Home News Animali e Coronavirus: il lato ironico raccontato da Marco Milanesi

Animali e Coronavirus: il lato ironico raccontato da Marco Milanesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:50
CONDIVIDI

Le vignette con gli animali, una tecnica simpatica per far ricordare in maniera leggera tutti gli obblighi da rispettare per contrastare il Covid-19

"Andrà tutto bene" (Foto Marco Milanesi)
“Andrà tutto bene” (Foto Marco Milanesi)

 

Il rispetto delle regole necessarie alla prevenzione per il Coronavirus raccontate sotto un altro punto di vista, leggero, ironico che spazia dalla dolcezza all’importanza della corretta informazione. Un modo innovativo che trascende i consueti metodi di informazione, per approdare ad uno originale, intriso di passione e di altruismo. Marco Milanesi trasforma gli animali in un veicolo di norme essenziali da adottare, nella lotta alla pandemia del XXI secolo. E lo fa, inserendoli in simpatiche vignette rivolte ai bambini che risentono maggiormente della triste situazione che stiamo affrontando.

Le vignette con gli animali, un altro modo per ricordarci obblighi e divieti 

La tartaruga raccomanda di stare a casa (Foto Marco Milanesi)
La tartaruga raccomanda di stare a casa (Foto Marco Milanesi)

Le vignette di Milanesi sono un appello a guardare la vita con uno sguardo “comico” e nello stesso tempo disincantato. Una proposta che coglie lo spirito della leggerezza, prendendo come esempio il punto di vista degli animali che non perdono mai la fiducia verso l’uomo e verso ciò che la vita gli riserva. I protagonisti non sono solo gli animali presenti maggiormente nelle nostre abitazioni quali cani e gatti, ma con grande sorpresa quelli esotici. Coccodrilli, elefanti, ippopotami, giraffe, ognuno di questi ha un ruolo che gli si addice alla perfezione, messo in relazione alle proprie abitudini esistenziali. Nessuna scelta è fatta a caso. Lavarsi le mani, tenere le distanze, evitare assembramenti sono le semplici regole alle quali bisogna attenersi. Noi di Amore a quattro zampe,  abbiamo intervistato l’autore di tutto questo, per conoscere il suo mondo, con uno sguardo in prima persona.

L’intervista all’artista 

La giraffa e il coccodrillo (Foto Marco Milanesi)
La giraffa e il coccodrillo (Foto Marco Milanesi)

Le sue vignette si ispirano al mondo degli animali, rapportati all’emergenza da Coronavirus. Il tutto, letto in chiave ironica e leggera. Da dove nasce la sua dea?

Disegnare animali è sempre stato il mio “pallino”. Mi piace cogliere, o almeno cercare di farlo, la loro sensibilità e intelligenza per trasferirla alle vicende umane, spesso poco edificanti. Non è un tentativo di “umanizzare” il mondo animale, piuttosto di
carpirne il loro punto di vista.”

Nei disegni dà spazio anche ad animali esotici. La sua scelta è legata ad una passione personale o alla volontà di dare risalto a tipi di animali spesso poco “comuni” dal punto di vista informativo?

Passione personale e sconfinata ammirazione soprattutto per gli elefanti, creature maestose, coraggiose e profondamente intelligenti.”

Qual è il messaggio che vuole trasmettere nei suoi disegni?

Lungi da me l’idea di “propinare” morali o insegnamenti di vario genere, preferisco pensare ad un invito ad osservare la vita con un certo distacco e ironia; osservare i nostri goffi tentativi di affrontare la quotidianità con un leggero sorriso, anche se talvolta velato di amarezza.”

L’arte fa parte della sua professione oppure è una passione che le piace coltivare?

No, non è la mia professione (peccato…). Disegno fin da bambino e lo faccio ancora adesso per insana passione. Solo di recente i miei disegni hanno iniziato a circolare un po’ grazie a illustrazioni di libri e vignette sui social.”

Qual è la sua maggiore gratificazione, ricevere apprezzamenti per le sue opere o che il significato trasmesso giunga soprattutto ai bambini?

Mi fa piacere rallegrare gli amici condividendo con loro le mie vignette sui social. Mi gratifica tanto. Mi è capitato anche di fare qualche laboratorio di disegno con i bambini e sono stati momenti di grande divertimento, creatività in forma libera e arricchimento personale.”

 

 

"evitare gli assembramenti" (Foto Marco Milanesi)
“Evitare gli assembramenti” (Foto Marco Milanesi)

 

"lavarsi le mani" (Foto Marco Milanesi)
“Lavarsi le mani” (Foto Marco Milanesi)

 

Per immergerti nell’arte, consulta i siti dell’autore 

http://www.marcomilanesi.it/privacy.php

https://www.facebook.com/marco.milanesi.5

 

Potrebbe interessarti anche: 

 

Benedicta Felice