Home Gatti Salute dei Gatti Cosa dare da mangiare al gatto che vomita: ecco la dieta leggera

Cosa dare da mangiare al gatto che vomita: ecco la dieta leggera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:33
CONDIVIDI

Le cause di vomito nel gatto possono essere tante, possono essere sintomi di patologie gravi o meno gravi. Ma il gatto può rimanere a digiuno? Assolutamente no, ecco cosa bisogna dare da mangiare al gatto che vomita.

Cosa dare da mangiare al gatto che vomita
Cosa dare da mangiare al gatto che vomita: ecco la dieta leggera (foto iStock)

Può capitare che il nostro amato gatto possa vomitare sia occasionalmente sia frequentemente. I motivi possono essere tanti, ma una volta trovata la causa cosa è possibile dare da mangiare al gatto che vomita?

Come abbiamo detto le cause di vomito nel gatto possono essere tante, di solito il gatto vomita occasionalmente, in quanto essendo un animale molto pulito, durante la sua pulizia capita che ingerisca palle di pelo che gli causano il vomito.

Bisogna preoccuparsi nel momento in cui il gatto possa vomitare frequentemente, in quanto in questo caso possiamo riscontrare patologie nel gatto, come intolleranze alimentari o allergie, o malattie vere e proprie.

E’ consigliabile portare il felino dal veterinario, che una volta scoperto la causa potrebbe consigliare di sottoporre il gatto ad una dieta leggera.

Cosa dare da mangiare al gatto che vomita: ecco la dieta leggera

Vomito del gatto

Se il gatto soffre di vomito, lo specialista potrebbe decidere di farlo rimanere a digiuno fino a 24 ore. E’ possibile dargli però dell’acqua. Nel momento in cui il gatto potrà mangiare di nuovo dovrà seguire una dieta leggera.

La dieta leggera consiste nell’assumere alimenti facili da digerire, assolutamente povera di grassi e fibre e composta da un solo tipo di proteina. Un esempio di dieta leggera può essere questa elencata:

  • Carne macinata di manzo a basso contenuto di grassi con l’aggiunta di riso bianco
  • Carne macinata di tacchino sempre a basso contenuto di grassi con riso
  • Solo petto di pollo, da fare bollito o a vapore
  • Petto di pollo bollito con riso bianco

E’ possibile sostituire il riso con la zucca, anche se contiene molte fibre, sono comunque fibre solubili cioè assorbono l’acqua dal tratto digestivo rallentando così la digestione.

E’ consigliabile una volta messo l’alimento nella ciotola di aggiungere una piccola quantità d’acqua per dargli umidità.
E’ necessario non dare al gatto pasti abbondanti, in quanto possono turbare l’apparato gastrointestinale del felino che è già delicato.

Durante questa dieta è necessario non dare altri tipi di cibo al gatto, nemmeno dei premietti, ad eccezione dei probiotici. Se pensate di aggiungere qualche alimento nella dieta del gatto, contattate sempre il veterinario.

La dieta leggera è opportuna per far riposare il tratto gastrointestinale del gatto, ma non bisogna somministrarla per un lungo tempo, bastano pochi giorni. Nel momento in cui si reintroduce la dieta normale è opportuno farlo gradualmente, mischiando inizialmente le due diete.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.