Home Storie di Fedeltà Il miglior amico del gatto Pippi è un maialino di nome Porker

Il miglior amico del gatto Pippi è un maialino di nome Porker

CONDIVIDI
Porker e Pippi (Facebook)

In questi mesi, vi abbiamo raccontato più volte storie di bizzarre convivenze tra animali. L’ultima era emersa qualche giorno fa: Rosie è una gattina che è stata abbandonata per strada e salvata da una famiglia. La sua vicenda è diventata virale sui social network. Secondo ABC News, la famiglia che ha adottato il piccolo gatto ha anche alcuni husky. Questi a loro volta hanno accolto Rosie e da allora giocano, mangiano e fanno tutto insieme, al punto il gatto che crede di essere un cane. Ha dell’incredibile anche la vicenda del maiale Porker Pigglesworth e di Pippi, il suo amico gatto.

Quando Jennifer Gillispie andò in un rifugio locale per prendere un gatto, incontrò un maiale panciuto che aveva bisogno di essere salvato. Il suo nome era appunto Porker Pigglesworth. Sapeva subito che doveva prenderlo perché casa sua aveva un posto perfetto per lui. La stupefacente vicenda, divenuta virale su Facebook, è stata raccontata dal portale LoveMeow, che ha intervistato Jennifer, la proprietaria dell’animale. Porker ha tre mesi e pesa 13 chili.

Poco dopo il suo arrivo nella fattoria di Kitty Kitty Rescue a Elkhart, nell’Indiana, è stato accolto dai residenti felini. Uno dopo l’altro, i gattini gli hanno dato le giuste attenzioni. Nell’abitazione rifugio di Jennifer, Porker ha trovato un suo simile, Hamilton e due capre pigmeo, Juliet e Caesar. La sua salvatrice ha spiegato: “Non era abituato alle fredde temperature del clima dell’Indiana, così abbiamo deciso che avremmo potuto prenderlo insieme con i gatti finché non fosse stato castrato e cresciuto”.

Lasciato libero tra i gatti

Poco dopo l’arrivo di Porker, hanno scoperto quanto adorava i suoi amici felini. Il maialino viene messo in una cuccia, ma gli viene lasciata la porta aperta, in modo da poter giocare quando vuole coi suoi amici felini. Dice Jennifer: “Troviamo spesso i gattini che fanno un pisolino con lui nella gabbia e mangiano fianco a fianco con lui”. Particolarmente legato a lui è il gatto Pippi. “Vuole che Porker sia suo amica” – spiega la proprietaria – “Così ha deciso di fare cose da maiale e anche di mangiare il suo cibo e bere la sua acqua”. Nel frattempo, Porker vuole essere un gatto e mangiare cibo per gatti e dormire in letti di gatto. Per lui questa fase durerà comunque poco: i maiali, quando superano i sei mesi di vita, iniziano a divenire ingestibili.

GUARDA VIDEO

GM