Home Gatti Razze di gatti Gatto Lambkin: prezzo, cuccioli, carattere, curiosità, salute, alimentazione

Gatto Lambkin: prezzo, cuccioli, carattere, curiosità, salute, alimentazione

Scheda completa sul gatto Lambkin: tutto sul micio nano dal manto riccioluto, frutto dell’incrocio tra Munchkin e Selkirx Rex.

gatto lambkin
(Foto Instagram)

Non c’è dubbio: il Lambkin è un gatto dall’aspetto decisamente particolare e inconfondibile, che desta curiosità e ammirazione. Scopriamo di più sul conto di questa razza felina tanto peculiare, da origini e storia a riproduzione e cuccioli, passando per l’alimentazione ideale del micio.

Informazioni generali sulla razza

Signore e signori, ecco a voi il gatto Lambkin. Iniziamo a conoscerlo meglio elencando una serie di informazioni generali sul suo conto.

gatto lambkin
(Foto Instagram)
  • Soprannome: gatto agnello
  • Origine: Stati Uniti
  • Vita media: 12-15 anni
  • Dimensioni: piccole
  • Peso: 2-4 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: sì
  • Tendenza ad ingrassare: no
  • Tendenza a miagolare: no
  • Tendenza a soffrire la solitudine: sì
  • Clima: caldo-temperato
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un gatto Lambkin

Ti piacerebbe acquistare un esemplare di gatto Lambkin? Il costo di questo micio può arrivare fino a 5000 euro.

Molto dipende dall’allevamento cui ci si rivolge, oltre che da caratteristiche riguardanti i singoli esemplari.

La ragione di un prezzo tanto alto è da ascriversi alla rarità di questa razza: si tratta di uno dei gatti più introvabili in tutto il mondo.

Habitat e stile di vita ideale

Gli esemplari di questa razza sono estremamente vispi e giocosi. Per questo, è fondamentale allestire una zona della casa in cui possano arrampicarsi, correre e divertirsi.

Come fare? Ricorrendo a un perfetto arricchimento ambientale, che preveda la presenza di mensole e percorsi rialzati, giochi, tunnel e tiragraffi.

L’adozione del gatto Lambkin è consigliata a famiglie con bambini e altri animali.

Poiché questo pelosetto tende a soffrire la solitudine, non si tratta dell’amico a quattro zampe ideale per le persone che trascorrono molto tempo fuori casa.

Origini e storia della razza

Da dove viene il gatto Lambkin, e quali tappe hanno caratterizzato la sua storia? Scopriamolo insieme.

gatto lambkin
(Foto Instagram)

Questi mici hanno origini recenti, che risalgono al 1991.

Proprio in quell’anno, l’allevatore statunitense Terri Harris decise di incrociare Munchkin e Selkirk Rex per dar vita a una razza che presentasse le migliori doti dei suoi progenitori.

Ad oggi esistono dolo due allevamenti di Lambkin, entrambi negli Stati Uniti.

Aspetto e caratteristiche fisiche

Questo micio ha un aspetto davvero magnetico: ecco cosa sapere a riguardo.

Corpo

Il Lambkin è un gatto di taglia piccola, con un peso compreso tra i 2 e i 4 kg.

Nonostante le dimensioni minute, questo micio ha una corporatura agile e muscolosa.

Testa

La testa del gatto Lambkin è tonda, con zigomi alti e baffi riccioluti.

Dal capo spuntano le orecchie, che sono ampie e grandi alla base, leggermente arrotondate sulla sommità e da cui, in alcuni casi, spuntano lunghi ciuffi di pelo.

Gli occhi di questo felino sono grandi ed espressivi. La tonalità delle iridi può essere giallo-oro, blu o verde.

Manto

Il gatto Lambkin è avvolto da una folta pelliccia riccia, che può essere più o meno lunga a seconda dei casi.

Il mantello può assumere qualsiasi disegno e colorazione.

Zampe

Le zampe di questo micio sono corte e robuste. Gli arti anteriori sono leggermente più lunghi rispetto a quelli posteriori.

Carattere del gatto Lambkin

Il carattere del gatto Lambkin conquista tutti gli umani, facendoli cadere alle sue zampe.

gatto lambkin
(Foto Instagram)

Gli esemplari di questa razza sono vivaci, allegri e affettuosi. Il loro passatempo preferito? Trascorrere le giornate al fianco del proprio umano del cuore, all’insegna di giochi e coccole.

La loro statura non rappresenta certo un limite per la loro incredibili curiosità: intelligenti e perspicaci, raggiungono con facilità tutte le piccole grandi imprese che si pongono.

Compatibilità con bambini e altri animali

Il gatto Lambkin è un perfetto compagno di giochi per i più piccoli, a patto che questi ultimi si rivelino delicati e rispettosi nei suoi confronti.

Allo stesso modo, questo pelosetto va d’accordo con altri animali, siano essi cani o felini, grazie alla sua indole socievole e amichevole.

Salute e cura del gatto Lambkin

Gli esemplari di questa razza hanno una durata media della vita compresa tra i 12 e i 14 anni.

veterinario vet
(Foto Adobe Stock)

Essendo mici rari e poco diffusi, ad oggi non sono molte le informazioni a disposizione sulla loro salute.

Nonostante non siano state evidenziate particolari malattie comuni nel gatto Lambkin, è possibile che il quattro zampe contragga patologie cui i suoi progenitori, ovvero il Munchkin e il Selkirk Rex, risultano predisposti. Tra queste ci sono:

  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Malattia del rene policistico;
  • Lordosi;
  • Artrosi;
  • Petto scavato.

Come prendersi cura al meglio del gatto Lambkin? Basta spazzolarlo 2-3 volte a settimana per rimuovere lo strato di pelo morto e districare il suo mantello.

Attenzione anche alla pulizia delle orecchie, che tendono a produrre abbondanti quantità di cerume.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al Lambkin, per far sì che questo gatto viva a lungo e serenamente?

Cibo secco per il gatto
(Foto Pixabay)

La dieta di questo micio, che come tutti gli altri membri della sua stessa specie è un carnivoro obbligato, deve essere prevalentemente basata sull’apporto di proteine di origine animale.

Via libera a carne di pollo, manzo e tacchino, ma anche spigola, tonno, salmone e orata.

Affinché la sua dieta sia completa e bilanciata, inoltre, non possono mancare sali minerali, grassi e carboidrati in piccole quantità.

Riproduzione e cuccioli

Scopriamo tutte le informazioni su accoppiamento, riproduzione e cuccioli di questa razza.

gatto lambkin
(Foto Instagram)

La gestazione ha una durata di 63-68 giorni, al termine dei quali vengono alla luce una media di 4 gattini.

I cuccioli raggiungono le dimensioni adulte intorno al primo anno di vita.

Nomi per il tuo gatto Lambkin

Hai deciso di adottare un gatto Lambkin? Ottima scelta! Non ti resta che individuare il nome perfetto per il tuo nuovo amico a quattro zampe.

nomi per il tuo
(Foto Pixabay)

Tra gli appellativi più gettonati per i mici di questa razza ci sono:

  • Femmine: Iris e Lola;
  • Maschi: Lino e Borat.

Se sei in cerca di altre proposte e suggerimenti, consulta questo articolo, con più di 6500 nomi di gatto femmina e maschio.

Riuscire a prendere una decisione con tante opzioni a propria disposizione può non essere affatto semplice. Hai bisogno di aiuto per operare una scrematura tra tutti i nomi che ti piacciono?

Prediligi parole corte, composte dalla ripetizione di sillabe simili o uguali tra loro. In questo modo, il gatto riuscirà a memorizzare e comprendere con più facilità l’appellativo prescelto.

Curiosità sul gatto Lambkin

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa con una carrellata di curiosità sul gatto Lambkin: pronti a scoprirle tutte?!

Razze di gatti con le zampe corte
(Foto Google Images)
  • Da dove deriva il nome della razza? Si tratta di un termine composto da “Lamb”, ovvero agnello in inglese, e dall’ultima parte della parola “Munchkin”. Così facendo, il nome di questo gatto riflette esattamente le sue due caratteristiche più particolari: il mantello riccio e la statura bassa;
  • Il gatto Lambkin è anche conosciuto come “Rex Nanus”. Con il termine Rex si indicano tutte le razze caratterizzate da una pelliccia ondulata, come Selkirk Rex, Cornish Rex e via dicendo. Il termine “Nanus”, naturalmente, fa riferimento alla sua altezza;
  • Gli esemplari di questa razza sono caratterizzati dalla presenza di una mutazione genetica naturale, che fa sì che il loro pelo sia boccoloso;
  • Molti sostengono che l’allevamento di questo micio non sia etico: la statura ridotta del gatto Lambkin, infatti, secondo numerosi studi è alla base di patologie come lordosi e artrosi. Per questo, sarebbe preferibile evitare di acquistare questo micio; molto meglio adottarlo!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci