Home Gatti Salute dei Gatti Salute dello Scottish Fold: le malattie comuni di questa razza

Salute dello Scottish Fold: le malattie comuni di questa razza

Scopriamo quali sono le malattie più comuni nello Scottish Fold e come riconoscerne i sintomi per intervenire tempestivamente.

Scottish Fold malattie comuni
(Foto Adobe Stock)

Conoscere tutto sulla salute del proprio amico a quattro zampe è fondamentale per garantirgli una vita lunga e serena. Infatti, sapere quali malattie risultano più comuni nello Scottish Fold ci aiuta sia in termini di prevenzione che nelle modalità di intervento, aiutandoci ad individuare prontamente la patologia e a fare in modo che il micio recuperi la sua salute al più presto.

Malattie comuni nello Scottish Fold: l’elenco completo

Gli esemplari di questa razza godono di buona salute e robusta costituzione.

Scottish Fold
(Foto Pixabay)

La durata media della loro vita si aggira tra i 12 e i 15 anni. Questi gatti, però, risultano predisposti all’insorgenza di alcune patologie di natura ereditaria, che si trasmettono geneticamente da una generazione all’altra.

Tra le malattie più comuni nello Scottish Fold ci sono:

  • Miocardiopatia ipertrofica;
  • Malattia del rene policistico;
  • Osteocondrodisplasia.

Oltre alle patologie genetiche, gli esemplari di questa razza potrebbero contrarre qualsiasi altro disturbo comune nei felini domestici.

In particolare, le orecchie del gatto tendono a secernere ingenti quantità di cerume.

Per questo, è fondamentale pulirle quotidianamente per evitare che l’accumulo di secrezioni possa causare l’insorgenza di infezioni e irritazioni. Per scoprire come prenderti cura al meglio dello Scottish Fold, consulta questo articolo.

Miocardiopatia ipertrofica

Nell’elenco delle malattie comuni nello Scottish Fold rientra la miocardiopatia ipertrofica.

gatto scottish fold
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di una patologia che colpisce il muscolo cardiaco, ed in particolare il ventricolo sinistro.

Essa provoca un ispessimento della parete ventricolare, causando – di conseguenza – la riduzione del lume cardiaco.

Ciò significa che lo spazio all’interno del ventricolo è ridotto: esso può contenere una minor quantità di sangue, ostacolando il normale processo di circolazione sanguigna

Quali sono i sintomi di questa patologia? Non sempre si manifestano i segni clinici della malattia. A volte il gatto può presentare:

  • Difficoltà di respirazione;
  • Soffio cardiaco;
  • Debolezza e letargia;
  • Cianosi;
  • Dolore toracico;
  • Palpitazioni;
  • Svenimento durante uno sforzo.

Purtroppo, ad oggi non esistono cure definitive per la miocardiopatia ipertrofica. Per questo, la prevenzione è fondamentale.

Infatti, è disponibile un test genetico a cui sottoporre gli esemplari predisposti all’insorgenza della malattia. Qualora ne siano affetti, è fondamentale impedire loro di riprodursi, per non trasmetterla alla futura generazione.

Potrebbe interessarti anche: La cardiomiopatia ipertrofica nel gatto: cause e sintomi della malattia

Malattia del rene policistico

La policistosi renale rientra tra le malattie più comuni dello Scottish Fold.

Gatti che amano le coccole
(Foto Unsplash)

Si tratta di una patologia ereditaria che colpisce uno o entrambi i reni del gatto, provocando la crescita di neoformazioni sulla loro superficie.

Inizialmente il micio non manifesta alcun sintomo. Con il crescere delle cisti, tuttavia, tendono a presentarsi segni clinici simili all’insufficienza renale:

  • Alitosi;
  • Debolezza;
  • Anoressia e mancanza di appetito;
  • Nausea;
  • Disidratazione;
  • Aumento della sete.

Come si cura la policistosi renale? Non esistendo un trattamento risolutivo, è possibile unicamente sottoporre il micio a controlli periodici volti a monitorare il suo stato di salute, oltre che a una terapia finalizzata a ridurre i sintomi e il malessere dell’animale.

Potrebbe interessarti anche: Rene policistico nel gatto: cos’è, come si manifesta, quali sono le cure

Osteocondrodisplasia

Infine, chiude l’elenco delle malattie comuni dello Scottish Fold l’osteocondrodisplasia.

Il gatto mangia le olive
(Foto AdobeStock)

Si tratta di una patologia ereditaria che colpisce ossa ed articolazioni del micio. Di conseguenza, essa comporta uno sviluppo anormale dello scheletro dell’animale.

In particolare, le deformità sono a carico della colonna vertebrale e causano l’insorgenza di forme di artrite, che possono essere anche molto gravi.

In realtà, tutti gli Scottish Fold sono affetti da osteocondrodisplasia. Infatti, la forma delle orecchie è una prerogativa di questa patologia.

Per questo, ogni esemplare della razza prova dolore a causa della degenerazione delle cartilagini articolari.

Non sempre si tratta di un dolore acuto e tale da compromettere la qualità della vita del felino.

In ogni caso, in molti si interrogano su quanto sia etico continuare ad allevare un animale, pur sapendo che soffrirà di una malattia più o meno invalidante.

Proprio per questo, la La Britain Veterinary Association ha proposto di interrompere l’allevamento della razza.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci