Home News Covid-19 Rinviata l’apertura della caccia, Animalisti “va cancellata”

Covid-19 Rinviata l’apertura della caccia, Animalisti “va cancellata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:05
CONDIVIDI

La riapertura della caccia in Botswana era stata prevista per aprile ma a causa della grave epidemia di covid-19 vi è ancora un’alone di incertezza sul fatto che possa essere riaperta.

rinviata caccia elefante
Rinviata l’apertura della caccia all’elefante (Foto Unsplash)

Gli animalisti e gli attivisti per i diritti degli animali stanno iniziando a esultare , sembra infatti che a causa della pandemia globale, la riapertura della caccia nel Botswana prevista per il mese di aprile potrebbe essere cancellata.

Il Botswana possiede il maggior numero di esemplari di elefante del mondo e dal 2014 era stata bandita la caccia, ma con l’aumentare della popolazione di elefanti e a causa delle continue lamentele degli abitanti che vedono giornalmente i campi devastati dagli elefanti è stato deciso dal nuovo presidente Mokgweetsi Masisi per riaprire la caccia a gli elefanti  anche ai turisti USA.

E stata rinviata l’apertura della caccia per il covid-19 ?

cacciatore
Rinviata l’apertura della caccia all’elefante

A causa di questa gravissima epidemia di covid-19 che sta vedendo coinvolto quasi tutto il mondo, la riapertura di quello che è considerato da moltissimi lo sport degli orrori con grande gioia degli animalisti potrebbe essere cancellata.

Accogliamo con favore il fatto che i cacciatori stranieri di trofei non possano uccidere elefanti in Botswana

Secondo alcuni infatti questo orrendo sport sarebbe strato reintrodotto solo per potare profitti al governo, e anche se i conservazionisti hanno minacciato di boicottare il turismo, sembra che fino ad ora il governo sia andato avanti per far si che la caccia venisse riaperta .

Siobhan Mitchell direttore della Campagna che si batte per ottenere il divieto dei trofei di caccia ha infatti asserito :”speriamo che il governo si prenda il tempo per riflettere e ripensare la propria strategia omicida nei confronti degli elefanti, sbarazzandosi definitivamente di questo passatempo coloniale”. 

Effettivamente a causa di questo virus il Botswana potrebbe ripensare ulteriormente alla decisione presa sulla riapertura della caccia e mettere fine definitivamente a questo sport.

Il divieto di caccia nel Botswana era stato imposto nel 2014 e revocato nel 2019 con la vendita all’asta di 7 pacchetti da 10 elefanti da uccidere per “divertimento” a inizio 2020.

L’uccisione di questo esemplari non porta alcun beneficio ne per la popolazione di elefanti che resterebbe sempre di un numero elevato, ne tanto meno per la popolazione umana che non trarrebbe alcun profitto dall’abbattimento dei grossi pachidermi.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>