Home Gatti Razze di gatti Gatto Havana: prezzo, carattere, cuccioli, salute, alimentazione, cura

Gatto Havana: prezzo, carattere, cuccioli, salute, alimentazione, cura

Scheda completa sul gatto Havana: da storia e curiosità, a malattie comuni e alimentazione ideale, tutto quello che c’è da sapere sulla razza.

micio
(Foto Pinterest)

Elegante, regale, dallo splendido manto color mogano: il gatto Havana è un quattro zampe estremamente affascinante. Scopriamo insieme tutte le informazioni che lo riguardano, prima di decidere di accogliere questo meraviglioso pelosetto nella nostra vita.

Informazioni generali sulla razza

Signori e signore, ecco a voi il gatto Havana. Iniziamo a conoscere questo micio con una carrellata di informazioni generali sul suo conto.

gatto havana brown
(Foto Pinterest)
  • Soprannome: Chestnut Havana, Chestnut Oriental Shorthair, Chestnut Havana, Chestnut Oriental Shorthair, Chestnut Brown Foreign
  • Origine: Thailandia, Regno Unito
  • Vita media: 15-20 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 2-4 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: no
  • Tendenza ad ingrassare: no
  • Tendenza a miagolare: sì
  • Tendenza a soffrire la solitudine: no
  • Clima: caldo-temperato, non sopporta il freddo
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un gatto Havana

Stai pensando di accogliere un gatto Havana nel tuo cuore e nella tua casa? Il costo di un esemplare di questa razza è compreso tra 800 e 1500 euro.

Per quanto riguarda le spese di mantenimento mensile, si aggirano intorno ai 30 euro.

Habitat e stile di vita ideale

Il gatto Havana è un perfetto micio da appartamento. Calmo ed equilibrato, ha bisogno di condividere la sua quotidianità con i suoi umani del cuore.

Inoltre, trattandosi di un pelosetto che soffre le basse temperature, è fondamentale che viva all’interno di un ambiente dal clima confortevole.

Importante è allestire la casa in modo che il pelosetto possa dedicarsi a giochi, attività fisica ed esplorazioni.

Per farlo, occorrerà progettare un arricchimento ambientale idoneo, completo di mensole, percorsi rialzati, tiragraffi e tutto il necessario per soddisfare i bisogni etologici del gatto.

Origini e storia della razza

Da dove viene il gatto Havana e quali vicissitudini hanno caratterizzato la storia di questa razza felina? Scopriamo la risposta a queste e altre domande.

gatto havana brown
(Foto Adobe Stock)

Tra i progenitori di questi quattro zampe c’erano felini frutto dell’incrocio tra  Tonchinese e Burmese. Provenienti dall’antico Regno del Siam, ben presto i mici furono importati in Europa.

La loro popolarità, però, crollò a causa della preferenza nei confronti del Siamese. Dopo la seconda guerra mondiale, la Baronessa Miranda Von Ullman ispirò la nascita di una razza felina dal mantello color cioccolato.

Gli allevatori, dunque, realizzarono nuovi programmi di riproduzione che, a partire dall’incrocio tra Siamesi brown, Blu di Russia e Persiani neri, nel 1952 diedero definitivamente origine al gatto Havana.

Aspetto e caratteristiche fisiche

Il gatto Havana non passa certo inosservato: il suo aspetto peculiare lo rende davvero affascinante e magnetico.

gatto havana brown
(Foto Adobe Stock)

Corpo

Questo micio di taglia media ha un peso compreso tra i 2 e i 4 kg, per una lunghezza totale non superiore ai 30 cm.

La sua struttura muscolare è robusta e prestante.

Testa

La testa del gatto Havana è di forma allungata, mentre la fronte appare piatta.

Gli occhi del micio sono grandi, ovali e di uno splendido colore verde intenso, con possibili sfumature.

Manto

Lo standard della razza accetta una sola colorazione: mogano intenso e privo di peli bianchi. Negli Stati Uniti è riconosciuta una variante color lilla.

Il motivo del manto di questi mici è uniforme, privo di ombre, sfumature e macchie.

Zampe

Le zampe del gatto Havana sono muscolose e lunghe. I piedi, piccoli e ovali, presentano cuscinetti morbidi e rosei.

Carattere del gatto Havana

Oltre al suo aspetto davvero inconfondibile, il gatto Havana ha in serbo un carattere irresistibile, in grado di far cadere ogni umano alle sue zampe.

Havana Brown
(Foto Pinterest)

Infatti, si tratta di un quattro zampe estremamente fedele, leale e affezionato nei confronti della sua famiglia. Questo micio ama il contatto fisico e adora trascorrere momenti di relax in compagnia del suo umano del cuore.

Tuttavia, non ama particolarmente essere preso in braccio. Non solo affettuoso, ma anche giocherellone: il gatto Havana si dedica con entusiasmo all’esplorazione e all’attività fisica.

Vivace, intelligente e perspicace, grazie al suo acume può essere facilmente addestrato.

Compatibilità con bambini e altri animali

Il gatto Havana è un ottimo compagno di giochi per i più piccoli, purché si insegni loro ad approcciarsi in modo rispettoso e delicato nei confronti del quattro zampe.

Convivenza con altri animali sì o no? La risposta, tendenzialmente, è sì. Generalmente, infatti questo micio va d’accordo con altri membri della sua specie.

Per quanto riguarda i cani, è fondamentale che si tratti di pelosetti di taglia medio-piccola, dal temperamento calmo ed equilibrato.

Salute e cura del gatto Havana

Gli esemplari di questa razza sono particolarmente longevi. La durata media della loro vita, infatti, è compresa tra i 15 e i 20 anni.

havana brown
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di pelosetti che tendono a godere di buona salute: non esistono particolari malattie comuni nel gatto Havana.

Ciò non esclude, tuttavia, che il micio contragga patologie che si riscontrano negli altri esemplari della sua specie. Tra queste, ad esempio, rientrano:

  • Allergie;
  • FeLV;
  • FIP;
  • Disturbi cutanei;
  • Malattie del cavo orale;
  • Infestazioni parassitarie.

Come prendersi cura del gatto Havana? Questo micio dal mantello corto non perde ingenti quantità di pelo, neppure durante il periodo di muta.

Per questo, sarà sufficiente tamponare la sua pelliccia una volta a settimana con un panno di flanella, in modo che sia lucida e setosa.

Alimentazione ideale

Qual è l’alimentazione ideale da somministrare al gatto Havana, per fare in modo che la salute di questo pelosetto sia sempre ottima?

havana brown e torta
(Foto Adobe Stock)

In primo luogo, trattandosi di un carnivoro obbligato, l’alimentazione di questo micio deve essere principalmente basata sull’apporto di proteine di origine animale.

In particolare, tra i nutrienti essenziali rientrano la carne di coniglio, pollo, manzo, e anche il pesce, purché venga somministrato al micio con minor frequenza.

Per quanto riguarda le dosi di pappa, il miglior consiglio è quello di rivolgersi al veterinario, in modo da ottenere un piano nutrizionale le cui quantità siano calibrate sulla base di parametri individuali, come età, stile di vita e condizioni di salute dell’animale.

In ogni caso, l’accortezza principale consiste nell’assicurarsi della freschezza e della qualità dei cibi che somministriamo al nostro amico a quattro zampe, sia che si tratti di un’alimentazione casalinga che di mangimi industriali.

Riproduzione e cuccioli

Stai pensando di far accoppiare il tuo gatto Havana? Ecco cosa sapere su riproduzione e cuccioli della razza.

havana
(Foto Adobe Stock)

Le associazioni feline non consentono alcun incrocio con altre razze: la riproduzione è consentita esclusivamente tra mici Havana.

Dopo una gestazione di una durata compresa tra i 63 e i 68 giorni, la gatta dà alla luce una cucciolata composta da 3-5 gattini.

I quattro zampe raggiungono la dimensione adulta intorno ai 12-18 mesi di età.

Nomi per il tuo gatto Havana

Se hai deciso di adottare un gatto Havana, tra le prime e più importanti decisioni che dovrai prendere c’è quella di scegliere il nome per il tuo nuovo amico a quattro zampe.

havana brown
(Foto Adobe Stock)

Come districarsi tra le innumerevoli proposte, per trovare proprio l’appellativo perfetto per il micio?

In primo luogo, punta tutto su una peculiarità che rende il pelosetto davvero unico ai tuoi occhi e a quelli altrui.

Secondo poi, il miglior consiglio è quello di prediligere appellativi brevi, composti dalla ripetizione di suoni simili. Così facendo, infatti, agevolerai il felino nel processo di memorizzazione e riconoscimento del suo nome.

Sei alla ricerca di suggerimenti e idee? In questo articolo sono elencati oltre 6500 nomi di gatto femmina e maschio. Tra quelli più gettonati per il gatto Havana ci sono:

  • Maschi: Mimmo e Lillo;
  • Femmine: Iris e Kira.

Curiosità sul gatto Havana

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa con un elenco di imperdibili curiosità sul gatto Havana.

Havana brown
(Foto Adobe Stock)
  • Esistono due varianti di questa razza: quella inglese e quella americana. I primi sono mici dall’aspetto longilineo e muscoloso, molto simile a quello del Persiano. I gatti Havana americani, invece, hanno una corporatura rettangolare e massiccia. Non tutte le associazioni feline riconoscono entrambe le varietà;
  • Il gatto Havana è molto raro e poco diffuso;
  • I soprannomi di questo micio sono numerosi: Chestnut Havana, Chestnut Oriental Shorthair, Chestnut Havana, Chestnut Oriental Shorthair,  Chestnut Brown Foreign;
  • A cosa deve il suo nome il gatto Havana? Non è chiaro se l’appellativo della razza si riferisca ai famosi sigari cubani o a una razza di coniglio con cui condivide il mantello dall’aspetto estremamente simile;
  • Attenzione a non confonderlo con l’Orientale a pelo corto: sebbene si tratti di quattro zampe molto simili, appartengono a due razze distinte.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci