Home News La triste storia del gatto non voluto: lo riportano sempre indietro

La triste storia del gatto non voluto: lo riportano sempre indietro

Un gatto non voluto: una triste storia di un micio che è sempre stato riportato indietro dalle persone che lo hanno adottato

gatto non voluto indietro
Il gatto non voluto, portato indietro da chiunque lo abbia adottato (Foto Facebook)

La triste storia del gatto non voluto: si chiama Oscar ed è stato riportato indietro da chiunque abbia deciso di adottarlo, tra l’incredulità dei volontari. Infatti, il micio vorrebbe avere una casa stabile, ma le tre famiglie che lo hanno scelto hanno tutte espresso la stessa lamentela, facendo tornare il quattro zampe nel box del rifugio che lo aveva in cura. E che ora cerca di trovargli una casa in modo permanente.

La triste storia del gatto non voluto: lo riportano sempre indietro dopo averlo adottato

gatto non voluto indietro
Il gattino Oscar di fronte al suo box (Foto Facebook)

Oscar è un gatto dal pelo rosso che ha una triste storia alle spalle, come si diceva:  i volontari lo hanno sempre descritto come un animale dolce e adorabile, ma tre famiglie li hanno adottato e poi lo hanno sempre portato al rifugio. La motivazione? L’ultimo nucleo che lo ha accolto ha raccontato che aveva attaccato uno dei suoi umani. Insomma, il problema sembra essere il comportamento del felino.

Ti potrebbe interessare anche: Perché il gatto attacca il padrone? I pericoli dei gatti per gli esseri umani

In effetti, gli stessi volontari hanno scritto che “Oscar è un compagno perfetto, è socievole avventuroso e amichevole. In realtà per il 98 per cento del tempo è un bravo gatto che pensa agli affari suoi, ma ogni tanto si fa sentire. Fa le fusa quando ci vede al mattino e non è per nulla timido o nervoso con le persone. Tuttavia, in alcune occasioni ha mostrato un lato un po’ aggressivo“.

Oscar oggi cerca casa, qualcuno che lo ami e che lo possa aiutare

gatto non voluto indietro
Oscar il gatto (Foto Facebook)

Il gatto di razza europea ha dunque qualche problema di comportamento, forse dovuto al fatto che la sua esistenza è stata in passato molto dura, anche se di quel che è stato non è dato sapere. Sembrerebbe, secondo i racconti, che i momenti di nervosismo di questo gatto, arrivino quando qualcuno lo costringe a farsi coccolare o quando si trova con altri felini.

Ti potrebbe interessare anche: Ecco cosa fare quando un gatto attacca di frequente

Oggi Oscar si trova ancora all’interno del rifugio che lo ha adottato in via provvisoria. I volontari stanno cercando di trovare qualcuno disposto ad occuparsi di lui. Persone consapevoli che Oscar è un micio con il quale bisognerà lavorare: un cucciolo con dei problemi, ma sicuramente in grado di dare tanto amore.

Matteo Simeone