Home Gatti Salute dei Gatti Proteggere il gatto dal freddo: consigli utili

Proteggere il gatto dal freddo: consigli utili

CONDIVIDI

Proteggere il gatto dal freddo: anche se sembra protetto dal suo manto peloso, in realtà il gatto sente freddo proprio come noi. Ecco come accudire il gatto in inverno

gatto freddo
Proteggere il gatto dal freddo, consigli utili

Nel periodo invernale le temperature scendono anche sotto lo zero, ci sono tante giornate piovose e a volte bisogna fare i conti anche con il ghiaccio e con la neve.
In questi mesi così rigidi, cosa succede al nostro amico micio? Il gatto sente freddo? Come possiamo aiutarlo?

Il problema fondamentale da affrontare per il gatto in inverno è che a volte il pelo non basta a proteggerlo dal freddo e, a differenza del cane, non è possibile aiutare il gatto facendogli indossare un cappottino: come comportarci, quindi, quando fuori fa freddo e il gatto vuole uscire?

Partiamo dal dire che non tutti i gatti sentono freddo allo stesso modo. Alcuni sono più sensibili alle basse temperature, proprio come succede alle persone. In generale, la risposta alla domanda “i gatti hanno freddo?” è sì. Soprattutto quando ci troviamo davanti a razze senza pelo o poco pelose (come lo Sphynx o il Siamese), oppure se ci sono gatti malati, cuccioli o anziani.

Ma come possiamo comportarci noi padroni per aiutare il nostro gatto in inverno? Vediamo i consigli e le precauzioni utili.

Proteggere il gatto dal freddo: ecco come comportarsi

proteggere il gatto inverno
Proteggere il gatto dal freddo: consigli utili per l’inverno

Anche se il tuo gatto è abituato ad uscire di casa, è possibile che le temperature invernali possano scoraggiarlo: molto meglio stare in casa, magari appisolati accanto alla stufa o al camino, mentre fuori l’inverno imperversa con pioggia e neve!

Se invece il gatto non vuole saperne di restare a casa al calduccio, possiamo creare per lui delle zone all’esterno che siano riparate, come delle cucce coperte appena fuori casa, magari attrezzate con calde e morbide coperte di lana.

Una buona idea è lasciare uscire il gatto all’aperto soltanto negli orari meno freddi, e tenerlo impegnato il più possibile giocando con lui in casa durante la giornata.
Occhio anche alla toelettatura del pelo: se il tuo gatto ama uscire anche in inverno dovrai curare il suo pelo con più attenzione, per stimolare il rinnovo del sottopelo e garantirgli protezione dal freddo.

Non dimentichiamo mai l’importanza di una dieta sana ed equilibrata: soprattutto in inverno, il gatto va alimentato nella maniera più adatta alle sue esigenze così da mantenersi forte e resistente alle temperature più rigide.

Attenzione però a non esagerare con le calorie: se il gatto in inverno tende ad essere più pigro e attivo, restando a lungo in casa a poltrire non può mangiare troppo, o rischia di incorrere in problemi di obesità.
Viceversa, se il tuo micio continua a mantenere le sue abitudini e ad uscire di casa avrà bisogno di adeguare la sua alimentazione per non soffrire di carenze alimentari o energetiche: rivolgiti al veterinario per saperne di più.

Infine, un consiglio che riguarda l’ambiente domestico: per proteggere il gatto dal freddo bisogna aver cura di tenere le finestre chiuse e il riscaldamento acceso. Quando non sei in casa, per evitare spiacevoli incidenti, evita il riscaldamento e lascia al tuo gatto delle postazioni calde e confortevoli con coperte e borse dell’acqua calda. Durante il giorno, fai attenzione a lasciare le tende aperte perchè micio possa stendersi e scaldarsi alla timida luce del sole invernale.

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI