corto e arricciato.

gatto riccio
(Foto Instagram)

Il Cornish Rex è un micio dall’aspetto decisamente peculiare, che affascina noi esseri umani grazie al suo sguardo magnetico e al suo caratteristico mantello. Scopriamo insieme tutte le informazioni da conoscere su questa meravigliosa razza felina, per capire se si tratta di un gatto adatto a noi e come accoglierlo al meglio nella nostra vita.

Informazioni generali sulla razza

Iniziamo le presentazioni con il Cornish Rex elencando una serie di informazioni generali che riguardano questo pelosetto.

Cornish Rex
(Foto Pinterest)
  • Soprannome: micio riccio, gatto levriero
  • Origine: Cornovaglia
  • Vita media: 12-15 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 3-5 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: no
  • Tendenza ad ingrassare: no
  • Tendenza a miagolare: sì
  • Tendenza a soffrire la solitudine: sì
  • Clima: soffre estremamente le temperature basse
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un Cornish Rex

Stai pensando di accogliere nella tua casa e nel tuo cuore un esemplare di Cornish Rex? Il prezzo di questo gatto ha un costo variabile, compreso tra i 500 e i 1000 euro.

La cifra precisa dipende da una serie di fattori, come allevamento cui ci si rivolge, sesso del micio, età e tipologia. I gatti da compagnia, infatti, risultano decisamente meno costosi rispetto a quelli da esposizione o riproduzione.

Per quanto riguarda le spese di mantenimento mensile, esse si aggirano intorno ai 30 euro.

Habitat e stile di vita ideale

Trattandosi di un gatto molto sensibile al freddo, è fondamentale che il Cornish Rex trascorra le sue giornate in casa. Giocherellone e spensierato, questo micio ha bisogno di un ambiente stimolante, che gli impedisca di annoiarsi.

Per questo, è fondamentale progettare un adeguato arricchimento ambientale, completo di tiragraffi, percorsi rialzati, mensole, tunnel, giocattoli e via dicendo.

A chi è consigliata l’azione del Cornish Rex? Questo quattro zampe è ideale per famiglie con bambini e anziani.

Infatti, si tratta di un micio estremamente affettuoso e sempre alla ricerca del contatto fisico. Proprio per questo, non è assolutamente indicato per tutti coloro che trascorrono molto tempo fuori casa.

Origini e storia della razza

Da dove viene il Cornish Rex? Scopriamo tutte le tappe e le vicissitudini che hanno caratterizzato la storia di questa razza felina.

cornish rex
(Foto Adobe Stock)

Il nome del pelosetto è esplicativo della sua origine: questo micio, infatti, proviene dalla Gran Bretagna, e più nello specifico dalla Cornovaglia.

Affinché fosse possibile la creazione di questa razza, è stato necessario operare numerosi incroci e accoppiamenti.

Infatti, il gene che rende così caratteristico il manto di questo quattro zampe è recessivo.

La razza è stata ufficialmente riconosciuta in Inghilterra, nel 1967.

Aspetto e caratteristiche fisiche

L’aspetto del Cornish Rex è decisamente particolare: ecco tutte le peculiarità fisiche che caratterizzano questo micio.

cornish rex
(foto Pixabay)

Corpo

Gli esemplari di questa razza sono di taglia media, dalla corporatura slanciata e longilinea. Il loro peso è compreso tra i 3 e i 5 kg, per una lunghezza massima di 30 cm.

Pur presentando un’ossatura fine, il Cornish Rex ha una muscolatura forte e ben sviluppata, che gli conferisce un aspetto possente e grazioso al tempo stesso.

Testa

Sulla testa di questo micio fanno capolino due grandi e ampie orecchie. Sul muso, sono incastonati dei meravigliosi occhioni, che possono essere di svariate tonalità.

Tra i colori più comuni rientrano verde, oro, giallo e blu acquamarina.

Manto

In realtà, non è corretto affermare che il Devon Rex è un micio a pelo corto. Piuttosto, si tratta di un felino sprovvisto di pelo, e ricoperto da uno strato di sottopelo arricciato, dalla peculiare consistenza vellutata.

Lo standard riconosce diverse tonalità del mantello: cannella, lilla, crema, cioccolato, cervo, bianco, nero, grigio/blu e rosso.

Per quanto riguarda il motivo del pelo, può essere tabby, monocolore, bicolore, tricolore e colour point.

Zampe

Le zampe del Devon Rex sono lunghe e slanciate. La loro particolare conformazione conferisce a questo micio un aspetto agile e atletico.

Carattere del Cornish Rex

Oltre ad un aspetto davvero unico nel suo genere, il Cornish Rex ha in serbo ulteriori frecce al suo arco, con cui far cadere ogni umano ai suoi piedi. Un esempio? Il suo adorabile carattere.

Cornish Rex

Infatti, si tratta di un pelosetto molto socievole e affettuoso, che tende ad accoccolarsi sul corpo del suo umano del cuore, anche in virtù del fatto che risulta molto sensibile alle basse temperature.

Giocherellone e scalmanato, risulta un micio curioso, furbo ed estremamente intelligente, che può essere facilmente addestrato.

Il Cornish Rex tende a seguire ovunque i membri della propria famiglia, poiché adora trascorrere ogni momento della sua giornata al loro fianco.

Per questo, si tratta di un gatto poco autonomo, che soffre la solitudine in assenza dei suoi “punti di riferimento a due zampe”.

Compatibilità con bambini e altri animali

Vista la sua indole dolce e socievole, questo quattro zampe è un perfetto compagno di giochi e di avventure per i bambini.

In ogni caso, è importante insegnare ai più piccoli a rispettare gli spazi e i desideri del pelosetto, per una interazione davvero positiva e benefica per entrambi

Convivenza con altri animali sì o no? Il Devon Rex va completamente d’accordo sia con i cani che con i gatti.

Salute e cura del Cornish Rex

Gli esemplari di questa razza tendono a godere di buona salute. La durata media della loro vita è compresa tra i 12 e i 15 anni.

micio pelo riccio

In ogni caso, ci sono una serie di malattie comuni nel Cornish Rex, prevalentemente trasmesse per via ereditaria da una generazione all’altra.

Tra le patologie più comuni rientrano:

  • Dermatosi;
  • Atrofia progressiva della retina;
  • Cardiomiopatia ipertrofica.

Come prendersi cura del Cornish Rex? Occorre prestare particolare attenzione al peculiare mantello del micio. Una spazzolata settimanale sarà più che sufficiente per rimuovere lo strato di pelo morto.

In ogni caso, è fondamentale usare la massima delicatezza nel corso di questa operazione. La pelliccia del Cornish Rex, infatti, così come la sua cute, risultano estremamente delicate e sensibili.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al Cornish Rex, per mantenerlo forte, robusto e in salute?

cornish rex
(foto Pixabay)

Trattandosi di un carnivoro obbligato, la dieta di questo pelosetto deve essere principalmente basata sull’apporto di proteine di origine animale. In primis, è necessario somministrargli carne, come coniglio, manzo e pollo.

Meno frequentemente, sarà possibile dare da mangiare al Devon Rex anche del pesce, tra cui salmone, merluzzo e platessa.

Infine, completano la sua alimentazione ideale nutrienti come grassi, carboidrati, vitamine, sali minerali e acqua.

Riproduzione e cuccioli

Stai pensando di far accoppiare il tuo Cornish Rex? Ecco cosa sapere su riproduzione e cuccioli della razza.

cornish rex
(Foto Instagram)

Lo standard ammette l’unione tra due Cornish Rex, o con il California Rex, che rappresenta la variante a pelo lungo di questo gatto.

Il calore delle femmine è più frequente in questa razza, a causa degli incroci con il micio Orientale e il Siamese, a cui nel corso del tempo è stato sottoposto questo pelosetto.

Dopo un periodo compreso tra 64 e 68 giorni, vengono alla luce un massimo di quattro gattini. Ciechi e sordi alla nascita, i micetti tendono a sviluppare il caratteristico pelo ondulato della razza intorno al quinto mese di età.

Nomi per il tuo Cornish Rex

Hai deciso di adottare un Cornish Rex? Non ti resta che scegliere il nome più adatto per il tuo nuovo amico a quattro zampe. Come? Ecco dei pratici consigli da mettere in pratica.

gatto levriero
(Foto Pinterest)

In primo luogo, aiuta il micio a memorizzare il proprio nome scegliendo un appellativo breve, che consista possibilmente nella ripetizione di suoni simili o uguali tra loro.

Un esempio? Lola, Lily, Gigio e via dicendo. Secondo poi, per far sì che il nome del tuo amico a quattro zampe sia davvero unico, punta su una peculiarità che lo contraddistingue.

Come non focalizzarsi, in questo caso, sul pelo riccio del gatto?! Tra i nomi più gettonati per il Cornish Rex ci sono:

  • Femmine: Curly e Felicia;
  • Maschi: Gringo e Billy.

Curiosità sul Cornish Rex

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa su questa razza felina con una carrellata di curiosità sul Cornish Rex.

cornish rex
(Foto Instagram)
  • A cosa si deve il particolare nome di questo quattro zampe? Il termine inglese “Cornish” fa riferimento alla terra di origine del micio, ovvero la Cornovaglia. Con la parola “Rex”, invece, ci si riferisce al peculiare mantello ondulato del gatto, che ricorda quello dei conigli Rex;
  • Tra i soprannomi degli esemplari di questa razza ci sono micio riccio e gatto levriero, per via della somiglianza fisica tra felino e cane;
  • Sebbene non sia totalmente anallergico, questo quattro zampe risulta tra i mici che tendono a causare minori reazioni allergiche, proprio per via del suo pelo particolare;
  • Sebbene i gatti generalmente non amino l’acqua, il Cornish Rex necessita di essere lavato periodicamente: la sua cute è grassa e tende a sporcarsi con facilità.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci