Home News Salvati da un recinto sporco maltrattati e ricoperti di parassiti (Foto)

Salvati da un recinto sporco maltrattati e ricoperti di parassiti (Foto)

Un ente di beneficenza si starebbe prodigando a seguito del ritrovamento di due poveri cagnolini all’interno di un recinto pieno di feci e urina emaciati e ricoperti di parassiti.

Salvati da un recinto sporco maltrattati e ricoperti di parassiti (Foto Facebook)
Salvati da un recinto sporco maltrattati e ricoperti di parassiti (Foto Facebook)

a quanto pare infatti l’ente benefico ha lanciato un appello e una raccolta fondi per aiutare Molly e Max i due cagnolini che in pessime condizioni sono stati portati in salvo.

Irlanda , dopo una segnalazione due cani ridotti in condizioni deplorevoli sono stai rivenuti all’interno di un recinto completamente ricoperti fi sporcizia e di parassiti, l’appello sarebbe stato lanciato per aiutare a finanziare le cure dei cani emaciati e la National Animal Cruelty Helpline

Potrebbe interessarti anche: Prende a pugni il cane : 21enne arrestato per crudeltà sugli animali

Il salvataggio dei cani maltrattati e ricoperti di parassiti

Salvati da un recinto sporco maltrattati e ricoperti di parassiti (Foto Facebook)
Salvati da un recinto sporco maltrattati e ricoperti di parassiti (Foto Facebook)

La Irish Society for the Prevention of Cruelty to Animals, l’ ISPCA ha lanciato l’appello proprio a seguito del salvataggio dei due cani grazie all’uso della linea di assistenza.

A salvare i poveri cagnolini Molly e Max sarebbe stata Alice Lacey ispettore dell’ISPCA, i piccoli rinchiusi nel recinto oltre a non avere un riparo, erano disidratati e notevolmente affamati non vi era infatti alcuna ciotola con cibo e acqua a disposizione.

Secondo quanto riferito dall’ispettore, entrambi i cani erano notevolmente sottopeso al momento del ritrovamento, e uno dei veterinari al quale i cani sono stati portati per accertare le condizioni di salute avrebbe confermato che che uno dei cani nello specifico la femmina di nome Molly era “gravemente emaciato” e che se fosse rimasta in quel luogo non sarebbe sopravvissuta a lungo.

Le orecchie della povera cagnolina erano appesantite non solo dai parassiti ma si erano formati dei rasta, non solo sulle orecchie ma su tutto il suo manto sintomo che non veniva spazzolato o curata da tempo.

Secondo l’ISPCA, ogni mese vengono ricevute oltre mille chiamate su cani, gatti, cavalli e altri animali maltrattati e grazie alla linea messa a disposizione per le segnalazioni su sospetta negligenza e maltrattamenti molti animali vengono portati in salvo .

Per Molly e Max la storia si è conclusa nel migliore dei modi infatti dopo le cure sono stai affidati a dei nuovi proprietari che si stanno occupando di loro mentre il loro ex proprietario è stato vietato di possedere animali domestici per diversi anni.