Home News Pet Therapy: in corsia arriva Simba, il gatto coccolone amato da tutti

Pet Therapy: in corsia arriva Simba, il gatto coccolone amato da tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:19
CONDIVIDI

Un gatto per i pazienti, il successo della Pet Therapy continua con Simba il nuovo arrivato nella corsia dell’ospedale. E’ già ben accolto da tutti

La bellezza del gatto (Foto Pixabay)
La bellezza del gatto (Foto Pixabay)

Gli incredibili benefici della Pet Therapy continuano ad aumentare e ad accogliere nuovi protagonisti. Uno di questi è Simba il gatto di quasi 10 mesi, adottato per offrire un aiuto ai piccoli pazienti dell’Oncologia e della Radioterapia del San Donato di Arezzo. Occhi azzurri, sguardo vivace e tanta dolcezza da donare gratuitamente.

Un gatto per i pazienti, Simba conquista tutti in ospedale 

Tutta la dolcezza del gatto (Foto Pixabay)
Tutta la dolcezza del gatto (Foto Pixabay)

Simba ha già conquistato tutti. Da qualche settimana lo abbiamo incluso nelle sedute, ottenendo il consenso di tutti. I gatti sono animali molto adatti per la Pet Therapy poiché secondo le linee guida-ministeriali soltanto alcuni possono essere inseriti in tale progetto. I gatti sono animali che si prestano molto bene alle coccole, alle carezze e sono in grado di trasmettere ai bambini ricoverati relax e tranquillità. Inoltre, la presenza di uno sguardo frontale e non laterale li rende simili a noi umani, a differenza dei cani” afferma Elena Bisconti, presidente Gaia, l’associazione che gestisce le attività di Pet Therapy.

Le loro qualità vengono messe in luce anche da Simonetta Magnanini, direttore dell’Oncologia ed Enrico Tucci responsabile della Radioterapia che inquadrano i gatti come validi aiutanti contro la depressione, l’ansia e lo stress del ricovero, riducendole in una considerevole quantità.

Un gatto per i pazienti, l’alleato della depressione da ricovero 

Gatto e bambina (Foto Pixabay)
Gatto e bambina (Foto Pixabay)

I gatti  non offrono solo svago e distrazione dal dolore, ma contribuiscono anche a migliorare la qualità del sonno. La loro La presenza fa bene anche agli operatori.” commentano i due direttori. Questo è un aspetto molto significativo, in quanto, ognuno di loro viene impiegato per una missione non da poco.

Gli animali per svolgere bene la loro attività sono controllati anche dal punto di vista igienico e sanitario in modo tale da non comportare nessun rischio infettivo sia per i pazienti che per i visitatori.

L’Azienda intende supportare e promuovere ancora di più questa attività. Credo molto nella Pet Therapy e nella capacità degli animali di fare del bene alle persone. Andiamo avanti in questa direzione ” dichiara con orgoglio il direttore generale Antonio D’Urso, nei commenti finali.

La missione di vita degli animali è solo una, ed è quella più importante di tutte: fare del bene.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti: 

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI