Home News Ammalata, la cagnolina viene legata e abbandonata di fronte ai pompieri

Ammalata, la cagnolina viene legata e abbandonata di fronte ai pompieri

La cagnolina era ammalata: i suoi ex proprietari l’hanno legata e abbandonata di fronte al cancello di una caserma dei pompieri

cagnolina legata abbandonata pompieri
La cagnolina ammalata, legata e abbandonata di fronte alla caserma dei pompieri (Foto Facebook)

Si chiama Marley ed è una cagnolina ammalata che è stata legata e abbandonata sul retro di una caserma dei pompieri, di fronte al cancello di ingresso per gli automezzi. Il motivo del terribile gesto? I suoi ex proprietari hanno deciso di spiegarlo platealmente: le hanno legato un bigliettino al collare nel quale spiegavano che non volevano prendersi cura di un animale malato.

Ammalata, la cagnolina viene legata e abbandonata di fronte ai pompieri; un vigile del fuoco la salva

cagnolina legata abbandonata pompieri
Un camion dei pompieri (Foto Pixabay)

Un passante ha visto la cagnolina abbandonata e ha deciso di intervenire: ha contattato i vigili del fuoco della caserma, che sono subito intervenuti: hanno slegato il povero animale, che era spaventato visto quello che aveva dovuto subire. Una volta stabilito un contatto con lei, sono riusciti ad avvicinarla e hanno notato il bigliettino legato al collare del cane.

Ti potrebbe interessare anche: L’hanno abbandonato in un parco, dentro ad una valigia con un bigliettino

Sul biglietto di Marley, c’era scritto che la cucciola soffriva della malattia di Lyme, ovvero un’infezione che causa febbre, dolori muscolari, perdita dell’appetito, ingrossamento dei linfonodi, letargia, stanchezza e malessere. Si tratta di una patologia curabile: dunque i Vigli del fuoco hanno pensato che fosse importante portare subito il cane da uno specialista.

Ti potrebbe interessare anche: Quando diventa importante portare il cane dal veterinario? La risposta degli esperti

La cagnolina Marley trova un’altra famiglia, che l’ha adottata

cagnolina legata abbandonata pompieri
Marley nella sua nuova casa (Foto Facebook)

La cucciola di golden retriever è stata così curata. Nel frattempo, i volontari del rifugio in cui la cagnolina è stata portata una volta rimessa in forze hanno contattato la sua famiglia d’origine. Quelle persone non avevano alcuna intenzione di riprendere l’animale: non avevano i soldi per curarla. 

Così la struttura ha iniziato a cercare una nuova casa per la quattro zampe. I volontari hanno raccontato sul web la sua storia, che è stata notata da un’altra famiglia. Delle persone pronte a prendersi cura di lei e a pagare le spese mediche di cui comunque avrà bisogno in futuro. Così il cane è stato affidato a dei nuovi genitori. Insomma, è proprio il caso di dirlo: tutto è bene quel che finisce bene.

Matteo Simeone