Home News Cane lasciato attaccato alla catena per giorni: denunciato il padrone

Cane lasciato attaccato alla catena per giorni: denunciato il padrone

Cane lasciato attaccato alla catena per giorni. Un uomo di 51 anni è stato denunciato per abbandono e maltrattamento

cane triste (Foto Pixabay)
cane triste (Foto Pixabay)

L’ennesimo caso di violenza, quella più spregevole che possa capitare ad un essere vivente. L’aspetto preoccupante è che il responsabile è proprio colui il quale dovrebbe tutelarlo, proteggerlo, e invece, rappresenta l’esatto contrario per il povero pelosetto. Un uomo di 51 anni è stato denunciato per aver tenuto il cane legato alla catena per parecchi giorni. Ecco com’è andata.

Potrebbe interessarti anche: Lux, il cucciolo di cane maltrattato, che stava per essere gettato nel fiume

Cane lasciato attaccato alla catena per giorni, è accaduto a Fondi 

Tanta sofferenza nel suo sguardo (Foto Pixabay)
Tanta sofferenza nel suo sguardo (Foto Pixabay)

Il responsabile del maltrattamento è stato denunciato a causa dell’informativa curata dall’ispettore capo della polizia locale Giuseppe Moscone. L’uomo è stato indagato per abbandono e maltrattamento di animali. I controlli sono scattati a seguito della segnalazione effettuata da un cittadino della zona che ha fatto scattare i controlli della Municipale. Il residente si è accorto della gravità della situazione, osservando le terribili condizioni in cui versava il pelosetto. Quest’ultimo abbaiava, si lamentava continuamente e presentava anche delle ferite sulla cute dovute al collare troppo stretto. Il terribile stato del quattro zampe è stato notato dagli agenti che hanno effettuato il sopralluogo, constatando il precario stato di salute del pelosetto.

Potrebbe interessarti anche: Salvato Coco, il cucciolo di cane maltrattato e traumatizzato – VIDEO

Il cagnolino non riusciva a muoversi, perché era tenuto legato alla catena lunga un metro, da vari giorni. Le lesioni al collo erano dovute ai disperati tentativi di liberazione che ha provato, invano, a fare. Nonostante la sofferenza, il pelosetto grazie all’intervento della polizia locale di Fondi è stato liberato dalla sua prigione. La liberazione del quattro zampe è stata favorita dalla collaborazione con l’associazione “Vita” che si occupa di randagi. Infatti, l’organizzazione procederà con la richiesta di adozione, nel tentativo di trovare una bellissima famiglia al quattro zampe. Ci uniamo alla speranza di una nuova vita per questo pelosetto che ha bisogno solo di ritrovare tutta la serenità che finora gli è stata sottratta ingiustamente. Nel frattempo, potrà godersi la tanto desiderata e meritata libertà, mettendo da parte le sofferenze che ha dovuto subire. Il cane, chiamato Roger dai soccorritori, vuole solo vivere una vita piena d’amore e di gioia.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Benedicta Felice