Home News Rodrigo, il pappagallo liberato dal circo: ora cerca solo un’adozione

Rodrigo, il pappagallo liberato dal circo: ora cerca solo un’adozione

Un pappagallo di nome Rodrigo viene tenuto ostaggio di un circo per tantissimi anni: ora è in cerca di un’adozione speciale.

Pappagallo Rodrigo
Il pappagallo Rodrigo sotto il sole di una bella giornata (Fonte Facebook LAV)

Succede che per anni passiamo una vita d’inferno, chiusi dentro delle mura che di amiche hanno ben poco. E non possiamo gridare. Non possiamo gridare di voler respirare anche noi, di voler passare una vita libera, al di fuori di ogni catena possibile, che ci costringe a non poter vedere cosa c’è fuori.

Proprio così. Il mondo, lì fuori, sembra essere a portata di tutti, ma tutti non ce l’hanno. Noi, che già possiamo leggere o scrivere un articolo come questo, siamo liberi di poterlo fare con una sola connessione. Altri, invece, non sono liberi nemmeno di alzare un piede, o magari proprio una zampa.

Forme di schiavitù sono ancora sparse in giro per il mondo. E alcune rientrano anche nel “regno” animale. Alcuni dei nostri amici a quattro zampe sono costretti a esibirsi in alcuni spettacoli che di bello non hanno nulla, e di butto… beh, hanno davvero tutto. Come i circhi dove tanti animali si esibiscono dinanzi al pubblico pagante che spesso non sa, o ignora appositamente, ciò che c’è dietro. Com’è capitato al pappagallo Rodrigo, per anni costretto a esibirsi. Oggi cerca il riscatto e un’adozione a distanza.

Un’adozione a distanza può comunque salvare una vita: come quella del pappagallo Rodrigo

Pappagallo Rodrigo
Il pappagallo Rodrigo in uno scatto di profilo (Fonte Web LAV)

Quando nella vita tutto sembra andare per il verso sbagliato, poi arriva quella parolina magica dal nome riscatto. Riscattarsi verso soprusi vissuti per anni. Maltrattamenti continui e ripetute violenze. Si sa, poi, che i maltrattamenti sugli animali sono ancora oggi un cancro della nostra società.

LEGGI ANCHE >>> Martino, il cane che vuole evadere dalla cella: cerca una famiglia

Esseri umani avari, superbi e cattivi nell’anima che si impossessano dei nostri amici a quattro zampe solo per sfruttarli e lucrarci sopra. Mentre loro, amanti della natura stessa, vorrebbero vivere in piena libertà, fuori da ogni sopruso umano, ancora legato alla sozzura del dio denaro.

E maltrattato, per anni, è stato anche il pappagallo Rodrigo. Tanto tempo chiuso in gabbia, senza mai poter spiccare il volo come lo prevede la sua natura. Quelle uniche volte in cui usciva, era per esibirsi in deprimenti spettacoli da circo.

LEGGI ANCHE >>> Il cane che vive da 16 anni in canile: mai avuto un nome – VIDEO

Fortunatamente, però, dopo anni di lotta, i volontari della LAV, Lega Anti Vivisezione, sono riusciti a liberarlo e portarlo in salvo. Ora, Rodrigo, invece di vedere le luci, artificiali, degli squallidi spettacoli, può vedere quella naturale del sole. La LAV, con un post su Facebook, chiede a tante piccole o grandi famiglie di poterlo adottare a distanza per permettergli di continuare ad avere una vita felice.

Davide Garritano