Home News Aree di sgambatura per cani: da Pistoia arriva il Galateo dei padroni

Aree di sgambatura per cani: da Pistoia arriva il Galateo dei padroni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:06
CONDIVIDI

Il galateo per i padroni, progetto educativo che parte da Pistoia. Una serie di provvedimenti per regolare il rapporto tra cani e proprietari

Padrone e cane che giocano (Foto Pixabay)
Padrone e cane che giocano (Foto Pixabay)

Un nuovo galateo per i padroni. L’iniziativa parte da Prato e focalizza l’attenzione sulle aree di sgambatura che i cani devono utilizzare in modo corretto. Tali aree non sono altro che spazi nei quali i quattro zampe possono correre liberamente ma all’interno dei quali i padroni devono saper assumere un atteggiamento equo e rispettoso. I questo modo, sia i padroni che i cani trarranno rispettivamente beneficio da simili regole. Le norme indicate fanno parte del progetto educativo uomo-animale inaugurato domenica mattina, per merito dell’Ufficio Animale di Affezione del Comune.  Le aree mappate da quest’ultimo sono 40 per effettuare una verifica sullo stato di manutenzione.

Il galateo per i padroni, le direttive per  la serena convivenza con gli animali

barboncino che corre (Foto Pixabay)
Barboncino che corre (Foto Pixabay)

Il lavoro citato, quando giungerà a conclusione sarà esposto sull’apposita cartellonistica dell’area di sgambatura della città. Inoltre, le norme sono state affiancate da un progetto di educazione insieme alla consigliera delegata degli animali Gianna Meoni.

Le regole servono a far capire quali sono gli atteggiamenti da adottare nelle aree di sgambatura e quali bisogna evitare al fine di non incorrere in situazioni di pericolo o di discussioni con altri frequentatori.  Inoltre, è un’occasione che si presenta per far rendere conto ai residenti se ci sono criticità da sistemare al fine di portare a spasso i cani in tranquillità.” ha affermato Cristina Sanzò, assessore alla Città Curata.

Il progetto è stato presentato nell’area di sgambatura di Via Liliana Rossi alla quale ha preso parte, oltre alle personalità qui citate, anche il Sindaco Matteo Biffoni. L’obiettivo dell’iniziativa riguarda l’adesione alle regole d’uso, considerato il fatto che finora non ne erano presenti.

Un progetto utile per la pacifica convivenza nel territorio che raggruppa cani e padroni in un unico quadro di vantaggi che riceveranno seguendo tali norme.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI