Home Pets & Kids Animali di colore rosa: caratteristiche e curiosità dei più strani

Animali di colore rosa: caratteristiche e curiosità dei più strani

Animali di colore rosa, caratteristiche e curiosità di specie che attirano l’attenzione per il tono della pelle, delle piume e del pelo.

fenicotteri
(Foto Pixabay)

La natura è meravigliosa e ciò che si trova in essa è semplicemente spettacolare.

Grazie ad essa ritroviamo paesaggi mozzafiato e animali sorprendenti per il loro aspetto e i loro colori. Nulla poi è lasciato al caso, in particolare la colorazione di questi ultimi.

Molto spesso, infatti, sono così colorati per confondersi con l’ambiente o per spaventare i loro predatori e più sono appariscenti più siamo attratti da loro.

In questo articolo andremo a conoscere gli animali di colore rosa e le loro peculiarità.

Animali di colore rosa

Gli animali di colore rosa, esemplari famosi per la particolare e tenera colorazione.

Ecco l’elenco dei principali animali di colore rosa:

  • Cavalluccio marino pigmeo del bargabante;
  • Fenicottero;
  • Katydids o cavallette dalle lunghe corna;
  • Namib Sand Gecko;
  • Pinna di pino (Pinicola enucleator);
  • Mantide orchidea rosa (Hymenopus coronatused);
  • Spatola rosata (Platalea ajaja);
  • Iguana terrestre rosa delle Galapagos;
  • Dragon Millipede.

Cavalluccio marino pigmeo (Hippocampus bargibanti )

Il Cavalluccio marino pigmeo, (Hippocampus bargibanti ), appartiene alla famiglia Syngnathidae.

Cavalluccio marino
Cavalluccio marino pigmeo.(Foto AdobeStock)

La sua caratteristica più evidente è la gran quantità di tubercoli dal colore rosa su un corpo di base bianco vivo.

È diffuso nell’Indopacifico, dall’Indonesia alle Filippine, ala Papua Nuova Guinea fino all’Australia (Queensland) e alla Nuova Caledonia.

Il suo habitat è la barriera corallina, in acque basse ad una profondità di 10-40 metri. Il cavalluccio marino pigmeo raggiunge una lunghezza massima di 2 cm circa.

Ha l’aspetto classico del cavalluccio ovvero: testa equina, allungata, corpo verticale con ventre prominente e arrotondato, piccola pinna dorsale e coda allungata e prensile.

Si nutre principalmente di piccoli crostacei che si trovano galleggianti sulla superficie dell’acqua come invertebrati e larve di pesci.

Sono animali monogami con la caratteristica rarissima che vede il maschio partorire e non la femmina. Questo esemplare vive in media 4-5 anni.

Fenicottero

Il Fenicottero rosa è particolarmente noto per l’estroso colore rosa distribuito sulle piume.

Il colore del fenicottero: più è rosa, più è aggressivo? Uno studio lo afferma
(Foto Flickr)

Il Fenicottero rosa (Phoenicopterus roseus) o fenicottero maggiore è la specie più grande e diffusa della famiglia dei fenicotteri.

Il fenicottero rosa è alto circa 106 cm e ha un’apertura alare di circa un metro e mezzo. Possiede collo e zampe molto lunghi, piedi sono palmati con tre dita.

Un grande becco a uncino con la punta nera curvata verso il basso. Tuttavia ciò per cui è famoso sono le piume rosa e le punte delle ali nere.

Il fenicottero rosa nidifica in Europa, dove lo troviamo in Italia, Francia (Camargue), Spagna, Turchia, Albania, Grecia, Cipro e Portogallo.

Predilige un habitat formato da zone umide, fangose e lagune costiere poco profonde con acqua salata, non lontane da centri abitati.

Si nutre principalmente di piccoli gamberi, semi, alghe blu-verdi, organismi microscopici e molluschi. Sono i gamberi a trasmettere a questi uccelli il colorito rosa, in quanto possiedono dei pigmenti carotenoidi.

Questi pigmenti vengono ripartiti nel fegato per poi essere depositati nel piumaggio, nella pelle e nel tuorlo dell’uovo del fenicottero. Il fenicottero rosa può vivere per oltre 20 anni.

Potrebbe interessarti anche: Animali di colore blu: caratteristiche e curiosità dei più strani

Namib Sand Gecko

Il Namib Sand Gecko noto come Pachydactylus rangei ma particolarmente famoso per il colore rosa della pella.

geko rosa
(Foto AdobeStock)

Questo geco di colore rosato è lungo dai 12 ai 14 cm. È conosciuto per i suoi piedi palmati, che gli consentono di correre fra le dune del deserto senza affondare nella sabbia.

Vive in Sudafrica, Namibia e Angola meridionale. Trascorre le ore del giorno in lunghe gallerie che scava nella sabbia ed esce di notte per cacciare.

Siccome vive in un ambiente desertico, per dissetarsi beve l’acqua che si condensa sulla sua stessa pelle durante le notti umide e si nutre di grilli, piccoli ragni e scarafaggi, tra gli altri.

Pinna di pino (Pinicola enucleator)

Il Pinna di pino, nome scientifico del genere, Pinicola, un uccello passeriforme appartenente alla famiglia Fringillidae. Molto popolare grazie al suo splendido piumaggio rosa.

pinna di pino
(Foto AdobeStock)

Il Pinna di pino è un uccello dall’aspetto massiccio e robusto, che misura 18,5-25,5 cm di lunghezza, per 42-78 g di peso.

I maschi hanno penne rosa-rosee o rosa-rosso mentre le femmine mantengono un colore giallo-oliva.

Il Pinna di Pino è possibile osservarlo in tutte le regioni del Nord Europa e dell’Asia settentrionale oltre che in buona parte del nord dell’America Settentrionale.

Questo uccello, predilige un habitat rappresentato dalle pinete boreali di pianura e subalpine, tuttavia è possibile osservarlo anche nei boschi di latifoglie e nelle aree aperte.

Si nutre principalmente di semi e granaglie di varie piante, pinoli, bacche e germogli, specialmente di conifere. La speranza di vita di questi uccelli è di circa 3 anni in natura.

Potrebbe interessarti anche: Animali di colore giallo: caratteristiche e curiosità dei più strani

Mantide orchidea rosa (Hymenopus coronatused)

La Mantide orchidea rosa è nota per il suo corpo molto simile ad alcune parti del fiore dell’orchidea, da cui il nome.

mantide orchidea
La mantide orchidea (Foto Flickr)

Possiede una colorazione brillante, 4 zampe simili a dei petali di fiori e la coppia di zampe frontali dotate di denti, per afferrare la preda.

Può essere facilmente scambiato per un fiore perché può mimetizzarsi completamente con le orchidee. Vive nelle foreste pluviali del sud-est asiatico, tra cui Malesia, Myanmar, Tailandia e Indonesia.

La Mantide orchidea rosa, si arrampica su e giù per i ramoscelli della pianta fino a quando non trova un fiore, si poggia e aspetta le prede.

Si nutre di insetti vari, come: grilli, mosche, moscerini della frutta, scarafaggi e piccole mosche verranno attratti dalla macchia nera che possiede sul ventre.

Spatola rosata (Platalea ajaja)

La Spatola è un uccello della famiglia dei Treschiornitidi, presenta un piumaggio di varie tonalità di rosa e rosso.

spatola rosata
(Foto AdobeStock)

La Spatola rosata è alta 80 cm ed ha un’apertura alare di 120-130 cm. Possiede zampe, collo e becco molto lunghi. L’intensità dei colori è data dall’età e dall’alimentazione proprio come avviene per gli Ibis scarlatti e i Fenicotteri rosa.

La Spatola rosata è diffusa in Sudamerica ad est delle Ande e nelle regioni costiere di Caraibi, America Centrale, Messico e della Costa del Golfo degli Stati Uniti.

Si nutre spesso in gruppi numerosi, camminando in acque dolci o costiere e tenendo il becco immerso nell’acqua.

Mangia crostacei, coleotteri ed eterotteri acquatici, rane, tritoni e i pesci più piccoli ignorati dagli altri trampolieri. L’esemplare più longevo a oggi ha circa 16 anni.

Potrebbe interessarti anche: Animali di colore rosso: caratteristiche e curiosità dei più strani

L’iguana terrestre rosa delle Galapagos

Il Conolophus marthae o iguana terrestre rosa appartiene alla famiglia delle Iguanidae. È una specie di lucertola dal particolare colorito rosa.

iguana rosa
(Foto AdobeStock)

Possiede la tipica forma del corpo sauro, corpo tozzo, quattro zampe che si estendono ai lati come tutte le lucertole e una fila di brevi spine lungo il centro della schiena.

Un maschio adulto che pesa 5 kg, ha una lunghezza del muso di 47 cm e una coda di 61,4 cm.

L’iguana terrestre rosa è originaria solo del vulcano Wolf nell’Isola Isabela settentrionale delle Galápagos (Ecuador).

Sono stati dichiarati una specie in via di estinzione (livello critico) con meno di 200 rimanenti.

Dragon Millipede

Desmoxytes purpurosea ( millepiedi drago rosa shocking ) noto anche come millepiedi drago dal colore rosa scioccante.

Desmoxytes purpurosea
(Foto AdobeStock)

Un millepiedi drago adulto è di circa 3 centimetri. È stato recentemente scoperto nel fiume Mekong, nel sud-est asiatico.

Il millepiedi ha ghiandole che producono acido cianidrico utili per proteggersi dai predatori, i quali mostrano un certo timore anche solo osservando il suo colore rosa shocking.

Vive in Asia, in particolare nel sud-est e predilige foglie all’aperto, dove con esse riesce a costruirsi un vero e proprio letto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta