Home News Dalla Cina, la storia di Huzi, il cane che non smette di...

Dalla Cina, la storia di Huzi, il cane che non smette di stare accanto il suo defunto padrone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:31
CONDIVIDI

La fedeltà che va oltre la morte, il pastore tedesco Huzi non smette di restare accanto al punto in cui è stato sepolto il suo padrone

Huzi e il suo gesto d'amore (Foto Pixabay)
Huzi e il suo gesto d’amore (Foto Pixabay)

“Non c’è fedeltà che tradisca almeno una volta, tranne quella di un cane.” Così diceva Konrad Lorenz, zoologo ed etologo austriaco che aveva compreso molto bene la natura dei cani. La fedeltà di un cane è in grado di resistere ad ogni situazione, compresa quella più avversa, e ce lo dimostra la commovente vicenda di Huzi, un pastore tedesco della contea di Fuping, nella provincia cinese di Shaanxi che ha cercato di scavare proprio nel punto in cui è stato sepolto il suo padrone defunto. Un segno di speranza, forse, di ritrovarlo ancora vivo.

La fedeltà che va oltre la morte, la storia di Huzi 

Cane fedele (Foto Pixabay)
Cane fedele (Foto Pixabay)

Huzi vive con la famiglia, che di recente, ha dovuto affrontare la perdita del caro e amato nonno Wu al quale il quattrozampe era molto affezionato. Il cane adesso vive con i figli del signore deceduto, ma ciò non basta ad alleviare la sua mancanza.

L’immenso amore di Huzi, viene filmato in un video molto commovente, pubblicato sulla piattaforma Pear che mostra la visita del cane nel luogo dove l’anziano signore è stato sepolto.

Infatti, la donna ha così raccontato la vicenda: “Siamo andati insieme alla tomba. Lui ha fatto il giro per due volte nel punto dove mio padre è stato sepolto e lì si è fermato. Dopo un pò ha cominciato a scavare e non voleva più staccarsi da lì, non voleva tornare a casa.”

La fedeltà che va oltre la morte, il gesto commovente del pastore tedesco

Cane in cerca del suo padrone (Foto Pixabay)
Cane in cerca del suo padrone (Foto Pixabay)

Il cane infatti, non ha ascoltato neanche le parole della figlia che urlava il suo nome per farlo desistere dalla  vana “operazione di salvataggio” del padre. La sofferenza per la morte di Wu  si è tradotta in uno stato di profondo malessere per il cane che per tre giorni non ha rifiutato il cibo sia liquido che solido. Solo dopo aver visto la tomba di Wu ha ricominciato a mangiare.

Un gesto commovente, quasi una sorta di triste rassegnazione di fronte alla scomparsa del suo amato nonno, come confermano anche le parole della figlia.

Inizialmente, pensavamo che Huzi fosse vecchio e non volesse saperne di nutrirsi, ma ha ricominciato a mangiare solo dopo che è andato a trovare suo nonno. Ha compreso i nostri sentimenti” ha affermato con molta commozione per l’incredibile dedizione del cane.

Una vicenda che ci fa capire ancora di più, quanto la fedeltà degli animali possa essere ancora più grande delle nostre aspettative.

Leggi anche:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI