Home News Fuga verso la libertà, volpe trova riparo dall’inseguimento di due cani

Fuga verso la libertà, volpe trova riparo dall’inseguimento di due cani

La volpe timorosa fuggita da due cani grandi che ha cercato riparo in una cuccia per cani situata nel giardino di una villa milanese

La volpe rannicchiata (Foto Pixabay)
La volpe rannicchiata (Foto Pixabay)

 

 

Spaventata da alcuni cani che la inseguivano, una volpe si è rifugiata nel giardino di una villa nel milanese. L’animale ha trovato un rifugio sicuro mentre fuggiva, probabilmente, da due cani di grossa taglia che ha trovato di fronte. Totalmente impaurita, si è lasciata guidare dal suo istinto che le ha consentito di mettersi al sicuro.

La volpe timorosa e la sua idea di nascondersi in una cuccia per cani 

La volpe spiona (Foto Pixabay)
La volpe spiona (Foto Pixabay)

L’animale è stato ritrovato dagli operatori dell’Enpa di Milano, rannicchiato, in una cuccia per cani. Per molto tempo, è rimasto nella medesima posizione del ritrovamento, a causa del timore provato. Dopodiché è stata trasferita al CRAS di Vanzago per fare gli accertamenti. La causa del suo spostamento potrebbe essere dovuta all’assenza di persone per le strade della città.

In questo periodo, gli animali selvatici hanno maggiore intenzione di esplorare il territorio, specialmente vicino i luoghi urbani. La volpe in questione, potrebbe essere stata attirata dall’odore emanato dal cibo per i cani e dai rifiuti” ha affermato Ermanno Giudici il presidente di ENPA Milano. La sua paura è alimentata dal fatto che è un esemplare molto schivo che tende a ripararsi nei cespugli, nei fossi e nelle tane scavate nel terreno. Uno dei suoi atteggiamenti frequenti è stato quello di rifugiarsi nelle case abbandonate popolate da tassi e istrici.

Manifesta la sua timidezza sia nei confronti dei suoi simili che degli umani. Questo è un aspetto che la porta ad essere molto territoriale, dando vita a contrasti con gli altri esemplari. Il suo progressivo avvicinamento ai centri abitati è stato reso semplice dal bisogno della continua ricerca di cibo. Tale aspetto l’ha indotta a cambiare le sue abitudini che ha prodotto un vero e proprio addestramento della sua specie.

La sua alimentazione è basata sul genere della selvaggina costituita da lepri, galline, fagiani e quaglie. Le sue zone preferite sono i boschi e quelle ricche di nascondigli dove caccia tali prede. Quando non trova altro di cui cibarsi mangia insetti, uccelli, lombrichi e altri tipi di rifiuti. Una delle sue qualità caratteriali è sicuramente la furbizia che si manifesta nell’abitudine di fare scorte di cibo.

Potrebbe interessarti anche: 

Benedicta Felice