Home News Il cane fattorino in trionfo: tutti i vincitori del Premio Fedeltà 2020

Il cane fattorino in trionfo: tutti i vincitori del Premio Fedeltà 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:58
CONDIVIDI

Si è svolta come ogni anno a San Rocco di Camogli la premiazione dell’edizione 2020 del Premio Fedeltà: vince il cane fattorino, ma c’è spazio per altri eroi a 4 zampe.

cane fattorino pincher
Il cane fattorino è un pincher (Foto Pixabay)

Il 16 agosto di ogni anno si svolge l’evento finale del Premio Fedeltà del Cane di San Rocco di Camogli: anche quest’anno l’appuntamento si è ripetuto puntuale come sempre, per premiare i nostri amici a quattro zampe che si sono distinti per le storie più tenere, virtuose, coraggiose di amicizia e fedeltà incondizionata nei confronti dell’essere umano.

A trionfiare nell’edizione 2020, caratterizzata da svariati riferimenti alla pandemia di Coronavirus che ha colpito il nostro Paese e il mondo interno, è stato il piccolo pinscher Luigi: il piccolo cagnolino, dell’età di 10 anni, è stato di grandissimo supporto per la sua mamma umana Maria Beatrice Buzzat proprio nel periodo del lockdown.

Il cane fattorino, come è stato soprannominato affettuosamente il piccolo Luigi, ha vinto il primo premio proprio per l’aiuto a dir poco indispensabile che è stato in grado di fornire nelle settimane più buie di questo 2020, ma non è stato il solo vincitore.

Potrebbe interessarti anche: Animali domestici durante la pandemia: 5 storie di tenerezza e dedizione

Il cane fattorino e gli altri eroi a 4 zampe del Premio Fedeltà

premio fedeltà del cane
Il Premio Fedeltà del Cane 2020 (Foto Facebook)

La storia di Luigi, cane pinscher fattorino, è stata portata come esempio virtuoso già dal Governatore della Regione Veneto Luca Zaia: il tenero cagnolino, infatti, si è trasformato in un vero e proprio corriere espresso a 4 zampe durante le settimane del lockdown con un piccolo zainetto sulle spalle, in cui trasportava giornali e beni di prima necessità all’anziana mamma della sua padrona.

Come ha dichiarato al Corriere della Sera, la signora Maria Beatrice Buzzat e la sua mamma ultrasessantenne vivono a circa 300 metri di distanza nella stessa via ma nelle settimane più dure della pandemia evitavano di incontrarsi troppo: ecco che è intervenuto Luigi con il suo zainetto, trasformandosi in un cane fattorino indispensabile per mantenere la comunicazione tra mamma e figlia senza contatti potenzialmente rischiosi tra le due donne.

Non sono mancate altre storie e altrettante premiazioni, come quella del cane finanziere Babol che ha rinvenuto una somma di denaro irregolare o i cani eroi del mare, esperti in salvataggio, come Sky e Calypso della SICS – Scuola Italiana Cani Salvataggio che hanno salvato tante vite umane in mare. Qui, la storia del cane bagnino Texas.

Ci sono anche altre storie leggere e divertenti, come la bellissima meticcia Lady che è un vero cane chierichetto, sempre in prima fila sull’altare assieme al Parroco in chiesa, oppure i cani eroi Tom, Yurj e Raja che hanno salvato l’intera famiglia risvegliandoli in piena notte mentre divampava un terribile incendio.

Infine, il Premio Bontà è stato assegnato alla Leidaa – Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente. L’ente benefico ha salvato oltre 18.000 tra cani e gatti grazie alla campagna attivata durante la pandemia, correndo in aiuto dei 4 zampe che rischiavano di restare da soli perché i padroni si sono ammalati a causa del Covid 19.

C.B.