Home Gatti Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi

Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi

CONDIVIDI

I gatti amano il calore del sole, soprattutto nei mesi caldi, ma quando inizia l’inverno come si può fare? Ecco come potete riscaldare la cuccia del gatto.

Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi
Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi (foto Pixabay)

Arriva l’inverno e con lui anche il freddo e i nostri amati gatti amano ancor di più dormire e stare in posti caldi. Se nei mesi caldi possono trovare il calore nei raggi solari, nei mesi più freddi è un po’ difficile trovare il calore del sole e cercano altri metodi per riscaldarsi.

Bisogna sapere che già da cuccioli i gatti cercano fonti di calore, infatti grazie ai ricettori facciali della temperatura e al tepore emanato dal corpo della mamma, il gattino è in grado di individuarla.

I gatti sono coperti da molti ricettori sensibili agli sbalzi di umidità, di temperatura e alle correnti d’aria. Quando invecchiano i ricettori diventano deboli e quindi anche le temperature più calde indispensabili per la loro salute.

Tocca a voi quindi rendere la cuccia confortevole per proteggere il gatto dal freddo. Ecco quindi come riscaldare la cuccia del gatto.

Come riscaldare la cuccia del gatto da interno

Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi
Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi (foto Pixabay)

Per riscaldare la cuccia del vostro amato gatto che vive insieme con voi in casa, basta inserire innanzitutto un plaid di pile che farà sentire l’animale protetto e al caldo. In questo modo sarà in grado di dormire anche mettendosi sotto il plaid al riparo da luci e rumori.

Per chi vuole rendere la cuccia del proprio gatto ancora più calda potete avvicinarla al termosifone, ovviamente in prossimità e non a contatto. Siate certi che renderete il vostro micio contento di questo accorgimento.

Se volete poi una soluzione più tecnologica per riscaldare la cuccia del gatto, in commercio si trovano dei cuscini termici elettrici che potrete posizionare nella cuccia del vostro amato animale, per garantirgli un riposo caldo e accogliente.

Come riscaldare la cuccia per gatti da esterno

Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi
Come riscaldare la cuccia del gatto nei giorni freddi (foto Pixabay)

Non tutti hanno i propri gatti all’interno della casa, e purtroppo ci sono anche gatti che vivono per strada senza padroni. Come si può riscaldare la cuccia di un gatto all’esterno? Ecco ogni passaggio da fare.

Come rendere la cuccia impermeabile:

  1. Procuratevi dei teli di plastica, della carta stagnola, del nastro isolante e della paglia. Prima di tutto bisogna stendere i teli di plastica e riempirli di paglia, dopodiché bisogna chiudere il tutto con il nastro isolante e creare così dei cuscini.
  2. Bisogna inserire nella cuccia questi cuscini, cosicché essa potrà essere isolata termicamente e umidità e correnti d’aria rimangono fuori.
  3. Per quanto riguarda l’interno della cuccia, bisogna foderarla con cartoni, cosicché la l’aria calda che sta all’interno non esca all’esterno.
  4. Poi è opportuno aggiungere dei plaid di lana o pile oppure dei vecchi indumenti che si possono usare come coperte.

Una volta che abbiamo reso la cuccia riparata dalla pioggia e dal vento, sarebbe opportuno non poggiarla a terra, per evitare che il calore interno si disperda e per mantenere la cuccia più a lungo.

E’ opportuno quindi rialzare la cuccia dal suolo, la soluzione ideale sarebbe poggiarla su una pedana di legno, cosicché si possono inserire tra una pedana e l’altra dei cuscini di paglia in modo tale che non possono confluire correnti d’aria.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI