Home News Cane resta incastrato con la testa tra le recinzioni, salvato dai vigili...

Cane resta incastrato con la testa tra le recinzioni, salvato dai vigili del fuoco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:23
CONDIVIDI

Arzignano: un cane è rimasto incastrato con la testa tra due recinzioni. Il pastore australiano, di nome Max, è stato prontamente salvato dai vigili del fuoco

cane incastrato
Il cane incastrato con la testa tra le recinzioni (Foto Twitter)

Possiamo solo immaginare lo spavento che questo povero cane ha provato quando è rimasto incastrato con la testa tra due recinzioni, senza alcuna possibilità di uscirne senza aiuto e rischiando di ferirsi gravemente.

Il fatto avvenuto stamattina, in via Fogazzaro ad Arzignano, in provincia di Vicenza, si è concluso con un lieto fine grazie all’intervento provvidenziale dei vigili del fuoco.

Potrebbe interessarti anche: Cane, caduto in una buca, viene trovato due giorni dopo grazie ad uno snack

Cane incastrato tra le recinzioni: tutti i dettagli

max
Max salvato dai vigili del fuoco (Foto Twitter)

Probabilmente l’intento del quattro zampe era quello di trascorrere una piacevole mattinata, rincorrendo qualche piccolo animaletto e in qualche modo impegnare il suo tempo, in attesa che i suoi proprietari assenti da casa, perché a lavoro, facessero ritorno.

Purtroppo il curioso cagnolino si è ritrovato in un brutto pasticcio. Il pastore australiano, il cui nome è Max, si è spinto in un piccolo spazio due recinzioni, restando incastrato con la testa tra i pali di sostegno delle reti metalliche.

Il quattro zampe si è così ritrovato in una complicata situazione dalla quale non poteva uscirne da solo, rischiando inoltre di ferirsi nel tentativo di liberarsi.

Il cane ha iniziato a piagnucolare e i suoi guaiti, fortunatamente, hanno attirato l’attenzione di una residente. Verso le 8:00 del mattino, la donna ha sentito il suo piagnucolio ed è andata a sincerarsi della situazione e, non appena lo ha visto, ha riconosciuto il cane dei suoi vicini di casa.

Potrebbe interessarti anche: Torino: cane lasciato sul balcone senza cibo né acqua, interviene la polizia

Dato che era inutile contattare i proprietari perché assenti, la vicina ha deciso di comporre il 118, che a sua volta ha girato la richiesta d’intervento ai pompieri.

I vigili del fuoco del locale distaccamento, in tempo record, sono giunti in loco per soccorrere il quattro zampe. I soccorritori, per salvare il cucciolone ed evitare che ne rimanesse ferito, si sono serviti di un divaricatore idraulico, riuscendo a liberare la testa del povero cane incastrato.

Le foto del salvataggio sono state pubblicate sulla pagina Twitter dei Vigili del fuoco Veneto. Il cagnolone è stato affidato alle cure della vicina, fino al ritorno dei suoi proprietari.

M. L.