Home Cavalli I film più belli sui cavalli: storie vere e racconti commoventi

I film più belli sui cavalli: storie vere e racconti commoventi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:13
CONDIVIDI

I film sui cavalli. Una rassegna indimenticabile

Harry e Snowman

Una selezione di film sui cavalli che negli ultimi decenni hanno segnato intere generazioni. Storie vere di cavalli straordinari e leggendari, del legame che si crea con l’uomo. Racconti commoventi come la storia di Nestore di Alberto Sordi, e il destino tragico di molti cavalli che a fine carriera vengono portati al macello. Storie di conquiste, di vittorie che esplorano il mondo delicato e sensibile del linguaggio, della comunicazione e soprattutto dell’animo di un equino. Una scoperta dello spirito libero che si cela in ogni essere. Solo un cavallo è in grado di donare quel sentimento e di aiutare le persone a superare se stesse e a ritrovare la propria stima.

Black Stallion

Il film diretto nel 1979 da Carroll Ballard è tratto dal libro del 1941 scritto da Walter Farley intitolato The Black Stallion. Si è ispirato alla storia di Man o’ War, un cavallo di razza purosangue inglese, campione negli Stati Uniti agli inizi del XX secolo. Lo stallone che ha interpretato il ruolo di Black è un campione di razza araba di nome Cass Ole trovato dai produttori del film Tom Sternberg e Fred Roos in una scuderia del Texas. Era stato allevato come cavallo da show e quindi abituato ad eseguire le acrobazie. Per il successivo film “Il ritorno di Black Stallion” del 1983 fu invece impiegato un altro stallone arabo di nome Fae Jur.

Cavaliere elettrico

Il cavaliere elettrico (1979): un film del 1979 diretto da Sydney Pollack ed interpretato da Robert Redford e Jane Fonda. Redford è un attore che nella vita di ogni giorno ama i cavalli, tanto che è stato pure il produttore della pellicola “L’uomo che sussurra ai cavalli”. Una passione che lo ha sicuramente portato a condividere il messaggio del “Cavaliere elettrico” contro lo sfruttamento degli animali ai fini commerciali. Il protagonista scappa da un set pubblicitario con un cavallo simbolo di un prodotto alimentare. Entrambi avviano una rocambolesca fuga dalla città fino ai Canyon americani.

Nestore, ultima corsa

Nestore l’ultima corsa

Uscito nel 1994 scritto, diretto e interpretato da Alberto Sordi. Gaetano, conducente di una botticella, arrivato a 75 anni, era giunto il momento di andare in pensione. Mentre per il suo cavallo di nome Nestore ormai anziano l’unica soluzione era quella di finire al macello. Gaetano fa di tutto per salvare il suo amato compagno. Un film amaro e crudele.

L’uomo che sussurra ai cavalli

L’uomo che sussurra ai cavalli

Film del 1998, tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Evans. Il film scritto, diretto e interpretato da Roberd Redford parla della storia di una ragazzina Grace MacLean, che ha perso un arto dopo un incidente a cavallo durante il quale morì una sua amica. La madre decise di rivolgersi a un addestratore, Tom Booker, noto per la sua capacità di comprendere i traumi dei cavalli. Una storia autobiografica di Monty Roberts che ha promosso un tipo di doma dolce, dopo aver imparato il linguaggio non verbale dei cavalli osservando il loro comportamento allo stato brado.

Lucky re del deserto

Lucky re del deserto

Running Free, o Lucky, re del deserto uscito nel 1999, diretto da Sergej Bodrov, racconta la storia d’amicizia tra un ragazzino e un giovane puledro abbandonato di nome Lucky. Insieme si ribellano alla proprietario della piantagione e riescono a scappare sia dai soprusi che dalla distruzione della guerra.

Spirit – Cavallo selvaggio

Spirit – Cavallo selvaggio

Spirit – Cavallo selvaggio è un’animazione uscita nel 2002 di Kelly Asbury e Lorna Cook, prodotta dalla DreamWorks. Ha ricevuto la nomination ai Premi Oscar 2003 come miglior film d’animazione. Lo stallone Spirit, nato libero nelle praterie del West viene catturato dai bianchi che compiono scelleratezze contro i pellerossa e la natura della zona. Viene liberato da un giovane indiano e diventa protagonista di una serie di avventure commoventi.

Seabiscuit

Seabiscuit

Un film che ha ricevuto ben 7 nomination Oscar nel 2004. Diretto da Gary Ross nel 2003, “Seabiscuit – Un mito senza tempo” è tratto dal libro del 2001 intitolato Seabiscuit: una leggenda americana di Laura Hillenbrand. La leggenda del sogno americano per cui nessuno credeva in quel cavallo di razza purosangue Seabiscuit che divenne campione negli Stati Uniti d’America. Dopo un inizio sfortunato ebbe una rivincita diventando il simbolo della combattività. Una prima versione della storia di Seabiscuit usci nel 1949 con Shirley Temple, The Story of Seabiscuit.

Hidalgo – Oceano di fuoco

Vigo Mortensen in Hidalgo

Oceano di fuoco – Hidalgo (Hidalgo) è un film del 2004, diretto da Joe Johnston. E’ la storia romanzata di Frank Hopkins e del suo cavallo di razza Mustang Hidalgo.  Hopkins un cow boy che lavorava nei pony express poi negli spettacoli di Buffalo Bill contribuì alla tutela dei cavalli selvatici americani di razza mustang. Infatti, secondo la tradizione, Hopkins avrebbe contribuito alla nascita dei mustang della linea White, con il manto chiaro e qualche macchia più scura. I discendenti di Hidalgo sono ancora allevati nell’allevamento Gilbert Jones sulle Blackjack Mountain, in Oklahoma. La difesa dei mustang è poi proseguita nel Secondo Dopoguerra con Monty Roberts.

Tra le curiosità del film, il protagonista Viggo Mortensen uno degli attori di Hollywood amanti dei cavalli, dopo il film ha deciso di acquistare il cavallo Hidalgo, di cui si era innamorato durante le riprese.

Dreamer

Dreamer – La strada per la vittoria

Deamer è un film del 2005 diretto da John Gatins. Il film narra la storia di Soñador, un’ottima cavalla da corsa, che ha un incidente sulla pista e viene salvata da uno straordinario addestratore di cavalli. La figlia si appassiona a Sonador ma il padre si oppone a che la cavalchi.

Flicka – Uno spirito libero

Flicka

Un film del 2006 diretto da Michael Mayer con Alison Lohman. Il film è basato sul romanzo per bambini del 1941 My Friend Flicka di Mary O’Hara. Nel 2010 è stato realizzato un secondo sequel intitolato Flicka 2 – Amiche per sempre, e nel 2012 il terzo capitolo Flicka 3 – Country Pride inedito in Italia. Racconta la storia di Katy un’adolescente cresciuta nel ranch e del padre. La giovane ribelle cerca di affermarsi per la gestione del ranch e scappando all’educazione del padre si trova ad essere attaccata da un puma. A salvarla un mustang selvaggio femmina che ha deciso di chiamare Flicka. Una cavalla ribelle a sua volta che il padre decide di vendere. Katy insegue la sua cavalla e decide di tornare a casa con lei.

War Horse

War Horse

Tratto dal romanzo di Michael Morpurgo del 1982, la storia è ambientata durante la Prima Guerra Mondiale. Un giovane ragazzo inglese, Albert, parte per il fronte francese alla ricerca del suo amato cavallo Joey, venduto dal padre alla cavalleria britannica. Il film “War Horse” diretto da Steven Spielberg, uscito nel 2011 dovrebbe essere un olandese oppure in purosangue. Sono stati usati ben 14 cavalli diversi per girare il film al fianco dello stuntman e professionista equestre Dan Naprous.

Windstorm – Liberi nel vento

Windstorm – Liberi nel vento

E’ la storia di un’adolescente che viene mandata per punizione dai nonni dove la bambina crea un’amicizia con un cavallo, uno stallone selvaggio di nome Windstorm e scopre una passione per l’equitazione, ritrovando l’autostima.

Harry e Snowman

Harry e Snowman

Un film documentario di uno straordinario spessore prodotto da Netflix. E’ la storia vera di Harry de Leyer e del grigio Snowman. Un incontro casuale che ha portato ad un destino grandioso.  Harry de Leyer e sua moglie olandesi, immigrati in America negli Cinquanta hanno lavorato duramente come contadini per acquistare una fattoria. La vera grande passione di Harry era creare una scuderia. Trova lavoro come istruttore di equitazione presso una vicina scuola per ragazze e un giorno decide di andare ad un’asta per acquistare qualche esemplare. Arrivando tardi, tutti i cavalli erano giàstati venduti, tranne un cavallo bianco castrone, che aveva lavorato nell’agricoltura ed era destinato al macello. Lo sguardo del cavallo incrocia quello di Harry che decide di acquistarlo per 80 dollari. Scopre un carattere straordinario e decide di utilizzarlo per la scuola. Poi vende Snowman e il cavallo non voleva stare lontano da Harry pronto a saltare qualsiasi ostacolo per stare con lui. Harry riacquista Snowman questa volta consapevole che il cavallo era un grande saltatore. Nell’arco di pochi anni, ha conquistato tutti i podi, raccogliendo numerose vittorie tra le quali il titolo di “Cavallo dell’anno” nel 1958 e nel 1959. Una storia vera, davvero emozionante.

Ti potrebbe interessare–>

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie