Home News Portata dal veterinario per la sua adozione, cucciola illusa torna al rifugio

Portata dal veterinario per la sua adozione, cucciola illusa torna al rifugio

Una cucciola, che doveva essere adottata, è stata portata dal veterinario per essere sterilizzata, ma i suoi adottanti non si sono presentati

cucciolo torna rifugio veterinario sterilizzazione
Cucciolo, portato dal veterinario per essere sterilizzato, torna al rifugio perché i suoi adottanti non si presentano (Foto Facebook)

Quello che doveva essere l’inizio della sua nuova vita si è trasformato nell’ennesima delusione. Un dolore grande da affrontare, soprattutto per una piccola di appena cinque mesi.

Una cagnolina che doveva essere adottata è stata rifiutata dai suoi futuri padroni. Lo staff dell’organizzazione aveva portato il cucciolo di Pit Bull dal veterinario per farlo sterilizzare. I suoi nuovi proprietari avrebbero poi dovuto raggiungere la clinica veterinaria per recuperare l’animaletto e condurlo nella loro nuova casa, ma non si sono mai presentati.

Così la cucciola ho dovuto far ritorno al rifugio, con una ferita in più all’anima.
Ancora una volta, le sue speranze si sono infrante contro la superficialità umana.

I suoi futuri adottanti non si presentato dal veterinario: cucciolo torna al rifugio

cagnolina veterinario adottati non presentano
Cucciolo, portato dal veterinario per essere sterilizzato, torna al rifugio perché i suoi adottanti non si presentano (Foto Facebook)

Ogni quattro zampe desidera una famiglia, e Ashlynn credeva di averla trovata.
Qualcuno l’aveva scelta e voleva regalarle una vita diversa. Dopo un passato da randagia e le giornate trascorse in un box, la piccola avrebbe avuto una casa.

La cucciola ci aveva davvero creduto che il suo sogno si sarebbe realizzato, ma in un solo giorno la gioia nei suoi occhi ha lasciato spazio alla delusione.

Eppure la pelosetta non è stata l’unica ad essere stata spiazzata dal comportamento di quella che sarebbe dovuta essere la sua futura famiglia.
Lo staff della City of San Bernardino Animal Services, il rifugio nel quale la piccola Ashlynn era ospite dal 1 marzo, aveva preparato la cagnolina per il gran giorno.

Il cucciolo di Pit Bull di soli cinque mesi era stato portato dal veterinario per essere sterilizzato. Dopo l’intervento, i suoi adottanti si sarebbero dovuti presentare in clinica per prendere in consegna la cagnolina e iniziare la loro nuova vita insieme.

Ma questo sogno non si è realizzato. I futuri proprietari di Ashlynn non sono mai arrivati e la cucciola ha dovuto fare ritorno al rifugio.

Potrebbe interessarti anche: Va in pensione e adotta il cane che sta da più tempo nel rifugio

Col cuore a pezzi per la triste vicenda della Pit Bull, i volontari dell’associazione hanno pubblicato un appello sui social per trovare una nuova famiglia alla cucciola, lo scorso giovedì 24 marzo. Un altro tentativo per ridare alla pelosetta il lieto fine che meritava.

Potrebbe interessarti anche: Vuole restituirlo al rifugio: proprietario minaccia la vita del cucciolo

La storia di Ashlynn si è diffusa in un lampo, ottenendo un risvolto insperato: in un solo giorno la cagnolina ha trovato una nuova famiglia.
E stavolta non ci sono dubbi: la sua favola si è davvero avverata!