Home News Coronavirus, animali e fake news: le 10 bufale che circolano sul web

Coronavirus, animali e fake news: le 10 bufale che circolano sul web

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:29
CONDIVIDI

L’emergenza che stiamo vivendo passerà alla storia anche per il proliferare di notizie false. In quest’articolo vi sveliamo le fake news che riguardano Coronavirus e animali.

Coronavirus animali e fake news
Coronavirus, animali e fake news: cosa c’è da sapere (Foto Pixabay)

Mass media e disinformazione. Un binomio che ha visto il suo boom con l’avvento di internet e dei social network. E in questo periodo particolare del mondo, legato alla diffusione del Coronavirus, sono tantissime le notizie false legate alla pandemia e al mondo degli animali. In questo articolo vi diciamo a cosa non dovete assolutamente credere.

Ecco le 10 nuove bufale confutate dagli esperti su Coronavirus e animali

animali coronavirus informazioni
Animali e coronavirus: le informazioni basilari di Amore a quattro zampe

1. Gli animali trasmettono il virus

Falso – Lo affermano tutti gli organismi sanitari. Gli animali domestici sono membri della famiglia e anzi in questo momento sono un valore aggiunto perché aiutano con il loro affetto.

2. Non si può assolutamente uscire di casa quindi non posso portare fuori il cane.

Falso – Puoi portare il tuo Fido a fare una passeggiata e per bisogni nelle vicinanze della tua abitazione e per il tempo strettamente necessario.

3. Le gattare non possono continuare a accudire i gatti.

Falso – Le gattare possono continuare nella loro attività anche se la colonia non è registrata. Questo garantirà la vita e la salute dei felini che altrimenti vedrebbero compromessa la loro stessa sopravvivenza.

4. Non si possono portare gli animali domestici dal veterinario.

Falso – In caso di necessità puoi portare i tuoi amici animali dal medico veterinario. Dovrai però compilare e portare con te l’autodichiarazione necessaria per gli spostamenti.

5. In questo periodo sono sospese le catture dei cani vaganti e il recupero di cani e gatti e altri animali feriti.

Falso – La Circolare del Ministero della Salute ha chiarito che non possono essere differite la cattura dei cani vaganti, il recupero di cani/gatti e altri animali feriti.

6. Circhi, zoo e acquari non potranno dar da mangiare agli animali che saranno quindi in pericolo di vita.

Falso – Queste attività hanno l’obbligo di continuare a dar da mangiare ai loro animali e a mantenerli nelle migliori condizioni possibili. E inoltre il proprietario e il detentore di un animale, qualunque esso sia, ha sempre l’obbligo giuridico di curarlo in tutto pena la violazione a titolo omissivo degli articoli 544 bis e 544 ter del Codice penale.

7. I gattili e i canili possono non accogliere più animali.

Falso – Si tratta di un servizio previsto per Legge, per cui non si può fermare l’attività di ricezione e conferimento nei casi di abbandoni e sequestri. Le operazioni, però, devono avvenire nel rispetto delle misure sanitarie previste.

8. I negozi di animali, così come altre attività commerciali, devono rimanere chiusi.

Falso – I negozi in questione rimangono aperti così come le farmacie e le parafarmacie dove si possono trovare prodotti per animali.

9. Non ci si può recare a casa di amici o parenti assenti per assistere i loro animali domestici.

Falso – Come per il punto 4 puoi andare ma dovrai compilare e portare con te l’autodichiarazione necessaria per gli spostamenti. Ricorda che si tratta di una dichiarazione personale, firmata sotto la propria responsabilità, quindi sappi che dichiarazioni mendaci al pubblico ufficiale sono sanzionate in base all’articolo 495 del Codice penale.

10. Non si può continuare ad accudire una colonia felina in un Comune diverso da quello di residenza o domicilio.

Falso – Si può continuare nell’attività, ma bisogna compilare (come per i punti 4 e 9) l’autodichiarazione. Puoi farlo anche se la colonia non è registrata perchè stai tutelando la vita e la salute di animali.

Potrebbe interessati anche >>>

S.C.