Home News Lascia l’eredità al canile e a 3 associazioni: ora nuovo testamento

Lascia l’eredità al canile e a 3 associazioni: ora nuovo testamento

La donna lascia l’eredità al canile e a 3 associazioni, ma ora sembrerebbe ci sia un nuovo testamento che vede come erede la badante

Cucciolo in una gabbietta e una signora anziana aiutata (Screen Pinterest)
Cucciolo in una gabbietta e una signora anziana aiutata (Screen Pinterest)

Non tutti hanno una famiglia sulla quale contare. Potrebbe essere perché la vita è stata troppo crudele, perché non intercorrono buoni rapporti o semplicemente perché si sono inseguiti altri obiettivi.

Così quando il tempo su questa terra è finito e si ha una ingente somma di denaro a cui pensare, spesso viene lasciata per portare avanti nobili cause, per far si che il buono che c’era in queste persone rimanga come retaggio. Però potrebbero sorgere degli intoppi, come un nuovo testamento del quale forse nessuno sapeva nulla.

L’inizio di questa storia risale al 2019, quando una signora scompare e lascia i suoi beni suddivisi tra l’esecutore testamentario, il figlio di quest’ultimo, il canile Municipale di Milano e a 3 associazioni, L’Opera San Francesco, la Fondazione italiana per la ricerca sul cancro e la Lega del Filo d’oro.

Ad agosto però, qualcosa cambia. La badante sembrerebbe in possesso di un nuovo testamento che vede lei come beneficiaria dei 900mila euro che sarebbero dovuti andare al canile e alle associazioni.

Ora la perizia grafologica determinerà l’autenticità del documento stabilendo così le ultime volontà della donna ormai scomparsa 3 anni fa.

Potrebbe interessarti anche: Anziana lascia l’eredità per un nuovo canile: circa mezzo milione

L’eredità al canile e alle associazioni messa a rischio dal nuovo testamento

Cucciolo (Screen Pinterest)
Cucciolo (Screen Pinterest)

Nel 2019 dopo l’apertura del testamento di una signora scomparsa, si viene a conoscenza della sua eredità. Quello che di materiale lei possedeva veniva diviso tra l’esecutore testamentario, con una somma pari a 200mila euro e il figlio dell’uomo al quale veniva lasciato un appartamento. Inoltre una somma di 900mila euro doveva essere suddivisa tra il canile comunale di Milano e 3 associazioni, la Lega del Filo d’Oro che si occupa di supportare e assistere le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, la Fondazione italiana per la ricerca sul cancro e l’Opera San Francesco, onlus che aiuta le persone in difficoltà.

Nel mese di agosto però qualcosa cambia. E’ stato portato allo scoperto un nuovo testamento che vedrebbe la badante come unica erede dei 900mila euro, non modificando quindi le volontà della signora per quanto riguarda l’esecutore testamentario e suo figlio.

E’ iniziata così una battaglia legale tra la donna che faceva da badante alla signora e il Comune. Gli avvocati del Comune e delle associazioni segnalano che secondo loro ci sia qualcosa che non quadri sull’autenticità del secondo documento, in quanto, quando è stato chiesto di fornire prove sull’autenticità di questo, la risposta ricevuta non sia stata esaustiva. Insomma la spiegazione data si basa sul rapporto tra la donna e la signora che avrebbe fatto si che quest’ultima modificasse le sue volontà e lasciasse tutto a lei, non toccando però la decisione che riguardasse l’esecutore testamentario e suo figlio.

La soluzione per mettere fine a questa diatriba sarà una perizia grafologica che verrà effettuata dalla dottoressa L.R.. Non sarà però un incarico semplice dato che avrà pochi elementi a disposizione presenti sul nuovo documento testamentario.

Aspettando la sua perizia, i legali del Comune e delle Associazioni hanno inoltrato due diffide, per non far avvenire l’esecuzione testamentaria e un ordine imposto alla banca, nella quale si trova il conto su cui sono depositati i soldi, di non effettuare alcuna transazione fin quando la vicenda non avrà trovato la sua conclusione.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube