Home Gatti Salute dei Gatti Controlli veterinari per gatti: test e analisi indispensabili per la salute

Controlli veterinari per gatti: test e analisi indispensabili per la salute

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:31
CONDIVIDI

La salute del micio è legata a test, analisi e controlli veterinari indispensabili per gatti di tutte le età: scopriamo quali sono e quando farli.

controlli veterinari gatto
I controlli veterinari per il gatto (Foto Pixabay)

Adottare un gatto e renderlo parte integrante della famiglia è un’esperienza incredibile che porta con sé tante novità: il primo incontro con i familiari, l’abituarsi alla nuova casa, la prima visita dal veterinario sono soltanto alcuni esempi.

I controlli veterinari sono ovviamente indispensabili per la salute e il benessere dei gatti: visite, test e analisi possono curare eventuali malesseri in corso e prevenire patologie anche gravi che vanno evitate assolutamente.
Ma quando è indispensabile offrire assistenza medica al micio? E quali sono le visite più importanti che non bisogna mancare per nessun motivo?

Visite e controlli veterinari indispensabili per gatti

gatto anziano ha freddo
Il gatto dal veterinario (Fcontrollioto Pixabay)

Iniziamo a dire che i cuccioli di gatto hanno bisogno di visite e controlli veterinari fin dalla più tenera età: l’ideale è portare il gattino per la prima volta dal veterinario appena adottato, in modo da ricevere tutte le informazioni indispensabili per prendersene cura (ad esempio su vaccini, sverminazione e altri temi).

Se hai adottato un micino orfano, sarà indispensabile rivolgersi al veterinario prima possibile per sapere tutto il necessario sull’allattamento artificiale e lo svezzamento del cucciolo felino: a quell’età i gattini vanno alimentati con un biberon apposito e richiedono assistenza continua 24 ore su 24.

Dopo la prima visita, il gatto può generalmente essere sottoposto al controllo veterinario con cadenza annuale: durante queste visite, il veterinario controllerà lo stato di salute generale del gatto e annoterà il peso dell’animale. Inoltre, farà eventuali richiami in termini di vaccinazioni e si occuperà dei test necessari per la prevenzione veterinaria.

Infine, il veterinario cercherà segnali e sintomi di alcune patologie e disturbi particolarmente diffusi tra i gatti, anche attraverso analisi di sangue, urine e feci: in particolare, si preoccuperà di valutare la presenza di problemi di vomito e diarrea, infezioni del tratto urinario, malattie renali del gatto, cancro o variazioni di peso eccessive.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI