Home Gatti Salute dei Gatti Salute del Devon Rex: le malattie più comuni di questa razza

Salute del Devon Rex: le malattie più comuni di questa razza

Hai adottato un Devon Rex e vuoi sapere quali sono le malattie più comuni di questa razza? Scopriamo tutto sulla sua salute.

malattie comuni devon rex
(Foto Adobe Stock)

Il Devon Rex può essere affetto da malattie comuni a tutta la razza. Si tratta di patologie che colpiscono le articolazioni, il cuore e i muscoli del micio. Monitorare regolarmente lo stato di salute del gatto è fondamentale perché la sua vita sia serena e lunga: vediamo insieme come riconoscere tempestivamente e curare le malattie più comuni del Devon Rex.

Le malattie più comuni del Devon Rex: l’elenco completo

Tra le patologie più frequenti di questa razza, ci sono malattie di natura ereditaria.

devon rex
(Foto Unsplash)

Per questo, qualora tu abbia deciso di acquistare un Devon Rex, rivolgiti ad un allevatore serio e competente. In questa fase, è fondamentale che tu chieda di mostrarti i genitori dell’esemplare prescelto, in modo da verificarne le condizioni di salute.

Tra i doveri del professionista, ci saranno la consegna del libretto del micio, oltre che la sverminazione e vaccinazione a suo carico. Le malattie più comuni nel Devon Rex sono:

  • Cardiomiopatia ipertrofica
  • Lussazione della rotula
  • Miopatia congenita

Cardiomiopatia ipertrofica

La cardiomiopatia ipertrofica è una patologia genetica a carico del sistema cardiocircolatorio.

Adottare un Devon Rex (Foto Adobe Stock)
Adottare un Devon Rex (Foto Adobe Stock)

Essa provoca un ispessimento anormale del ventricolo sinistro del cuore del micio. Ciò riduce la regolare capacità di pompare il sangue da parte del muscolo cardiaco.

Tale patologia determina uno sforzo cardiaco consistente, che può indurre l’animale al collasso. Quali sono i sintomi della cardiomiopatia ipertrofica? Dopo una prima fase asintomatica, il micio presenterà:

  • Soffio al cuore
  • Difficoltà di respirazione
  • Tosse
  • Edema polmonare

Sfortunatamente, ad oggi non esiste una cura risolutiva per questa malattia. Tuttavia, la sua sintomatologia può essere ridotta tramite una terapia farmacologica appositamente formulata dal veterinario, sulla base delle condizioni di salute del micio.

Potrebbe interessarti anche: Adottare un Devon Rex: quali sono i motivi e qual è il proprietario ideale

Lussazione della rotula

Tra le malattie più comuni del Devon Rex c’è la lussazione della rotula nel gatto.

Razze di gatti che miagolano meno
(Foto Pixabay)

Questa patologia comporta la fuoriuscita della rotula dal suo binario, ovvero dalla sua posizione naturale. Ciò determina un malfunzionamento a livello delle articolazioni del ginocchio. I sintomi della malattia sono:

  • Difficoltà di movimento
  • Dolore
  • Sedentarietà
  • Andatura incerta e traballante

Non appena notati i primi segni clinici della lussazione della rotula, è fondamentale portare il micio dal veterinario. La situazione, infatti, potrebbe aggravarsi fino a richiedere di sottoporre l’animale ad un delicato intervento chirurgico per il riposizionamento della rotula nella sua sede corretta.

Miopatia congenita

La miopatia congenita è una delle malattie più comuni nel Devon Rex.

razze di gatti che amano giocare
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di una malattia di natura ereditaria, che colpisce i muscoli dell’animale. Essa determina un indebolimento muscolare cronico, che provoca una sindrome da affaticamento molto simile a quella che può insorgere negli esseri umani.

La miopatia congenita è una patologia recentemente scoperta, grazie a un team internazionale di studiosi provenienti da Stati Uniti, Italia e Canada. I sintomi più comuni attraverso i quali la malattia si manifesta sono:

  • Flessione della testa e del collo
  • Ondeggiamento del capo
  • Dilatazione dell’esofago
  • Debolezza muscolare

Comunemente, questa patologia insorge tra le 3 e le 23 settimane di vita del Devon Rex. Le sue conseguenze possono essere più o meno gravi, fino a compromettere del tutto la capacità dell’animale di svolgere le attività quotidiane.

Sfortunatamente, ad oggi non esiste una cura per la miopatia congenita. Allo stesso tempo, non è ancora stato formulato un trattamento farmacologico in grado di ridurre i sintomi della malattia e migliorare la qualità della vita del micio.

Per questo, occorrerà imparare a convivere con la patologia, aiutando il micio a soddisfare i suoi bisogni primari e cercando di mitigare il più possibile il suo senso di affaticamento.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del Devon Rex: cosa dare da mangiare a questa razza

Laura Bellucci