Home News Il formichiere gigante abbandonato dalla madre: un esempio di resilienza -VIDEO

Il formichiere gigante abbandonato dalla madre: un esempio di resilienza -VIDEO

Il formichiere gigante abbandonato dalla madre alla nascita. Una storia triste che trasmette importanti insegnamenti da custodire

Il formichiere Ziggy (Foto video)
Il formichiere Ziggy (Foto video)

E’ un’esperienza che nessun essere umano, animale compreso, vorrebbero mai vivere: essere rifiutati dalla propria madre. Eppure, questo dolore atroce, è stato vissuto da alcune persone insieme agli animali. Oggi vi parleremo di questo, attraverso il racconto di Ziggy, un adorabile formichiere gigante che ha dovuto affrontare l’abbandono della mamma, appena è venuto alla luce. La sua esistenza sembrava essere destinata a  terminare molto presto, ma all’improvviso, qualcosa è cambiato.

Potrebbe interessarti anche: Rifiutato dalla madre, cucciolo di scimpanzé trova conforto in un peluche

Il formichiere gigante abbandonato dalla madre -VIDEO

Il formichiere curato (foto video)
Il formichiere curato (foto video)

Il piccolo è stato lasciato dalla mamma appena nato vicino allo zoo di Miami, infreddolito e fragile, privo di forze fisiche. Fortunatamente, la sua presenza è stata notata immediatamente dai volontari della struttura che hanno provveduto a portarlo all’interno e a prestandogli soccorso. Curarlo non è stato affatto semplice poiché il piccolo per essere curato adeguatamente, è stato trasportato in terapia intensiva. La sua salute era molto precaria e dunque era necessario un trattamento altrettanto mirato che gli facesse recuperare la forma fisica perduta in pochissimo tempo. Le speranze che questo adorabile animaletto potesse farcela erano davvero ridotte al minimo ed era difficile crederlo, ma gli animali si sa, non smettono mai di stupirci.

Potrebbe interessarti anche: Abbandonato dalla madre alla nascita, paralizzato da un’infezione: poi accade il miracolo

La tenacia di Ziggy ha sorpreso tutti i membri dello staff che sono rimasti colpiti dalla sua resilienza. Nonostante la sua incredibile energia, Ziggy non poteva rinunciare all’affetto della sua mamma, così i volontari hanno pensato bene di riunirlo con lei ma senza esito positivo. Il loro gesto amorevole si è rivelato vano, perché il formichiere è stato rifiutato per la seconda volta. A quel punto, l’animale è stato costretto ad aumentare la sua grinta, imparando velocemente ad alimentarsi da solo tramite il biberon. Ziggye si è distinto nella struttura non solo per il suo coraggio, a dir poco stupefacente, ma anche per le sue dimensioni. L’animale è ritenuto il secondo formichiere gigante, dopo Bowie, che insieme hanno la particolarità di arrivare a due metri. Non solo.. la loro lingua è capace di superare i 60 cm di lunghezza, entrando a far parte delle lingue più lunghe tipiche del regno animale.

Al di là della sua caratteristica fisica, quello che lo contraddistingue di più rispetto agli altri riguarda la sua capacità di affrontare gli ostacoli che la vita gli pone davanti. Con grande determinazione questo animaletto ha saputo superare il rifiuto della propria madre, rivelandosi come un esempio da seguire in caso della comparsa di qualsiasi avversità nella nostra vita.

Gli animali hanno sempre qualcosa da insegnarci, non dimentichiamolo.

Benedicta Felice