Home Gatti Come tenere il gatto al sicuro in inverno: 10 consigli

Come tenere il gatto al sicuro in inverno: 10 consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:44
CONDIVIDI

Il tuo micio ama trascorrere molto tempo all’aperto, anche durante la stagione fredda? Ecco 10 consigli per tenere il gatto al sicuro in inverno

tenere il gatto al sicuro in inverno
Come tenere il gatto al sicuro in inverno? (Fonte foto Pexels)

A seconda della zona in cui si vive, l’inverno può essere più o meno rigido. La maggior parte dei gatti preferisce stare in casa al chiuso, al tepore di un camino o vicino ai riscaldamenti. Possono esserci però dei mici particolarmente attratti dal freddo e che hanno voglia di farsi un giro fuori dall’abitazione nel periodo invernale. Il freddo pungente, la neve abbondante, il ghiaccio e il vento gelido possono essere un pericolo per il gatto “gironzolone”.

In questo articolo forniamo 10 consigli per tenere il gatto al sicuro anche quando esce per passeggiate invernali.

10 consigli per tenere il gatto al sicuro in inverno

gatto neve freddo
Un gatto in mezzo alla neve (Fonte foto Pixabay)

Se al tuo gatto piace particolarmente uscire all’aperto durante l’inverno, è importante essere consapevoli dei pericoli che possono minacciare la sua sicurezza e agire per cercare di proteggerlo. Come abbiamo avuto modo di vedere in un altro articolo, il gatto e la neve possono andare molto d’accordo, ma occorre fare attenzione e controllare che il nostro amico a quattro zampe non si faccia del male quando è in giro al freddo.

Di seguito elenchiamo le situazione di maggior rischio per il gatto e relative contromisure.

1. Temperature molto rigide possono danneggiare molto la pelle del gatto; in particolare le punte delle orecchie sono piuttosto delicate. Meglio quindi cercare di evitare di far uscire il gatto di casa nei giorni più gelidi o ventosi.

2. La neve, il ghiaccio e il sale antigelo versato per le strade cittadine possono danneggiare le zampe del gatto, che vanno protette in inverno: potrebbero provocare delle screpolature dolorose sui cuscinetti dell’animale. In particolare le sostanze antigelo sono molto pericolose perché sono chimiche e Micio potrebbe ingerirle leccandosi, con possibili disturbi intestinali. La prima cosa da fare quindi è pulire i piedi e le zampette del gatto con un panno umido non appena rientra in casa, per eliminare residui ed evitare pericoli. Può anche essere applicata una pomata a protezione da mettere sotto i piedi del gatto prima dell’uscita.

3. Anche l’ingestione della neve non è del tutto innocua: potrebbe essere causa di diarrea del gatto se ingerita in grandi quantità.

4. Per scaldarsi, alcuni gatti (soprattutto quelli randagi) si arrampicano all’interno delle auto, sui motori caldi oppure vicino alle ruote. Per evitare di far loro del male è bene battere più volte sul cofano della macchina prima di metterla in moto e assicurarsi che sotto non ci sia qualche pelosetto rannicchiato.

Un gatto infreddolito
Un gatto infreddolito

5. A differenza dei cani, alla maggior parte dei gatti non piace indossare dei vestiti, come maglioni o cappottini. Meglio quindi non costringerlo, o se proprio siamo convinti di vestirlo per dargli maggiore protezione e calore, è bene assicurarsi di poterlo sorvegliare durante il suo giro: il vestiario potrebbe impigliarsi in qualche recinzione o siepe, intrappolando il povero micio.

6. Se sei abituato a portare fuori il gatto al guinzaglio, si possono fare delle breve passeggiate anche nelle giornate invernali più miti o soleggiate. Questo consentirà di tenere d’occhio il gatto e di salvaguardare sulla sua incolumità.

7. Se Micio passa troppo tempo al freddo e all’umidità, potrebbe prendersi un raffreddore. E’ importante perciò monitorare il tempo che passa fuori casa e asciugare bene ogni parte del suo corpo una volta rientrato.

8. In base all’area in cui si vive, quando il clima è rigido possono esserci dei predatori selvatici che hanno difficoltà a reperire del cibo e potrebbero diventare così un pericolo per i nostri gatti. Soprattutto di notte, meglio controllare che non escano di casa per non imbattersi in situazioni pericolose.

9. Ovviamente, non forzare il gatto a stare all’aperto se non ne ha più voglia: è invece utile lasciarlo libero di rientrare in casa quando meglio crede.

10. Un gatto che trascorre molto tempo all’aperto durante l’inverno ha bisogno di integrare più proteine nella sua dieta alimentare. Basta dare un cucchiaio in più di cibo durante i pasti, oppure offrirgli da mangiare qualcosa di salutare quando rientra in casa dopo il suo giro. Infine, è bene anche riservargli un posto accogliente dove possa riscaldarsi e stare tranquillo dopo aver girovagato al freddo.

 

Potrebbe interessarti anche >>>

R.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI