Home News Delfini prigionieri di un parco acquatico: ora trovano la libertà -VIDEO

Delfini prigionieri di un parco acquatico: ora trovano la libertà -VIDEO

Delfini prigionieri di un parco acquatico. Liberati dopo anni di chiusura e di sfruttamento a fini turistici -VIDEO

I delfini a nuoto (Foto video)
I delfini a nuoto (Foto video)

Finalmente la libertà, dopo anni di speranze vane. E’ questa la sensazione principale che hanno provato due delfini denominati Rambo e Rocky dopo essere rimasti prigionieri in un parco acquatico. Il loro destino sembrava ormai segnato ma all’improvviso qualcosa è cambiato.

Potrebbe interessarti anche: Libertà per i Delfini tenuti in cattività: il progetto che arriva da Bali

Delfini prigionieri di un parco acquatico, rimessi in libertà -VIDEO

Delfino in primo piano (Foto Facebook)
Delfino in primo piano (Foto Facebook)

Il loro futuro era già scritto: nuotare in una pozza d’acqua e fare acrobazie per i turisti. Condurre una vita che non gli appartiene solo a scopo di lucro, configurandosi come attrazione turistica. I delfini erano stati catturati nel mar di Giava con lo scopo preciso di farli diventare una fonte di richiamo per i visitatori. Lo scopo era quello di farli diventare celebri nel Melka Excelsior Hotel, situato al nord di Bali. Grazie ad un’indagine sulle condizioni di vita dei delfini rinchiusi nella struttura sono emersi vari maltrattamenti tra i quali la vita in spazi ristretti. A ciò ha fatto seguito lo sviluppo di comportamenti da automi che hanno reso necessario un intervento per porre fine a tale situazione. A partire da tale scoperta, è cominciato il percorso diretto alla confisca di Rambo e Rocky costretti a vivere in una piscina profonda e piena di cloro.

Potrebbe interessarti anche:Incredibili storie di cetacei: balene e delfini protagonisti sottomarini

Fortunatamente, anche se dopo tanto tempo, il gruppo di Dolphin Project ha cambiato le loro sorti, liberandoli da quell’inferno senza via d’uscita. Grazie al loro impegno e alla loro costanza, Rocky e Rambo hanno ottenuto la vita che desideravano. Adesso questi splendidi esemplari si trovano in un santuario dove hanno ritrovato la salute perduta. I cetacei hanno ripreso a nutrirsi e ad ingrassare, ritrovando non solo l’appetito ma costruendo anche nuovi rapporti di amicizia. Il percorso di recupero non è stato semplice ma alla fine ce l’hanno fatta. I cetacei quando vengono liberati, non possono essere rilasciati subito in natura ma devono essere rilasciati all’interno di santuari, aree protette in mare dove i cetacei possono riprendersi dai maltrattamenti che hanno ricevuto. Ancora il lavoro è lungo da fare ma gli addetti della struttura stanno facendo del loro meglio per fargli avere un recupero veloce. Grazie ad essi, i delfini potranno vivere una nuova vita.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Benedicta Felice